Torino, scuolabus con assicurazione scaduta: 400 disabili a piedi

Quattrocento bambini disabili torinesi sono stati costretti a rimanere a casa a causa dell'assicurazione scaduta dei loro pulmini. L’azienda: "È solo un disguido"

Sono rimasti a piedi, senza alcun mezzo per andare a scuola. Quattrocento bambini disabili torinesi sono stati costretti a restare a casa a causa dell'assicurazione scaduta dei loro scuolabus.

Ad accorgersi della polizza scaduta sono stati gli stessi autisti della ditta Tundo. La data indicava il 30 novembre ed erano anche trascorsi i 15 giorni concessi dalla legge per mettersi in regola. Come riporta il Corriere, il servizio si è così bloccato. La Vincenzo Tundo spa ha decine di appalti in numerose città italiane dove non c'è stato alcun problema con le assicurazioni. Solo a Torino si sono verificati i disguidi.

"Tutti i mezzi sono coperti da Rc auto già dalla mezzanotte del 15, ma è andato in tilt il sistema dell’agenzia assicurativa per cui questa volta non è stato possibile consegnare i tagliandi in tempo - hanno spiegato dalla ditta -. Si tratta di una polizza a libro matricola, che permette di assicurare tutti insieme gli 800 veicoli aziendali, stiamo mandando per posta certificata le comunicazioni a tutte le stazioni appaltanti".

"Non avendo alcun foglio di assicurazione sui pulmini, abbiamo provato a verificare lo stato della polizza inserendo i diversi numeri di targa sul portale e sulle app e i mezzi risultavano ancora privi di copertura", ha risposto un autista.

Commenti
Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 18/12/2018 - 14:59

torino? dove resta torino!