Trieste, giunta fissa la soglia per gli stranieri negli asili

Tetto al 30%. Nel regolamento anche l'obbligo di esporre il crocifisso in ogni aula. Misure bocciate dal Garante, ma la decisione finale spetta al Consiglio comunale

Un tetto massimo alla presenza di "bambini di cittadinanza non italiana" nelle materne. È quanto emerge dalla proposta di modifica al regolamento delle scuole dell’infanzia comunali di Trieste avanzata dalla giunta del sindaco Roberto Dipiazza.

Come riporta Il Piccolo, la misure hanno l'obiettivo di "garantire un'offerta educativa qualitativamente appropriata per tutti i bambini". Trieste vuole così seguire l'esempio di Monfalcone, dove il sindaco leghista Anna Maria Cisint ha fissato lo scorso luglio al 45% il tetto massimo di presenze straniere. La giunta Dipiazza ora vuole abbassare ancora di più la soglia al 30%.

Altre misure - già bocciate dal Garante regionale dei Diritti della persona - riguardano il crocefisso che diventa obbligatorio e l’insegnamento della religione cattolica parte integrante dell'offerta formativa di ogni scuola dell'infanzia. Il testo sta facendo ora il giro delle Circoscrizioni triestine per avere il loro parere, che tuttavia non è vincolante. La decisione finale spetta al Consiglio comunale.

Commenti

Libertà75

Ven, 09/11/2018 - 15:04

giustissimo integrare i bambini stranieri

rudyger

Ven, 09/11/2018 - 15:13

ottimo !

carlottacharlie

Ven, 09/11/2018 - 15:17

Il paese Italia sta prendendo coscienza della vergogna a cui ci hanno obbligati i vari "idioti odianti l'Italia e gli italiani". Mi sembra giusto dare regole che non penalizzino noi, che rispettino la nostra cultura, che non cancellino la nostra religione. Sono decisioni di buonsenso, ed è corretto, anzi, imperativo, mandare a quel paese i contrari a tali norme.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 09/11/2018 - 15:29

Ancora troppo alto!

Drprocton

Ven, 09/11/2018 - 15:35

Ma in un mondo multitutto dove deve regnare il caos non va bene una cosa del genere. E chi glielo dice alle tante capre che pascolano in giro?

Giorgio5819

Ven, 09/11/2018 - 15:55

Cosiiii !! E' ora di rimettere un pò di ordine !

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Ven, 09/11/2018 - 16:11

BRAVI! Prima Gli Italiani, le loro tradizioni, la loro CULTURA. Gli altri, SI ADEGUINO O TORNINO DA DOVE SON VENUTI.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Ven, 09/11/2018 - 16:15

E non cedere assolutamente sulle diete della refezione scolastica: Il Prosciutto di San Daniele NON E` da mettere al bando, cosi` come la luganega, la pitina e la mortadella... QUELLA VERA ;-)

cabass

Ven, 09/11/2018 - 16:15

Fare questo discorso a Trieste fa un po' ridere, visto che impedendo l'accesso agli stranieri, poi si rischia di avere classi piene di bambini italiani che però parlano sloveno! E allora tanto vale avere i piccoli filippini, peruviani o albanesi, che almeno parlano italiano meglio di noi. Il problema non è il passaporto, bensì la lingua.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 09/11/2018 - 16:19

Dilettanti allo sbaraglio... misure che vanno a cozzare contro la costituzione e le leggi. Inevitabili i ricorsi in sede giudiziaria con inutili spese legali a carico dei cittadini, il tutto per stabilire che non si può discriminare nessuno in base all'etnia, che il crocifisso te lo puoi tenere alla parete ma non può essere obbligatorio e idem come sopra per la religione cattolica impartita ai bambini.

