Tototema per l'esame di maturità 2018: da Aldo Moro a Gabriele D'Annunzio

La prima prova scritta dell’esame di maturità si avvicina e i maturandi si chiedono quali saranno i temi da affrontare. Tante le ipotesi: da Aldo Moro a Gabriele D'Annunzio, dai 70 anni della Costituzione della Repubblica Italiana alla scomparsa di Stephen Hawking

La prima prova scritta dell’esame di maturità si avvicina e i maturandi si chiedono già da tempo quali saranno gli argomenti da affrontare. Impossibile conoscerli prima del 20 giugno, giorno della prova scritta di italiano con una durata massima di sei ore. Ma come da tradizione gli studenti provano a indovinare. Su internet si cerca di fare pronostici in vari siti (ad esempio controcampus.it, studenti.it, adnkronos.com). I maturandi potranno scegliere tra tema di attualità, saggio breve, articolo di giornale, tema storico e analisi del testo.

Può capitare che la prima prova scritta sia ispirata a importanti ricorrenze storiche o anniversari, o ad argomenti di grande attualità.

Per il tema di attualità i fatti accaduti nell’ultimo periodo sono numerosi: ad esempio la guerra in Siria, le elezioni politiche di marzo e la situazione attuale del governo italiano, l’immigrazione e la gestione dei migranti oppure il 20° anniversario di Google.

Per il tema storico si pensa al 400° anniversario dell’inizio della Guerra dei trent’anni, agli 80 anni dalla promulgazione delle leggi razziali fasciste, o ai 70 anni della Costituzione della Repubblica Italiana, della Dichiarazione universale dei diritti umani e dalla nascita dello stato di Israele. Visto che l’esame si svolge al termine dell’anno scolastico 2017/2018, si potrebbero ipotizzare il 100° anniversario della disfatta di Caporetto e della Rivoluzione d’ottobre. O ancora il 50° anniversario del Sessantotto, il 40° della legge Basaglia sui manicomi e della legge sull’aborto, oppure il 25° della morte di Pablo Escobar (noto ai giovani attraverso la serie “Narcos”).

Ancora più arduo scommettere sull’autore scelto per l’analisi del testo. Seguendo gli anniversari di nascita o di morte si potrebbe puntare su Gabriele D’Annunzio, Salvatore Quasimodo, Giacomo Leopardi, Ugo Foscolo, Giuseppe Ungaretti, Alberto Moravia, Cesare Pavese e Mario Rigoni Stern. Altri anniversari in letteratura riguardano Edmondo De Amicis, Jules Verne, Lewis Carroll, Henrik Ibsen, William Blake, Miguel De Cervantes e Mary Shelley.

Per l’ambito artistico le figure di riferimento potrebbero essere Gustav Klimt, Antonio Canova, Jaques Louis David, Eugène Delacroix, Paul Gauguin, Edgar Degas e Claude Debussy. Mentre per l’ambito cinematografico si potrebbe pensare a George Meliès, Federico Fellini e Stanley Kubrick.

L’ambito scientifico potrebbe vedere protagonisti Antonio Meucci, Stephen Hawking (recentemente scomparso), il 90° anniversario della scoperta della penicillina, i 60 anni dalla fondazione della Nasa o gli 80 anni dalla scoperta della fissione nucleare.

Altri personaggi che potrebbero essere al centro della trattazione sono Nelson Mandela, Aldo Moro, Martin Luther King, Jurij Gagarin, Karl Marx, don Bosco, il Mahatma Gandhi, Peppino Impastato e don Puglisi.

I maturandi possono soltanto provare a indovinare le tracce del Miur, per cercare di prepararsi al meglio, ma restando comunque pronti all’imprevedibile.