Tragedia in Val di Susa. Bambina di 9 anni muore sugli sci

È stato fatale l’impatto contro una barriera frangivento. Inutile la corsa in ospedale

Tragedia sulle piste da sci a Sauze d’Oulx, in alta Val di Susa. Una bambina di soli nove anni, Camilla, ha perso la vita schiantandosi contro una barriera frangivento. Inutili i soccorsi, è morta poco dopo l’impatto per le ferite derivate dallo schianto. Verso le 14,30 la piccola sciatrice stava scendendo con il papà lungo la pista denominata “Imbuto”, nel comprensorio sciistico della Via Lattea, in punta al Fraiteve. A un certo punto la bimba deve aver perso aderenza con il terreno, finendo fuori pista. Ha fatto un volo di circa 50 metri, andando poi a sbattere contro la barriera. Subito sul luogo sono giunti i soccorsi e i carabinieri della stazione di Oulx. I sanitari del 118 hanno cercato di rianimare la vittima in attesa dell’elisoccorso. Anche in volo i medici hanno continuato a praticare il massaggio cardiaco, per oltre trenta minuti, fino all’arrivo all’ospedale Regina Margherita di Torino.

La bambina a causa della caduta aveva infatti subito un grave trauma toracico ed era andata in arresto cardiocircolatorio. Quando è giunta al pronto soccorso ormai non vi era più nulla da fare. La piccola è morta poco dopo l’arrivo in ospedale. La famiglia, proveniente da Roma, aveva deciso di passare le festività sulla neve. Sulla pista i carabinieri della stazione di Sestriere stanno facendo i rilevamenti del caso, per capire l’esatta dinamica del terribile incidente. Intanto è stato disposto il sequestro dell’attrezzatura da sci e del casco usati da Camilla.