Lucia, punita dai servizi sociali perché aveva denunciato Bibbiano

Una storia incredibile, quella denunciata da Lucia, a cui i servizi sociali del Comune di Torino hanno tolto tutti e tre i figli: "Mi hanno punita perchè condividevo dei post su Bibbiano"

“Avevano promesso di aiutarmi e invece hanno rapito i miei bambini”. Ha gli occhi lucidi e il viso stanco Lucia quando inizia a raccontarci come gli assistenti sociali di Torino sono riusciti a portarle via i suoi tre figli.

Da un mese ormai la sua casa nel quartiere torinese è diventata silenziosa, niente più risate, nessuno scherzo tra bambini, scomparsi i giocattoli a colorare le camere. Nelle stanze semivuote fotografie di bimbi sorridenti cospargono le pareti, osservano i pianti giornalieri di Lucia e assistono, immobili, alla battaglia della madre per riuscire a riportare a casa gli amori della sua vita. Lei è una delle mamme tornesi che nelle ultime settimane sono uscite allo scoperto per denunciare presunti affidi illeciti.

Tutto ha inizio circa sei mesi fa quando, durante una lite in famiglia, il compagno di lei e padre del suo ultimo bambino, tira un forte schiaffo al figlio più grande. Un episodio che colpisce il ragazzino, che ne parlerà anche a scuola. Sotto i consigli degli insegnanti, la mamma decide di portare il dodicenne al pronto soccorso, ma la reazione dei servizi sociali (che già seguivano la famiglia dopo una richiesta di aiuto economico) obbliga Lucia a prendere una decisione drastica. “Mi hanno detto che dovevo denunciare il mio compagno, altrimenti sarei risultata complice dei maltrattamenti e, questo, avrebbe potuto portare a conseguenze spiacevoli.” La mamma ascolta gli operatori e si affida ai carabinieri. “Hanno attivato una 403 e allontanato dal papà del bimbo. Dicevano che la situazione era rischiosa e io, dovevo essere protetta”.

Dopo un piccolo periodo di stallo in cui la mamma e i tre bambini si spostano da un alloggio all’altro, arriva l'inserimento in una “comunità mamma-bambino” nel Cunese. “Lì è iniziato il mio incubo", ricorda con fatica Lucia. "Il centro era gestito da suore laiche che maltrattavano i bambini. I miei li strattonavano, gli urlavano contro che non erano normali. Gli insulti erano all’ordine del giorno. Ma c’erano mamme che assistevano a veri e propri maltrattamenti sui propri figli. Alcuni per punizione venivano chiusi in bagno, lasciati ore a sedere sul seggiolone con la faccia rivolta verso il muro, oppure costretti a stare chiusi nelle loro stanze con la luce spenta.” Le storie dell’orrore non facevano dormire Lucia che, ad un certo punto, decide di ribellarsi. La mamma inizia così a raccontare cosa le stava accadendo su Facebook e a condividere anche diversi articoli sul "caso Bibbiano". Mai avrebbe pensato che questo le sarebbe costato l’allontanamento dai figli.

Un giorno arrivano in comunità gli assistenti sociali e con una lettera scritta a mano del Tribunale dei minori le comunicano che, dopo poco, avrebbe salutato i suoi bambini. “Mi dissero che me li avrebbero tolti. Il giorno stesso. quando iniziai a piangere, disperata, l’unica spiegazione che mi diedero fu che non avevano trovato un’altra comunità disponibile ad accogliermi dopo che, la mia, aveva comunicato di non volermi più ospitare”. Dopo poche ore i due più grandi vengono divisi e portati in strutture differenti. Il terzo, il più piccolo, invece deve essere accompagnato da una famiglia affidataria che, i servizi sociali, hanno già trovato. Tutto mentre Lucia viveva ignara di cosa stessero progettando alle sue spalle.

“Mi permettono solo di accompagnarlo fino alla sede dei servizi, ero fuori di me", ricorda Lucia. Tra urla di disperazione e in un mare di lacrime, la mamma sta vicino al figlio per il primo tratto di strada accompagnata da tutti i suoi familiari. “Ad un certo punto mia madre si è accorta che i servizi sociali stavano partendo in macchina con mio figlio. Non lo avevamo neanche salutato. Inizia a correre e si attacca alla seggiolino per cercare di bloccarli, ma loro, sotto gli occhi dei carabinieri, la aggrediscono prendendola per le braccia, poi per il collo, la sbattono al muro e riescono a scappare”.

