Trieste, 12 milioni alla coop ​per accogliere gli immigrati

Le cooperative dovranno garantire a 900 richiedenti asilo vitto, alloggio e, naturalmente, il famigerato pocket money: il bonus giornaliero

E costa, si che costa l’accoglienza al nostro Paese. E anche tanto. Fior di milioni di euro. Soprattutto a Trieste dove, con la benedizione del Ministero dell’Interno e della Prefettura, ai migranti arrivano ben 11.497.500 euro. Iva esclusa, si intende. A vincere l’appalto milionario il Consorzio Italiano di Solidarietà insieme ad una cordata di associazioni e cooperative: c’è la Fondazione Diocesana Caritas Trieste ONLUS; Lybra Soc. Coop. sociale ONLUS; Duemilauno Agenzia Sociale Soc. Coop. sociale Impresa sociale ONLUS; La Collina Soc. Coop. Sociale ONLUS Impresa sociale. Le cooperative dovranno garantire a 900 richiedenti asilo vitto, alloggio e, naturalmente, il famigerato pocket money, il bonus giornaliero che viene dato agli immigrati nei centri di accoglienza per le piccole spese quotidiane, per un anno. Tutto a spese dello Stato. O meglio, dei contribuenti.

La denuncia arriva da Riccardo Prisciano, di Fratelli d’Italia. Non è il primo scandalo che scoppia nella terra guidata dalla democratica Debora Serracchiani. La regione rossa, infatti, è assurta più volte agli onori della cronaca per aver finanziato diversi corsi per gli immigrati. Da quello di scii a quello di calcio, da quello pre-parto a quello teatrale. Ma oggi, quello che indigna di più, è il cospicuo finanziamento (11.497.500 euro) assegnato alla provincia più piccola d’Italia. “E quanto spenderanno per la provincia di Udine?” Si domanda un anziano signore. Al momento non è dato sapere. E pensare che con 12 milioni di euro il Governo avrebbe potuto comprare circa 200 case in legno per i terremotati. Dando così una degna sistemazione alle centinaia di famiglie italiane costrette a vivere in tenda dopo il sisma del 24 agosto. Così vanno le cose in italia, ormai Terra di paradossi.

Commenti

fedeverità

Gio, 16/02/2017 - 18:09

BASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 16/02/2017 - 18:10

quanti ne ha beccati lei?

sebastopole

Gio, 16/02/2017 - 18:20

Eh...cara terra friulana!!! Ti è costato ben caro quel 0,3 per cento in più conquistato da questa brava, intelligente e ambiziosa signora...ma per carità, questo non si intenda come attacco ad personam, sennò mi scoppia in lacrima, la poveretta!

venco

Gio, 16/02/2017 - 18:32

Immorali, traditori degli italiani, gli immigrati vanno mantenuti a pane latte e poco altro, e niente soldi, possono solo chiedere di tornarsene a casa loro.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 16/02/2017 - 18:42

TRADITORI DELLA PATRIA, IMPICCHIAMOLI TUTTI.

Aio

Gio, 16/02/2017 - 19:01

NO COMMENT

gianpiz47

Gio, 16/02/2017 - 19:04

Più che terra di paradossi la chiamerei terra di paraculi.

sparviero51

Gio, 16/02/2017 - 19:24

L'UNICA IMPRENDITORIA ITALIANA IN CRESCITA COSTANTE !!!

claudioarmc

Gio, 16/02/2017 - 19:40

Capito i filantropi che affare

piazzapulita52

Gio, 16/02/2017 - 21:53

IL GIORNO DELLA RESA DEI CONTI SI STA AVVICINANDO! TRA POCO GLI ITALIANI LA SMETTERANNO DI LAMENTARSI SOLO A PAROLE! I TRADITORI DELLA PATRIA LA PAGHERANNO CARA E CON GLI INTERESSI! QUESTI SOPRUSI, PREPOTENZE, STIPENDI DA NABABBI SULLE SPALLE DEL POPOLO ITALIANO! DOVRANNO RESTITUIRE TUTTO E CON GLI INTERESSI! IL GIORNO DELLA RESA DEI CONTI SI STA AVVICINANDO!

Ritratto di pinox

pinox

Gio, 16/02/2017 - 21:54

e intanto qualcuno gradito a lei guadagna dei gran soldoni delle nostre tasse......i pdioti sono fantastici quando si tratta di fregare gli italiani.

Ritratto di Generazionemill€

Generazionemill€

Ven, 17/02/2017 - 00:50

beoti!

toni175

Ven, 17/02/2017 - 01:01

AVETE VOTATO IL pd, BENE ALLORA STATE ZITTI E PAGATE.

Jimisong007

Ven, 17/02/2017 - 01:17

Papponi

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 17/02/2017 - 02:30

e non ci ribelliamo. Meritiamo che gli diano tutto. Siamo miserabili

curatola

Ven, 17/02/2017 - 05:21

rendere utile all'Italia l'immigazione è meglio che gettare via soldi per arginarla anche se l'europa ce li restituissee (ma non ci credo).

