Torino, ferma agenti in strada e li aggredisce: preso gambiano

Lo straniero, in possesso di protezione internazionale, si è buttato in mezzo alla carreggiata per bloccare un'auto della polizia in servizio di pattugliamento. Ferito alla mano e ad un ginocchio uno dei poliziotti che tantava di fermarlo: già noto alle forze dell'ordine, il gambiano aveva un obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, mai ottemperato

Si è buttato in mezzo alla strada, bloccando la vettura della squadra volante che si trovava a transitare per via Montanaro a Torino.

Impegnata in un'operazione di pattugliamento del territorio, la vettura non ha potuto proseguire la sua marcia a causa del responsabile, un giovane di nazionalità gambiana. La situazione è ulteriormante peggiorata quando lo straniero ha iniziato a gridare insulti e minacce agli agenti del commissariato di Barriera di Milano, obbligandoli a scendere dall'auto per risolvere il problema.

Il tentativo di fermare l'africano si è rivelato inizialmente vano, dato che quest'ultimo si è rivoltato contro i poliziotti, spintonandoli per guadagnare una via di fuga. Dopo esser stato raggiunto, inoltre, lo straniero ha dato vita ad una colluttazione, che si è conclusa col ferimento di uno degli agenti che cercavano di bloccarlo, rimasto contuso ad un ginocchio e ad una mano.

Trasportato negli uffici della questura di Torino, l'extracomunitario è stato sottoposto alle consuete operazioni di identificazione ed incriminazione. Si tratta di un 19enne gambiano in possesso di protezione internazionale, tratto in arresto con l'accusa di oltraggio, minacce, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Alle sue spalle una lunga lista di precedenti, ed un obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria mai ottemperato.

Stando a quanto riferito dalla stampa locale, si valutano in queste ore eventuali provvedimenti da adottare circa la sua posizione sul territorio nazionale italiano.

Commenti

venco

Sab, 22/06/2019 - 14:09

Ma questi al primo fermo vanno reclusi fino al loro rimpatrio.

Aegnor

Sab, 22/06/2019 - 15:01

Che deve fare ancora per essere rispedito a casa sua?

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 22/06/2019 - 15:23

protezione internazionale???che min..di "guera" c'è nel gambia???rispedirlo con il primo porta container al paesello suo

pushlooop

Sab, 22/06/2019 - 18:25

Protezione internazionale come se fosse un esemplare di una specie protetta?

effecal

Sab, 22/06/2019 - 19:21

Un protetto dei kattokomunisti, un altro mangiapane sulla schiena degli italiani

kennedy99

Sab, 22/06/2019 - 21:48

protezione internazionale da cosa ma chi glielà concessa si deve solo vergognare. dico al caro gambiano di andare negli usa e provare a fermare e aggredire la polizia. vienimi poi a raccontare cosa ti è successo. ti ascolterò volentieri.