Treviso, giudice inseguito in auto: "Mi armo, lo Stato non c'è più"

Il togato si pone un problema: "Se fossi stato armato, come è mio diritto e come sarò d'ora in poi, che sarebbe successo se quei due mi avessero fermato e aggredito?"

Dopo che il 67enne Mario Cattaneo ha sparato e ucciso un ladro che stava tentando un furto nel suo locale si è riaperto il dibattito sulla legittima difesa. A intervenire nella discussione questa volta è un giudice trevigiano.

Con una lettera aperta indirizzata ai quotidiani veneti del gruppo Finegil, Angelo Mascolo racconta l'episodio che lo portato a una scelta drastica: "D'ora in poi sarò armato", scrive. Il giudice spiega che qualche sera fa si trovava in auto quando ha deciso di sorpassare una macchina di grossa cilindrata che ha cominciato a inseguirlo e a dare colpi di abbaglianti. Poco dopo il giudice ha incontrato una pattuglia di carabinieri, ai quali gli inseguitori hanno detto che Mascolo era stato seguito "per esprimere critiche sul suo modo di guidare". Il giudice non crede alle versione e si pone un problema: "Se fossi stato armato, come è mio diritto e come sarò d'ora in poi, che sarebbe successo se, senza l'intervento dei Carabinieri, le due facce proibite a bordo della Bmw mi avessero fermato e aggredito, come chiaramente volevano fare?".

La lettera continua poi con una critica nel confronti dei colleghi giudici e dello Stato: "Se avessi sparato avrei subito l'iradiddio dei processi - eccesso di difesa, la vita umana è sacra e via discorrendo - da parte di miei colleghi che giudicano a freddo e difficilmente - ed è qui il grave errore - tenendo conto dei gravissimi stress di certi momenti". Il problema della legittima difesa, continua Mascolo, "è un problema di secondo grado - accusa - come quello di asciugare l'acqua quando si rompono le tubature. Il vero problema sono le tubature e, cioè, che lo Stato ha perso completamente e totalmente il controllo del territorio, nel quale, a qualunque latitudine, scorrazzano impunemente delinquenti di tutti i colori". Per il giudice, conclude amaramente, "la severità nei confronti di questi gentiluomini è diventata, a dir poco, disdicevole, tante sono le leggi e le leggine che provvedono a tutelarli per il processo e per la detenzione e che ti fanno, talvolta, pensare: ma che lavoro a fare?".

Commenti
Ritratto di mariosirio

mariosirio

Ven, 24/03/2017 - 13:49

Se vuoi sparare a uno che ti fa i fari non sei equilibrato. Vai a fare il kebabbaro

ammazzalupi

Ven, 24/03/2017 - 13:51

Che eroi che sono i nostri giudici...! Fintanto che i delinquenti ammazzano la povera gente LORO (i giudici) se ne sbattono le palle! Quando, invece, gli stessi delinquenti li inseguono (senza alcuna minaccia reale) LORO (sempre i giudici) si cag...no addosso e invocano l'uso delle armi per legittima difesa! Bello, vero? I sofismi e le condanne di risarcimento a favore dei delinquenti non sono più validi? INFAMI...!!!!!

LostileFurio

Ven, 24/03/2017 - 13:52

Certo giudice. .. Cambia sempre il punto di vista quando la vita e' la vostra. Vallo a dire a quello che si e' visto premiare il ladro rumeno con la casa del derubato e che e' morto di crepacuore... E lui lo aveva solo ferito il delinquente che gli rubava in casa.... Vatti a vedre tanti atti processuali... Vai a vederr come invece la violenza gratuita dei centri sociali ed antagonisti non venga punita... Come mai giudice? W

Mechwarrior

Ven, 24/03/2017 - 13:54

ma che sto giudice si lamenta? lui puo' girare armato senza chiedere nulla a nessuno non come noi pecore che se ci accoltellano per strada possiamo solo fare i puntaspilli!!!!!

evuggio

Ven, 24/03/2017 - 13:55

Ma questo giudice ragionaaa!!! si ma sulla sua pelle però; altra cosa sono i cittadini maramaldi, vero?

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 24/03/2017 - 13:59

Un po' per uno non fa male a nessuno. Bentornati in ITAGLIA.

Mechwarrior

Ven, 24/03/2017 - 14:00

p.s. solo un "enorme ingenuo" (per non dire altro) puo' credere che ci possa essere un controllo millimetrico del territorio da parte dello stato. la cosa agghiacciante è che la difesa in questo stato è proibita sia a casa che fuori!!!!!

mariod6

Ven, 24/03/2017 - 14:01

Speriamo che vengano attaccati 10, 100, 1000 giudici - magistrati - PM - politici - Grand Commis di stato - sindacalisti - preti - vescovi -cardinali - avvocati - ecc. ecc. Principalmente magistrati, e poi vedrete che la protezione ad oltranza di questi criminali farà qualche crepa.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Ven, 24/03/2017 - 14:10

