Torna in Italia la bimba rapita cinque anni fa e portata in Siria

Houda Emma Kharat è finalmente tornata nel nostro Paese dopo essere stata lontano dalla mamma per cinque anni

È tornata in Italia Houda Emma Kharat, la bambina rapita dal padre cinque anni fa e portata prima in Siria e poi in Turchia. Con un volo partito da Istanbul e in arrivo in Italia nel tardo pomeriggio di oggi all'aeroporto di Malpensa a Milano la piccola potrà finalmente riabbracciare la mamma che non ha notizie di Emma ormai da troppo tempo (GUARDA LE FOTO).

Oggi Houda Emma sta per compiere 7 anni. Il padre l'ha portata via dall'Italia quando la bambina aveva appena un anno costringendola a vivere sotto le bombe di Aleppo. Da quel momento la madre Alice Rossini non l'aveva più rivista ma non ha smesso di cercarla. Alcune mesi fa una prima buona notizia: il padre della bambina, ricercato a livello internazionale, era stato fermato dalla polizia a Istanbul. Oggi la Farnesina annuncia il rientro di Emma in una nota.

"Grazie di cuore alle autorità turche ed alle strutture delle Stato italiano che hanno reso possibile questo abbraccio", è quanto ha dichiarato il ministro degli esteri, Angelino Alfano, commentando la notizia.

Commenti
Ritratto di ateius

ateius

Ven, 10/03/2017 - 16:37

sarà.. ma io arresterei anche la madre.. contrarre matrimonio con musulmani, convertirsi alla loro religione, mettere al mondo con loro figli potendo Prevedere le pene e le sofferenze che dovrà poi patire.- le botte subite da lei e una infanzia TERRIBILE per la figlia. interrogazioni parlamentari.. e via dicendo.- nessuno credo l’abbia costretta anzi….probabilmente ha voluto sfidare il mondo per seguire “l’istinto”… e questi casi sono centinaia.. per non contare i femminicidi da parte di mariti italiani scelti anch’essi liberamente.- mi domando se le donne abbiano bisogno di “tutela” per incapacità di intendere e di volere.

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 10/03/2017 - 17:19

Bella scelta! Fosse nata qualche decennio prima, scommetto che quel genio del padre l'avrebbe portata a Hiroscima a inizio agosto del '45! Comunque, oggi più che mai vale l'antico proverbio"moglie e buoi...".

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Ven, 10/03/2017 - 19:09

Ma l'avete visto il padre alle Iene? Il prototipo del sub-umano.

Ritratto di Rames

Rames

Ven, 10/03/2017 - 23:29

Finalmente una buona notizia degna di nota.

killkoms

Sab, 11/03/2017 - 12:21

@ateius,arrestarla,no!ma prima di fare un passo del genere,con certa gente,ci sarebbe da pensarci non una ma centomila volte,e non per razzismo!un italiano separato,non può nemmeno andare all'estero,se ha figli piccoli e la ex (magari per sola ripicca) non gli firma l'autorizzazione per passaporto o carta d'identità idonea all'espatrio!