Trapani, giovane rapita e ferita con forbici da ex compagno rumeno

Tanta paura per la ragazza, minacciata con un paio di forbici dall’ex fidanzato, che l’ha rapita obbligandola a salire sulla sua auto; provvidenziale intervento di Polizia e Carabinieri

Pomeriggio di paura per una ragazza di 23 anni, originaria di Trapani, che nelle giornata di ieri è stata raggiunta sotto casa dall’ex compagno, un uomo di nazionalità rumena, che l’ha rapita obbligandola a salire sulla sua autovettura.

Tutta la scena è avvenuta sotto gli occhi attoniti della madre della giovane, la quale ha allertato immediatamente le forze dell’ordine prima che per la figlia potesse essere troppo tardi.

Il rumeno, infatti, si sarebbe presentato a casa di quest’ultima armato di un paio di forbici affilate, con le quali avrebbe intimato alla vittima di salire a bordo della sua automobile, prima di allontanarsi in sua compagnia a grande velocità. Quelle stesse forbici sarebbero state utilizzate più volte lungo il tragitto dal rumeno sia per intimidire la giovane che per infliggerle delle ferite.

Le ricerche da parte delle forze congiunte di Polizia e Carabinieri, dislocate su tutto il territorio trapanese, sono partite immediatamente ed hanno portato i primi frutti quando, dopo aver stabilito un primo contatto telefonico col rapitore, si è riuscita a localizzare la posizione dell’auto in fuga a Erice Vetta.

Alla vista delle volanti il rumeno avrebbe effettuato un ultimo tentativo disperato di fuga prima di arrendersi in modo definitivo: la ragazza, ferita, è stata liberata, mentre per l’ex compagno si sono aperte le porte del carcere di San Giuliano a Trapani. Per lui l’accusa è quella di sequestro di persona, a cui si aggiungono i capi d’imputazione per maltrattamenti in famiglia aggravati e continuati.

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Sab, 30/06/2018 - 12:22

trovare un "fidanzalato" Italiano,no vero? mò goditelo