Cribbio! La lettera del giudice sembra essere stata scritta da me... Allora non tutto è perduto! Nella Magistratura c'è ancora chi si rende conto che certe favolette sulla tolleranza e sul dialogo con i criminali hanno fatto il loro tempo. Insomma nella Magistratura c'è ancora qualcuno che ragiona. Sono certo che, nella Magistratura, sono in tanti che pensano come questo giudice. Solo che molti temono di dire la verità relativa all'eccessiva indulgenza e allo sciagurato permissivismo di cui godono i criminali. Coraggio! Uscite fuori! Manifestate il vostro assoluto dissenso contro queste politiche assurde a favore dei criminali! La Rinascita dell'Italia passa, prima di ogni altra cosa o aspetto, dalla giustizia che agisce e sentenzia come agiva e sentenziava ai bei tempi andati quando i criminali, senza insulsi appigli garantistici, finivano per anni in dura galera o appesi a qualche corda.

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 24/03/2017 - 14:25

...azzz una (forse delle poche) toghe senza scorta..Visto com'è facile cambiare idea e passare per fassista..Ringrazi il suo dio perché ha la fortuna di armarsi senza seguire l'iter allucinante del porto d'armi per difesa personale!!

bobo55

Ven, 24/03/2017 - 14:50

Bellissimo articolo....MA..il popolo lo grida da anni ....ma loro niente....IN SINTESI.....quando tocca a uno di loro....incominciano a pensarci che forse BISOGNA FAR qualcosa....Azzz che volpe....i miei complimenti ...MANGIATO FOSFORO? Continua a mangiarlo che fa molto bene al cervello...passa parola....fallo mangiare anche agli altri GIUDICI

killkoms

Ven, 24/03/2017 - 15:00

se è così la colpa è anche dei tuoi colleghi!

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 24/03/2017 - 15:00

------questo magistrato ingenuo con la sua lettera aperta inconsapevolmente tira l'acqua al mulino della legge attualmente vigente----perchè se la legge fosse stata cambiata avrebbe legittimato sto giudice ad accoppare due tipi in base alla "presunzione ipotetica delle loro cattive volontà"----swag minority report

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 24/03/2017 - 15:07

Purtroppo una rondine NON fa primavera, dice il SAGGIO!!! AMEN.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 24/03/2017 - 15:14

questo giudice è una delle rarissime mosche bianche! di solito sono cosi maledettamente demoniaci da far schifo!!!

gian paolo cardelli

Ven, 24/03/2017 - 15:24

elkid, lei ha bisogno di sentirsi colpire dalla pallottola per capire che qualcuno le voleva sparare? quei due volevano ACCOPPARLO, e non ci vuole un genio per capirlo; accadde la stessa cosa ai miei genitori parecchi anni fa!

Marcello.508

Ven, 24/03/2017 - 15:48

Se questo governo non si decide a costruire altri istituti di detenzione, togliere sgravi di pena e restringere il più possibile margini di discrezionalità della magistratura, non se ne verrà mai fuori. Legislatore sempre più pavido, attaccato morbosamente alla cadrega.

Ritratto di bobirons

bobirons

Ven, 24/03/2017 - 15:51

Non c'é dubbio che la magistratura abbia, spesso, una grande responsabilità nel dare interpretazioni, diciamo sui generis, ai fatti. Tuttavia esistono leggi che vanno applicate e se c'é una legge che dice che l'abitante di una casa ha l'imprescindibile diritto a difendersi da intrusi, ci sarebbe poco da lasciare alla fantasia. Ergo, la magistratura ha le sue responsabilità ma il parlamento ne ha mille volte tante nel non varare leggi chiare a protezione dei cittadini italiani.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Ven, 24/03/2017 - 15:57

@ammazzalupi, sono assolutamente d'accordo con te

tonipier

Ven, 24/03/2017 - 16:02

" BISOGNEREBBE TOCCARE IL SEDERE DI QUESTI PADRONI DELLA LEGGE:::PER OTTENERE DEI RISULTATI.

accanove

Ven, 24/03/2017 - 16:11

può far solo piacere vedere che quando tocca a loro o alle loro famiglie "mettano mano" alle condizioni dei "sudditi", comunque.... mi piacerebbe vedere come questo guida.....

Riflessioni_de

Ven, 24/03/2017 - 16:15

Finalmente qualcuno si sveglia e constata che non vive su Marte! Secondo me la leggittima difesa va corretta in modo che se un pluri-pregiudicato ( e questo si puo’ facilmenete accertare) viene colpito a morte da una persona per bene, indifferentemente dalla situazione e del contatto con un malvivente ! Non ci dovrebbe essere alcun processo, anzi onorificenza “cum laude “ per la persona per bene!

levy

Ven, 24/03/2017 - 16:18

Un popolo armato è un popolo libero, libero anche dai delinquenti. Fino a quando nessuno ha armi (compreso lo stato ed i criminali), tutti dovrebbero averne una.

Ritratto di centocinque

centocinque

Ven, 24/03/2017 - 16:42

Ma guarda, ora anche i fini giuristi si rendono conto che la difesa personale è legittima. Quando saranno stati rapinati anche corolla legge verrà modificata in un secondo, a conferma che sono una casta di intoccabili.