Ritratto di navigatore

navigatore

Ven, 09/11/2018 - 16:22

aspettatevi le reazioni dei compagni, manifestazioni di piazza con la Boldrini in testa, centri sociali ong, clero,

ESILIATO

Ven, 09/11/2018 - 16:23

Chi paga?....pantalone......

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Ven, 09/11/2018 - 16:24

intelligente, pretendere che lo straniero impari l'italiano ma impedirgli di andare a scuola ahahahah babbei non finirete male perchè siete già nati male.

Ritratto di jasper

jasper

Ven, 09/11/2018 - 16:25

Se questi sono i figli di 'migranti economici' vanno deportati prima possibile. Mica li vogliamo integrare per caso? Devono sparire prima possibile. Solo rifugiati da Guerre possono restare per il tempo necessario, ma poi anche loro devono andarsene.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 09/11/2018 - 16:35

@jasper 16:25...concordo!

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Ven, 09/11/2018 - 16:38

jasper un giorno forse, se sarà loro volere, se ne andranno dall'italia ma fortunatamente "te ne andrai" tu prima da questa terra. pronta la scommessa. rip.

Aegnor

Ven, 09/11/2018 - 17:08

Prevedo scesa in piazza dell'anpi

Ritratto di risorgimento2015

risorgimento2015

Ven, 09/11/2018 - 17:11

Ancora meglio ..mandate i mocciosi mussulmani(che non s'integreranno mai) in Kossovo a studiare ,che non e` tanto lontano da Trieste....a spese loro.

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Ven, 09/11/2018 - 17:11

Questi ragazzini arabi sono una cambiale che pagheranno i nostri figli e sono davvero TANTI!!!

Tergestinus.

Ven, 09/11/2018 - 17:50

cabass: persa occasione per tacere. I bambini italiani di madrelingua slovena hanno a Trieste i loro asili (statali e comunali) in cui le maestre parlano loro in sloveno, e in questi asili non c'è certo il problema della presenza di bambini stranieri, perché a nessun extracomunitario presente a Trieste interessa che i figli imparino lo sloveno. Anche i numerosi slavi meridionali presenti a Trieste (croati, bosniaci, serbi) mandano i figli negli asili italiani, non certo in quelli sloveni.

Reip

Ven, 09/11/2018 - 17:53

Il destino dell’Italia e’ gia’ segnato! A conti fatti se non si blocca definitivamente l’immigrazione clandestina dall’Africa in particolare ci saranno sempre piu’ africani. Se non si adottano politiche economiche e sociali a favore delle famiglie povere italiane, gli italiani non faranno figli. Se non si blocca l’esodo dei giovani italiani che fuggono all’estero per cercare lavoro, ci saranno sempre meno italiani. Se gli italiani continuano ad avere paura a fare figli, perche’ non hanno soldi e non hanno lavoro, lentamente gli italioti scompariranno. Il rapporto di crescita demografica in Africa paragonato a quello Italiano e’ pari a 4-5 a 1, cioe’ per 1 figlio nato in Italia, in Africa ne fanno 5, e lo stesso fanno gli africani maghrebini che vengono a vivere in Italia, figliano come conigli, non hanno paura di nulla, non temono la poverta’ e non si preoccupano di mettere al mondo altri poveri, anzi.. Alla lunga vinceranno! Le guerre si vincono facendo figli!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 09/11/2018 - 17:56

Ma questo non ha un costo alla società? Un conto avere dei genitori che contribuiscono, un conto che vengono famiglie che hanno tanti figli e contribuiscono con poco. Poi se mettiamo che noi spendiamoper istruirli e poi, o non fanno più niente, oppure se si laureano se ne scappano all'estero. E tante grazie, che poi all'estero li cercano, tanto la spesa l'abbiamo fatta noi per istruirli. Comodo ne!?

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Ven, 09/11/2018 - 18:00

Reip, "Le guerre si vincono facendo figli!" stasera lo faccio leggere a tua figlia...

lappola

Ven, 09/11/2018 - 18:33

ZERO !!!