Pensobene

Ven, 17/02/2017 - 06:03

Trieste fa parte del Friuli? Chi hanno votato i friuliani? Ed allora di cosa stiamo parlando? Vedrete che la prossima volta ci penseranno due volte.

Iacobellig

Ven, 17/02/2017 - 06:04

SERRACCHIANI FAI PENA!

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Ven, 17/02/2017 - 07:18

Dobbiamo, per evitare di foraggiarli, lavorare il meno possibile per mantenerne il meno possibile.

Treg

Ven, 17/02/2017 - 08:56

Per un vero cambiamento in Italia bisogna liberarsi dal dominio della sinistra.

Viking

Ven, 17/02/2017 - 08:57

Ecco cosa vuol dire votare a sinistra, bravi friuliani che avete votato costei.

unz

Ven, 17/02/2017 - 09:02

ci vorranno tre o quattrocento anni, ma allora su ció che avrà sostituito i libri di ció che avrà sostituito la sciola, ció che avrà sostituito la scrittura descriverà come fu decisa a tavolino e realizzata la fine dell'europa post 1945, quella della sicurezza sociale, dell'assenza o quasi della microcriminalità, delle famiglie unite, delle parrocchie centri di aggregazione. E come gli elettori di sinistra siano stati gli inconsapevoli utili idioti si questa distruzione.

pier1960

Ven, 17/02/2017 - 09:03

per gli italiani tagli a sanità scuole pensioni stipendi...ma ci danno il festival di sanremo, 4 giga in più e masterchef oltre alla champions...cosa vogliamo di più?

giancristi

Ven, 17/02/2017 - 09:08

Fondazione Diocesana Caritas Trieste ONLUS! Ecco le buone azioni (ben pagate!) che fa la CARITAS! Il loro obbiettivo primario è riempirci di clandestini, speculandoci sopra! Basta dare il 5 x mille alla Caritas!

Ritratto di cuginifabio

cuginifabio

Ven, 17/02/2017 - 09:11

Sono Friulano ma vivo fuori da quella bellissima regione. Non avrei mai votato PD nel 2013, ora dico l'avete votata? Il PD si conosceva e bene ancora più evidente era che questi ladri travestiti da democratici, non erano credibili i fatti l'hanno sempre dimostrato hanno rubato ovunque vedi banche e finanziamenti pubblici ma non solo. Credo che i friulani abbiano fatto un grande sbaglio ma sapere che c'è ancora un 22% che sostiene questo partito é preoccupante ma veramente preoccupante. Ripensateci

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Ven, 17/02/2017 - 09:33

Per quanto tempo ancora una parte degli ITALIANI darà consenso elettorale al pd ??? ...o comunque a quei partiti politici che vogliono proprio quanto descritto in questo articolo ??? E allora... se ci lamentiamo tutti perchè secondo noi le cose non vanno come dovrebbero andare, cerchiamo di votare, la prossima volta che ci verrà data possibilità, una coalizione politica che abbia le idee più chiare sul tema : [PRIMA] GLI ITALIANI. Non è poi così difficile, sta tutto in NOI. Lo dico soprattutto agli irriducibili che guardano ancora al pd come l'unica soluzione possibile : il pd ha miseramente fallito, in tutta una serie di temi, dal LAVORO al fenomeno MIGRANTI, dal problema SICUREZZA passando per le BANCHE e i rapporti con l'UE. Se volete cambiare lo stato delle cose, stà anche in Voi.

il sorpasso

Ven, 17/02/2017 - 09:33

Friulani l'avete votata ben vi sta!

Fjr

Ven, 17/02/2017 - 09:54

12 milioni che sicuramente andranno ai pensionati indigenti e agli italiani sotto i ponti

lawless

Ven, 17/02/2017 - 10:31

Ecco un'altra perla di donna rossa, più romana che friulana. La sanità in Friuli va a rotoli ma per le ccoop rosse i soldi si trovano TANTI e SUBITO

SAMING

Ven, 17/02/2017 - 10:55

Che ci fa lei in questa nobile e speciale regione se non il proconsole di una tale Renzi mandato a casa a calci nel deretano'? Che ci fa lei che non appartioene a questo popolo e quindi non lo può governare in suo nome perrhè lei ne è estranea, non ne parla la linua,non ne conosce gli antichi usi e costumi. Se ne torni da dive è venuta. Aveva ragione Pre Toni Beline che nel lontano 1978 ha scxrfitto: Cui che o sin e ce che o volìn «O sin furlans di lenghe furlane, che a son convints di fâ part de nazion furlane. Che al è come dî che o sin un popul, une etnie, une nazion, che dopo tancj parons, che a àn balinât di chestis bandis dilunc i secui, cumò di cent agns indaûr o sin cjapâts dentri tal tramai dal Stât talian». Evidentemente non avrà capito una parola e dovrà farsela tradurre Lei è la dimostrazione della trappola di cui parlava quel sacerdote, mandata qui da un Cesare romano rotolato nella polvere. Se ne vada,