Torino, donna sequestrata in piazza San Carlo: fermati tre stranieri

Stando a quanto ricostruito, la vittima era stata immobilizzata all'interno del mezzo con alcune fascette da elettricista. Ora gli investigatori della squadra Mobile stanno indagando sulla vicenda

Un sequestro di persona in pieno giorno da un gruppo di stranieri. Paura a Torino, in piazza San Carlo, dove questa mattina una donna è stata caricata a forza su un furgone di colore nero. A bordo del mezzo, tre uomini di nazionalità straniera. Naturalmente l'accaduto non è passato inosservato e alcuni passanti hanno dato subito l'allarme. Grazie a loro, nel giro di pochi minuti il camioncino è stato bloccato dalla polizia vicino a corso Vinzaglio.

Stando a quanto ricostruito, la vittima era stata immobilizzata all'interno del mezzo con alcune fascette da elettricista. Ora gli investigatori della squadra Mobile stanno indagando sulla vicenda.

Il racconto del testimone

Come riporta il Corriere, un uomo che si trovava sul posto al momento del sequestro ha raccontato di aver visto il furgone muoversi in modo sospetto contromano. A quel punto sarebbe sceso il rapinatore, irriconoscibile in quanto incappucciato. La donna nel mirino in quel momento stava passeggiando con un uomo, il quale è poi riuscito a fuggire, evitando il sequestro. La donna - che sembra avere circa 50 anni - è stata invece caicata a forza sul mezzo e intanto gridava ai passanti: "Aiuto, aiuto. Chiamate la polizia".

Sul caso indaga la polizia e non è ancora chiaro il motivo del sequestro.

Commenti

titina

Mer, 14/08/2019 - 14:23

Se il rapinatore era incappucciato e irriconoscibile come hanno fatto a capire che è straniero?

obiettore

Mer, 14/08/2019 - 14:23

Avrà voluto fregarli con l'affitto. Nuovo business europeo, guardare in Germania

Aleramo

Mer, 14/08/2019 - 14:44

titina, magari gli avranno tolto il cappuccio dopo che l'hanno arrestato. Ma il Partito non vi insegna proprio niente, voi troll bolscevichi siete tutti autodidatti?

Elenav

Mer, 14/08/2019 - 15:36

Aleramo e Titina, nessuna delle due. Semplicemente la polizia è già riuscita ad arrestare la banda dei tre che erano nel furgone nero ed è stato appurato che sono tre stranieri dell'est europa....

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 14/08/2019 - 16:12

Prove di integrazione.

astarte

Mer, 14/08/2019 - 16:23

Storia talmente strampalata che la prossima volta forse è meglio inventarla meglio... Stupendo, poi, il cavaliere accompagnatore che invece di difendere la bella se la dà a gambe.

mimmo1960

Mer, 14/08/2019 - 16:34

Il nostro paese è diventato una giungla, siamo delle prede da anni.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Mer, 14/08/2019 - 17:43

Normali Risorse dell'Est, non appena ritorna il Signor Giudice dalle meritate ferie, la scarcerazione sarà immediata.

elpaso21

Mer, 14/08/2019 - 18:49

"stava passeggiando con un uomo, il quale è poi riuscito a fuggire, evitando il sequestro": BRAVISSIMO.

ziobeppe1951

Mer, 14/08/2019 - 20:16

Il sinistrume vive e vegeta con le TITINE....

un_infiltrato

Mer, 14/08/2019 - 21:52

Siamo in guerra. Lasciamo lavorare il Ministro dell'Interno. Teniamocelo caro.

scorpione2

Mer, 14/08/2019 - 22:08

zpepp51,sono tuoi paesani.

herman48

Mer, 14/08/2019 - 22:26

Io cerco la titina titina mia piddina, la cerco e non la trovo... meno male!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mer, 14/08/2019 - 22:27

Non avevano i soldi per pagare le pensioni agli italioti e avranno pensato di estorcerli a qualcuno più disponibile dei tanti "venditori di fumo".

Blueray

Mer, 14/08/2019 - 23:12

Regolamenti di conti fra bande di delinquenti

astarte

Mer, 14/08/2019 - 23:47

Ah ah ah, tre dell'est, eh????? com'è che ora non commenta più nessuno? E la povera vittima gli aveva rifilato un valore di 50.000 euro falsi. Accolta di Dottor Satutto, prima di blaterare sentite come sono andate le cose, che è meglio.

istituto

Gio, 15/08/2019 - 00:23

Per chi si meraviglia della difesa ad oltranza delle risorse da parte dei compagni e delle compagne che scrivono i loro post su il Giornale, ricordo che i compagni, servi degli stati stranieri al pari dei parlamentari che li rappresentano, per definizione difendono le risorse a prescindere delle porcate che compiono( vedi ad esempio il caso Innocent Oseghale che fece a pezzi la povera Pamela) e sputano ed odiano i loro connazionali. Non solo, i compagni odiano e vogliono distruggere qualunque cosa assomigli ad una identità nazionale che a loro fa schifo.

TIRATARDI

Gio, 15/08/2019 - 09:08

titina Siete fantastici, si capisce subito quando dietro c'e' una cultura centenaria..

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 15/08/2019 - 10:21

titina carissima,ma se li hanno arrestati !!!!!Un po di sale in zucca non guasterebbe.