Treviso, migranti sfrattati dal centro d'accoglienza: scoppia la rissa

I venti ospiti della struttura sono stati portati nell'ex caserma Serena ma il trasferimento non è stato facile

La chiusura di un centro d'accoglienza e lo spostamento dei migranti in un'altra struttura ha creato attimi di tensione vicino Treviso.

Come riporta La tribuna di Treviso, lunedì mattina il centro d'accoglienza di Campocroce di Mogliano, frazione di Mogliano Veneto, è stato chiuso. I venti migranti, tutti richiedenti asilo, gestiti dalla cooperativa Codess sono stati assegnati all'ex caserma Serena, luogo che già in passato è stato al centro delle cronache a causa del sovraffollamento. I media locali parlano infatti di ben settecento persone già assistite. Il trasferimento dei migranti si è rivelato più impegnativo del previsto. Davanti alla nuova struttura si è infatti scatenata una rissa che ha richiesto anche l'intervento dei soccorsi.

Al centro dello scontro è finito il furgone per la consegna del cibo. Dopo appena ventiquattro ore dal loro arrivo, i nuovi ospiti hanno organizzato una protesta per chiedere di essere portati in un posto diverso dall'ex caserma Serena. Il sit-in è però degenerato tanto che è stato necessario l'intervento delle forze dell'ordine prima e dell'ambulanza poi. Al centro della rissa sembra non ci sia stato solo il problema del trasferimento avvenuto senza preavviso ma anche la differenza di trattamento e di obblighi dalla situazione vissuta a Campocroce e le regole ferree imposte dalla prefettura alla Serena, con orari, limitazioni, registrazioni.

Chiara la posizione della Lega Nord. Il capogruppo della Liga Veneta, Mario Conte, ha dichiarato: "Quello che è successo alla Serena l'altro giorno è un altro di quegli episodi intollerabili che vedono protagonisti gli immigrati a cui non vogliamo né possiamo abituarci. Non è possibile che l'accoglienza sia fatta anche di interventi della polizia e persino dei militari per sedare le risse accese da questa gente. Serve la mano pesante della tolleranza zero, chi non rispetta la legge va cacciato senza se e senza ma".

Commenti

venco

Mer, 02/08/2017 - 12:27

Lo dico da sempre, i migranti vanno mantenuti in strutture chiuse ad opera dei militari e della polizia

Maura S.

Mer, 02/08/2017 - 12:53

Macché in strutture speciali, bisogna rimandarli nel loro paese. che vogliano o meno. Basta buonismo||

Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 02/08/2017 - 13:06

Urge una rettifica:questi non sono richiedenti asilo giacché nei loro paesi non c'è alcuna guerra,bensì "richiedenti mantenimento ad ufo" ad opera del popolo bovino.A che ci servono vitelloni pasciuti pretenziosi ed arroganti?

lawless

Mer, 02/08/2017 - 13:30

mah cari trevigiani, avete voluto i buonisti come amministratori e ora state raccogliendo ciò che avete seminato!

Ritratto di 98NARE

98NARE

Mer, 02/08/2017 - 14:20

TOGLIETEGLI LO STATUS DI POSSIBILI RICHIEDENTI ASILO E CACCIATELI

Popi46

Mer, 02/08/2017 - 15:11

Perché l'ambulanza?

Una-mattina-mi-...

Mer, 02/08/2017 - 15:30

BUTTATELI FUORI, NON MERITANO NULLA

accanove

Mer, 02/08/2017 - 15:31

..aspetta che finiscano i soldi dei 35 euro e vedi la guerra civile che scoppierà nelle nostre città, italiani contro clandestini....e senza arbitro....

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Mer, 02/08/2017 - 15:40

Saprei io in quale "posto diverso" portarli!!!

FRATERRA

Mer, 02/08/2017 - 16:01

accanove dopo averne fatto entrare a centinaia di migliaia è la logica conseguenza;pultroppo i BUONISTI hanno la scorta.... toccherà a noi fare le PULIZIE.....

Cheyenne

Mer, 02/08/2017 - 16:41

TRASFERITELI ALLA CASERMA SOPEGNETE LA LUCE E BUTTATE LA CHIAVE

VittorioMar

Mer, 02/08/2017 - 16:44

...DOBBIAMO "ISTRUIRLI" SU COSA POSSONO FARE E COSA DEVONO FARE...NON TUTTO E' DOVUTO...COMINCIAMO CON UN PO' DI "EDUCAZIONE CIVICA" E COMPORTAMENTI CIVILI.....RISPETTARE LE NOSTRE LEGGI E LE FORZE DELL'ORDINE!.....

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 02/08/2017 - 17:30

Ogni giorno fanno parlare di sè per violenze gratuite. Ora basta!

dot-benito

Mer, 02/08/2017 - 17:36

I CLANDESTINI ,COSI SI CHIAMANO QUESTI SOGGETTI VANNO RIMPATRIATI IMMEDIATAMENTE SOPRATUTTO SE NON ACCETTANO LE NOSTRE REGOLE

maurizio50

Mer, 02/08/2017 - 17:51

Mi riallaccio a quanto detto da @venco. In Grecia i cosiddetti "migranti",dui cui nessuno è africano, ma tutti o pakistani o del Bangla Desh, stanno nei campi di raccolta, sorvegliati dall'Esercito e da lì non escono.E in Grecia non comanda la Lega Nord, ma un certo Tzipras!!!!!

antonio54

Mer, 02/08/2017 - 18:06

Vanno rispediti tutti nei loro paesi, nessuno escluso. Questi creano solo disordini. L'accoglienza si dà a persone civili...

Marcello.508

Mer, 02/08/2017 - 18:16

maurizio50 - Non lo dica troppo ad alta voce, altrimenti i politicamente corretti, quelli che parlano alla parte buon a della gente gliene diranno di tutti i colori.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mer, 02/08/2017 - 21:10

Devono creare dei lager, con sentinelle armate, filo spinato e mai farli uscire. Nessuno gli negherebbe tre pasti caldi al giorno, un tetto e acqua calda per il bagno ma devono stare dentro fino a che non si trova una sistemazione che valga la pena.