Lucia parla di quel giorno come il “momento del rapimento”. Da lì vedrà i suoi figli una volta ogni due settimane, sotto osservazione e in luogo neutro. Eppure nei suoi confronti non ci sono mai state accuse e, per i suoi figli, Lucia non è mai stata un pericolo. “Quello che mi distrugge è che non ci sono motivazioni a tutto questo”. Il suo legale ha provato a cercarle e nei fogli del Tribunale è emersa la lista dei motivi dello sfratto dalla struttura in cui la famiglia ha vissuto per i primi mesi. “C’era scritto che stavo facendo una campagna contro i servizi sociali e che avevo pubblicato post sui bambini di Bibbiano”. Per questo, ne è conviunta Lucia, "mi hanno punita". Per aver raccontato la sua verità e preso le difese di tutte quelle mamme che, come lei, stavano affrontando un calvario inimmaginabile.

Commenti
Ritratto di Flex

Flex

Sab, 12/10/2019 - 12:18

Politiche di "sinistra" per la famiglia.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 12/10/2019 - 12:24

se voti il PD succede questo! ma se voti destra (magari FI) sei punita pesantemente, ma almeno sai di essere pulita al 100%

leo_polemico

Sab, 12/10/2019 - 12:25

In parole povere, guai a ribellarsi al "potere", di qualsiasi genere esso sia. Non c'è un qualche avvocato "buono" che si prenda a cuore la questione di questa donna privata dei figli? In caso contrario è spontaneo pensare che solo con le conoscenz giuste si ottiene "giustizia".

Ritratto di antonio4747

antonio4747

Sab, 12/10/2019 - 12:25

Francamente non si comprende come la politica possa restare estranea a queste vicende. Ma non è il centrodestra a guidare il Piemonte ?Perchè non intervengono?

moichiodi

Sab, 12/10/2019 - 12:28

Da quando al governo non c'e più salvini, il giornale ci raccontano una storia al giorno. A volta qualche favola. E così ci intrattiene.

moichiodi

Sab, 12/10/2019 - 12:29

Ovviamente in esclusiva!

vocepopolare

Sab, 12/10/2019 - 12:32

troppi interessi sulla gestione di situazioni familiari muovono gente senza scrupoli,senza professionalità, alla ricerca solo di danaro facile ai danni della comunità.La corruzione dilaga di più dove girano soldi pubblici mentre le istituzioni restano indifferenti se non addirittura conniventi: è quanto leggi garantiste all'eccesso hanno prodotto grazie alle logiche rosse che imperversano da 70 anni in qua.

marc59

Sab, 12/10/2019 - 12:32

Il sig. conte che fà? Il Presidente Mattarella che dice? Sapete che dicono, lasciamo che la magistratura lavori. Quando ci sono di mezzo gli immigrati, si portano gli sfruttatori anche al parlamento europeo, quando ci sono bambini italiani si insabbia.

Ritratto di alejob

alejob

Sab, 12/10/2019 - 12:54

Non riesco a capire, perché gli Italiani che hanno un quoziente intellettivo minimo, riescono ancora a capire chi sono i sinistroidi. Questa gente, commettono le loro porcate e danno la colpa sempre agli altri. Quando poi si viene a capire, che la colpa è loro, (Come BIBBIANO), ti Proibiscono di parlare e se parli, si inventano qualsiasi cosa, (Con la complicità dei fratelli), per simulare un RICATTO, come per questa signora che è stata privata dei suoi figli. Il Zingaretti "Sinistroide", su Bibbiano è stato più che chiaro "NON SI DEVE PARLARE". Tutto quello che va contro di loro deve stare scena MUTA.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 12/10/2019 - 12:55

La concussione finalizzata al rapimento seriale dei minori deve essere punita con l'ergastolo. Un motivo in più per non eleggere mai più un comunista al Quirinale.

Homunculus

Sab, 12/10/2019 - 13:10

Questi dei servizi sociali PD sono in tutto e per tutto metodi da Santa Inquisizione. Incredibile ma vero...