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 24/03/2017 - 16:45

ziobeppe1951 , non scrivo sul luogo del fattaccio , ma solo sul giudice , che appena si vede leggermente minacciato il di dietro(di giorno e in mezzo a tante macchine e persone) vuole sparare , non sono molto esperto di codici penali , ma questo è apologia di reato e sono sicuro che non ci sarà nessun "cane" che vorrà "mangiarselo"

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Ven, 24/03/2017 - 17:12

E come la mettiamo con la Leggittima Difesa caro giudice ?

Marzio00

Ven, 24/03/2017 - 17:22

Mi permetto di dire che lo Stato ha perso completamente e totalmente il controllo del territorio perché la giustizia italiana tutela i delinquenti! Il caso lampante è la sentenza di oggi dove i teppisti che hanno messo a ferro e fuoco e Milano non sono stati riconosciuti colpevoli! Le leggi vanno fatte rispettare, è inutile arrestare i delinquenti se poi il giorno dopo "qualcuno" li libera o li giudica innocenti. Chiedete alle forze dell'ordine!

Ritratto di orione1950

orione1950

Ven, 24/03/2017 - 17:25

voglio dire subito che sono d'accordo con questo giudice. Mi viene in mente, pero', un fatto realmente accaduto. Nell'immediata periferia di Napoli, sul doppio senso, per chi lo conosce, il manto stradale era quasi inesistente e delle voragini mietevano vittime in continuazione. Per anni, forse dieci, la storia é andata avanti senza che il comune provvedesse alle riparazioni. Un bel giorno, la strada fu chiusa e lo resto' per circa 2 settimane senza un'apparente ragione. Si venne a sapere, poi, che un magistrato aveva distrutto la sua auto e la strada fu posta sotto sequestro dallo stesso giudice. In centinaia, forse migliaia, hanno distrutto le proprie auto ma é bastata quella del giudice per risolvere il problema.

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Ven, 24/03/2017 - 18:16

Incominciano a cagarsi sotto anche i giudici...era ora...

scarface

Ven, 24/03/2017 - 18:18

La legge è uguale per tutti. Meno che per i magistrati ed i criminali... che coincidenza !

billyserrano

Ven, 24/03/2017 - 18:21

E no mio caro giudice, così non va bene. Se i due ti hanno inseguito magari volevano solo abbracciarti e salutarti, dovevi dimostrare che ti volevano fare del male: il codice dice che la difesa dev'essere proporzionale all'offesa cioè prima dovevi verificare che ti volevano uccidere,solo poi puoi sparare. Ma, come fai a dimostrare che ti volevano uccidere se sei ancora vivo? E questo che dite sempre voi nei processi. Quindi, la vita è sacra (specie quella dei criminali), e non si uccide chi ti insegue perchè ti vuole solo salutare. Quindi niente pistola, e se incontri chi ti vuole fare del male, prima di ogni azione, chiama la polizia.

tuttoilmondo

Ven, 24/03/2017 - 19:23

Il giudice ha voluto mandare un messaggio ai suoi colleghi. Un conto è la teoria, un conto è la pratica. Ascoltare storie in aula, comodamente seduti su comode poltrone, non rende bene l'idea del pathos che prende tutti e tutto durante una rapina, una aggressione, una sparatoria. Se per caso, per sbaglio, si offende, anche lievemente la persona sbagliata, si può non tornare mai più a casa. Mai più. E questo è atroce. Se per una cosa grave, o per una sciocchezza, deve morire una persona, che muoia quella giusta. Non siamo tutti uguali. Una volta i precedenti contavano eccome! Oggi contano ancora ma alla rovescia. Questo è l'errore.

Ritratto di ezekiel

ezekiel

Sab, 25/03/2017 - 00:33

Alsikar 14:10 - Concordo. A me sembra che il giudica abbia criticato nell'ordine: i suoi colleghi, la mentalità mentecatto-perdonista delle tante anime belle che infestano il paese, le leggi e il sistema giudiziario che tutelano i delinquenti. Che la stragrande maggioranza dei giudici sia collusa con la sinistra è dimostrato, ma qualche giudice che canta fuori dal coro c'è di sicuro e questo qui sembra essere uno di questi.

Ritratto di ettocima

ettocima

Sab, 25/03/2017 - 01:05

Diamine, ho subito 7 tentate rapine, l'ultima con 4 pistole. Mi è sempre andata bene anche se ero disarmato. Mi chiedo: ma solo ora che tocca a lui questo cuor di leone si lamenta? Loro hanno la scorta. Noi, poveri peones corriamo seri pericoli ogni giorno. Premesso che ritengo legittimo che persone equilibrate si armino, sono del parere che chi come questo giudice eccessivamente pavido, si astenga. Prima ancora delle armi, però, mi aspetterei le condanne per i criminali.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 25/03/2017 - 06:38

non è come dice Paone che un giudice è lo Stato semmai è un dipendente dello Stato