Trento, arrestato pusher tunisino con ingenti quantità di droga

Un tunisino è stato arrestato dai carabinieri perché sorpreso con un grosso quantitativo di droga. L’uomo, per evitare il fermo, ha aggredito un militare

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Trento hanno arrestato in flagranza di reato un immigrato tunisino di 39 anni con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale.

Nella notte dello scorso martedì, i militari dell’Arma nel corso del servizio di controllo del territorio hanno notato un’auto in sosta con a bordo alcuni giovani. Insospettiti dalla loro presenza, vista anche la tarda ora, i carabinieri hanno deciso di procedere alla identificazione dei soggetti.

All’arrivo degli uomini delle forze dell’ordine, una delle persone presenti nella vettura, in forte stato di agitazione, ha cercato di eludere il controllo uscendo dalla macchina e provando ad allontanarsi di corsa. La sua fuga, però, è fallita quasi subito; infatti, inseguito da un militare, l’uomo è stato bloccato dopo un breve inseguimento.

Le seguenti operazioni di perquisizione sono risultate alquanto difficoltose perché il sospetto non si è dato per vinto e, nel disperato tentativo di divincolarsi, ha opposto una strenua resistenza all’azione del carabiniere aggredendolo anche fisicamente con violenti calci e pugni.

Gli accertamenti successivi al fermo hanno permesso di riscontrare che, nel corso della breve fuga, il giovane straniero ha provato a disfarsi di due involucri lanciandoli lungo la strada. Le confezioni, una volta recuperate, sono state aperte: al loro interno i militari hanno rinvenuto cocaina per un quantitativo totale di circa 280 grammi.

A seguito dell’ingente rinvenimento della sostanza stupefacente, il tunisino è stato arrestato e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Ma la storia non si conclude qui. Gli inquirenti, infatti, in queste ore stanno svolgendo accurate indagini per risalire ai canali di approvvigionamento della droga al fine di smantellare la rete criminale.

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Gio, 18/10/2018 - 10:23

Lo fa per pagarvi le pensioni...libero subito!