Alessio84

Sab, 12/10/2019 - 13:18

La giustizia non conosce simpatie o antipatie, quindi la signora va aiutata e la sua famiglia ricomposta, con annesse punizioni per gli operatori coinvolti - a seguito di giusto processo, ovvio. Ma, in tema di antipatie, questa signora non mi suscita alcuna pietà. In un angolino dell'articolo, quasi fosse irrilevante, c'è scritto chiaro e tondo come ha tradito il padre dell'ultimo figlio - che presumibilmente sosteneva e manteneva lei e i bambini, e colpevole di uno schiaffo che, perdonate il vecchio stile, non mi sembra la fine del mondo - quindi da un punto di vista morale c'è poco di che lamentarsi se si è ritrovata poi tradita a sua volta da degli estranei. Chi sceglie l'assistenza fredda e impersonale dello stato rispetto a quella magari a volte imperfetta, ma umana, della famiglia non può sperare poi di trovare troppa umana attenzione nei momenti di difficoltà. Ripeto, che le si dia giustizia: ma fredda e misurata col bilancino, proprio come l'ha scelta lei.

vitsoft

Sab, 12/10/2019 - 13:20

A questi giudici, medici ed assistenti sociali deve essere tolto a vita il posto di lavoro statale ed anche qualsiasi collaborazione con enti pubblici!!

cecco61

Sab, 12/10/2019 - 13:35

Paese strano l'Italia. Potere assoluto ai Servizi sociali: per lo più tutta gente senza né capo né coda, senza una verifica puntuale di capacità professionali visto che il più delle volte basta un certo numero di ore di frequenza di corsi farlocchi. E, visto che sono, guarda caso, sempre di una certa parte politica, nessuna responsabilità e impunità totale grazie alla Magistratura amica.

lappola

Sab, 12/10/2019 - 13:37

Ma un bel processone a tutti questi malfattori, cominciando da quel boss e terminando all'ultimo assistente sociale, questo non si può fare? basta che le famiglie si mettano insieme, oggi non mancano i mezzi per incontrarsi e qualche avvocato disponibile ad offrirsi per la gloria c'è senz'altro. Fatevi avanti, ribaltate questi sistemi stile comunismo sovietico anni 50 !!!

steffff

Sab, 12/10/2019 - 13:47

ma i carabinieri che fanno eseguire queste sentenze ....capisco che sono usi a obbedir tacendo, ma qualche domanda dovrebbero pur farsela.....

ST6

Sab, 12/10/2019 - 13:52

Accuse pesantissime, addirittura aggressione e rapimento in pieno giorno davanti ai Carabinieri? Vedremo cosa dichiareranno i militari chiamati a testimoniare.

mozzafiato

Sab, 12/10/2019 - 14:09

Perché si dovrebbe dubitare della denuncia di una diretta interessata? Del resto è arcinoto il metodo stalinista tutt'ora in auge presso tutte le istituzioni (pubbliche o private) controllate dal PCI! Conosco benissimo questo metodo essendo stato dipendente presso un comune in Emilia R.! Chi più di me può testimoniare in materia? Per chi non si adegua, prima o poi la siberia è assicurata! Più il potere rosso è consolidato e maggiore è il rigore nei confronti di chi mon capisce e non si adegua.

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Sab, 12/10/2019 - 14:16

Vergogna....e dovremmo essere uno stato democratico?

Homunculus

Sab, 12/10/2019 - 14:21

Metodi da Santa Inquisizione: evidentemente quelli dei servizi sociali sanno di essere protetti (indovinate da chi?) e quindi onnipotenti...

ziobeppe1951

Sab, 12/10/2019 - 14:31

Amico mio c’è di aspettarsi di tutto dai kompagni

QuasarX

Sab, 12/10/2019 - 14:37

Tutto ha inizio circa sei mesi fa quando, durante una lite in famiglia, il compagno di lei e padre del suo ultimo bambino, tira un forte schiaffo al figlio più grande.; cioe' per uno schiaffo? bisognerebbe capire se fosse meritato anche tra l'altro