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Ven, 09/11/2018 - 18:41

@cabass, perchè dice: "i piccoli filippini, peruviani o albanesi, che almeno parlano italiano meglio di noi"? Vede, non capisco perchè si debba dire: "meglio di noi". Non potreste dire, almeno: "come noi"? E' questo che contraddistingue le sinistre che ci odiano, e che è, appunto, triste e sinistro. E che ci porterà ad un futuro di rancori e ricatti. @Reip, lo stesso vale anche per Lei: perchè dice "gli italioti" e non "gli italiani"?

Ritratto di elkld

elkld

Ven, 09/11/2018 - 19:00

Ci sarebbe una soluzione- - BRUCIATELI!

DemetraAtenaAngerona

Sab, 10/11/2018 - 07:53

*Oggi dal 1861 chi ha oltre sessant'anni forma un gruppo più numeroso di quelli che ne hanno meno di trenta...dati Istat. All'interno della fascia "giovani" è interessante, e doloroso, notare come il blocco generazionale che va da zero a quattordici anni - fino al 1971 il più numeroso dei sei presi in considerazione - oggi è il penultimo con il 13,3 per cento del totale. **** a memoria ricordo che l'indice di fertilità attuale delle donne italiane è intorno al 1,3 mentre quello delle straniere è 1,8. Visto la situazione demografica dovremmo essere felici e accogliere a braccia aperte questi nuovi piccoli prossimi italiani e se a Trieste si vuole mettere il limite al 30% è segno che c'è una concentrazione che quel limite lo supera...bene sarebbe magari tentare una migliore distribuzione per poter meglio educarli "all'italianità" piuttosto che escluderli...sono gli italiani che ci succederanno. Una Terra una sola Umanità.

rudyger

Sab, 10/11/2018 - 09:05

nelle scuole ed istituti italiani ci sono 500.000 ragazzi stranieri che studiano gratuitamente. Sono questi che ci creano i problemi economici nella Scuola. E ce ne saranno di più. guardate quelle signore che girano con un bambino per la mano, uno in carrozzina e uno già pronto nella pancia. sono tre ma l'ordine a queste signore sono i farne minimo 4 così che fra 20 anni saremmo inondati di musulmani senza che facciano una guerra guerreggiata questa è la loro guerra.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Sab, 10/11/2018 - 14:43

In base a quale considerazione dovremmo essere contenti se questi ci vengono a colonizzare? Come se questi venissero qui per conoscere la nostra 'italianità' e, soprattutto, per farci un favore? Il favore se lo fanno a loro e, in quanto all'italianità, lungi dal prendere Michelangelo (che forse è meglio così, in questo modo sarà solo nostro), prenderanno quella che gli conviene; quella delle piccole furberie e ipocrisie, ben indottrinati e sobillati dagli accoglienti buonisti traditori di casa nostra, affiliati alla cosca del modello Riace! Meglio i paesi vuoti: sono più belli e ci invitano a pensare e a ricordare! Ci sono persino le gite organizzate nelle 'ghost town'!

Ritratto di jasper

jasper

Sab, 10/11/2018 - 17:07

Che i mocciosi musulamni non si integraranno mai va benissimo. Nessuno di noi vuole che questa feccia si integri. Questa feccia deve prima possibile levarsi di torno e tornarsene a casaccia loro. Qui in Italia e in Europa non ha da stare.Chiaro?

Ritratto di jasper

jasper

Sab, 10/11/2018 - 20:23

@babbeipersempre: certamente le guerre non si vincono facendo dei figli come quello cha ha 'scaricato' la tu' mamma che avrebbe fatto molto meglio ad abortire e non a dare la vita ad un aborto. Poteva sempre fare un sano infanticidio.

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Dom, 11/11/2018 - 19:05

jasper bel discorso, c'e' solo un appunto da fare: non c'e' nessuna guerra in corso. babbeo!