UnBresciano

Sab, 12/10/2019 - 14:46

Schifo assoluto. Ma come possono guardarsi allo specchio? Fate qualcosa subito!

un_infiltrato

Sab, 12/10/2019 - 16:08

I ministri di Giustizia, dell'Interno e la Magistratura devono intervenire congiuntamente. Sembriamo tutti ripiombati nel medio evo. Questo di Torino è un altro episodio intollerabile.

mozzafiato

Sab, 12/10/2019 - 17:06

MOICHOODI, si sa: questo è un giornalaccio fassista, ma a proposito di BIBBIANO, cosa scrive in proposito il ciclostile del centro sociale che frequenti? Oppure i frequentatori del medesimo centro sociale SONO PARTE ATTIVA DEL MECCANISMO CHE RUBA I BAMBINI PER DISTRIBUIRLI AI KOMPAGNI FEDELISSIMI ?

RolfSteiner

Sab, 12/10/2019 - 17:06

Suore laiche. Cattomuniste.

Sceitan

Sab, 12/10/2019 - 17:08

O prima o poi troveranno qualcuno a cui il lavaggio del cervello di questi anni non ha fatto effetto e che comincera' a impalare i responsabili, a cominciare da coloro che oramai difendono solamente il loro stipendio. Lo Zingarello imponga pure il silenzio su questi crimini contro l'umanita'. Prima o poi, il silenzio verra' imposto a lui e alla sua cricca con qualche mazzata nei denti.

Homunculus

Sab, 12/10/2019 - 17:22

Sono riusciti a insabbiare il caso MPS - David Rossi, cosa volete che sia far passare il venticello di Bibbiano e di altri piccoli crimini analoghi... In fin dei conti, questi bambini li hanno sì strappati alle loro madri, ma non li hanno mica ammazzati... Se non c'è mai stata una vera commissione d'inchiesta su MPS e del "suicidio" di David Rossi non se ne parla proprio più, come potete pensare che possa partire una commissione d'inchiesta su Bibbiano e il sistema di potere del PD nei servizi social? Magari poi bisognerebbe anche parlare di sanità, scuola, editoria, ect.?

Ritratto di marione1944

marione1944

Sab, 12/10/2019 - 17:27

moichiodi 12.28 12.29: come dice il tuo compare: ma vaffa.....

Gio56

Sab, 12/10/2019 - 17:28

moichiodi,se ha notizie più fresche le dica.

zen39

Sab, 12/10/2019 - 17:33

Costoro sono peggio della mafia. Sono diabolici e perversi che operano sotto una parvenza di legalità per fini non solo economici ma per soddisfare anche certe forme maniacali di sadismo. Sono esseri immondi .Non c'è nessuna attenuante per loro solo la detenzione a vita. sono assassini della mente e del cuore di decine e decine di bambini.

vince50

Sab, 12/10/2019 - 17:36

L'ennesima prova delle malefatte di chiunque puzza di sinistra.Per una cosa che si sa,un milione non si sapranno mai.Sono odiatori demoniaci perversi contorti rossi fuori dall'anima nera.

carlo dinelli

Sab, 12/10/2019 - 17:45

Sono molto vicino a questa signora, ma, purtroppo, temo che non avesse capito di che pasta sono fatti i PDIOTI

Ritratto di scapiddatu

scapiddatu

Sab, 12/10/2019 - 17:50

Puah!!! Una vicenda da brividi e dai risvolti nauseabondi......., il FORTETO è una COOPerativa agricola.... una delle più sconcertanti vicende italiane.... Non c'è solo BIBBIANO,inserite nei motori di ricerca i seguenti titoli. Stupri al Forteto: Fiesoli condannato, ma il livello politico l’ha fatta franca --Stupri al Forteto: D’Alema e Bindi chiamati a testimoniare--“PD TOSCANO HA COPERTO GLI STUPRI DI BAMBINI AL FORTETO” -- TRIBUNALE MINORI DEGLI STUPRI FORTETO DA’ 2 BIMBI AI GAY --TOSCANA: MAGISTRATO CHE AFFIDO’ BIMBI A STUPRATORI FORTETO INVITATO IN REGIONE --Forteto: il gulag omosessuale e i suoi ispiratori-- Ah, scusate, dimenticavo, turatevi il naso.

Ritratto di Sergio Sanguineti

Sergio Sanguineti

Sab, 12/10/2019 - 18:12

#Homunculus: BASTARDI DENTRO.... E METODI DEL PIÙ BECERO SISTEMA SOVIETICO CHE HA PARTORITO LA BIECA "DEMOCRATICITÀ" BOLSCEVICA DI CUI, I MALEDETTI CATTOCOMUNISTI ITALIANI, HANNO EREDITATO IDEOLIGIA E METODI. PER QUESTO STRAPOTERE (E GESTIONE DEL "SOCIALE" VANNO RINGRAZIATI GLI INTRALLAZZATORI DEMOCRISTIANI DEL DOPOGUERRA CHE, SPERANDO IN ALTRI 40 ANNI DI POTERE, DUEDERO IL "SOCIALE" IN PASTO A QUESTE CANAGLIE, 47 ANNI FA, A RIDOSSO DEL '68. FOTTERONO PURE LA DC E, COME L' OLIO, INFILTRARONO TUTTE LE ISTITUZIONI, MAGISTRATURA COMPRESA... SONO PARI ALL'INQUISIZIONE, ETICHETTANDOSI COME "DEMOCRATICI".

Fjr

Sab, 12/10/2019 - 18:13

Più vengono alla ribalta questi casi e più mi domando che schifo di paese siamo diventati

ruggerobarretti

Sab, 12/10/2019 - 18:45

Già i servizi sociali, rivisitazione italiana della Stasi.

fergo01

Sab, 12/10/2019 - 19:44

MOICHIODI leggiti repubblica o il fatto, allora: quelli si che hanno la verità nelle loro parole

Ritratto di adl

adl

Sab, 12/10/2019 - 19:44

Nessun cenno sull'argomento da parte della C.E.A (conferenza episcopale amazzonica) ????!!!!!

silvano.donati@...

Sab, 12/10/2019 - 19:59

scriva la sua storia, ovvero faccia un esposto, alla Procura della Repubblica doi Torino !!!!

RolfSteiner

Sab, 12/10/2019 - 20:06

moichiodi@ favole tipo quelle che i comunisti ci raccontano dal XIX secolo?

albyblack

Sab, 12/10/2019 - 20:15

se l'articolo riporta correttamente quanto accaduto, il fatto è aberrante. al sig.Alessio (ore 13,18) chiedo : dove ha letto "In un angolino dell'articolo, quasi fosse irrilevante, c'è scritto chiaro e tondo come ha tradito il padre dell'ultimo figlio". Non riesco a trovare questo passaggio

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Sab, 12/10/2019 - 20:19

moichiodi Sab, 12/10/2019 - 12:29 Ovviamente in esclusiva! I giornali che leggi di solito sono pieni di articoli ai quali non si da enfasi e nessuna importanza(perché insabbiate le storie crudeli);per questo vieni qua a rompere i cosiddetti M.......! Buona serata e pensa positivo.

cabass

Sab, 12/10/2019 - 21:09

Capitasse a me, mi toglierei la soddisfazione di fare male, tanto a male, a questi “assistenti sociali”, così ci sarebbe un motivo valido per tenermi lontano dai miei figli.

carlo dinelli

Sab, 12/10/2019 - 21:27

Moichiodi, non ti sei ancora accorto che le favole le raccontano solo i tuoi amici Pd e/o 5 stelle? Bacioni

killkoms

Sab, 12/10/2019 - 21:58

già anni fa,una associazione attiva in rete denunciava che il mercato dei minori allontanati dalle loro famiglie valeva 1,1 miliardi di €!

CAPOFERRI50

Sab, 12/10/2019 - 22:37

ma siamo sicuri che chi mi porta via i bambini poi riescano a camminare con le proprie gambe??

moichiodi

Sab, 12/10/2019 - 23:41

@tutticolorochemihannoimmeritatamentecommentato. Voi credete a questo?: Mi hanno punita perchè condividevo dei post su Bibbiano".

fabiano199916

Dom, 13/10/2019 - 01:06

Il comportamento delle suore invece è stato molto educato.. I servizi sociali dovrebbero fornire nomi e cognomi di chi prende le decisioni a chi portano via i figli.