Troppi "imbucati" Annullato a Pompei lo show di Siani

Lo spettacolo che l'attore napoletano avrebbe voluto offrire agli Scavi di Pompei per risanare in parte le casse della Soprintendenza. Rissa e tafferugli

Troppi "imbucati": è la motivazione con la quale è stato annullato, ieri a Pompei, lo show che l’attore cabarettista napoletano Alessandro Siani avrebbe voluto offrire agli Scavi di Pompei per risanare in parte le casse della Soprintendenza e per sostenere gli stipendi del personale. L’incasso dalla vendita dei biglietti sarebbe ammontato a 20mila euro: 15mila euro destinati al fitto della location - lo spazio tra la Palestra e l’Anfiteatro -, il resto agli stipendi del personale.

Lo spettacolo è saltato a causa della ressa e dei tafferugli che si sono creati tra gli "imbucati" e gli spettatori che avevano regolarmente pagato per un posto in prima fila. Questi hanno trovato i loro posti occupati da parenti e amici dei custodi e altri dipendenti e il parapiglia è stato tale da costringere gli organizzatori ad annullare la serata. La società "Go2", referente per chi ha acquistato il biglietto dello show annullato, è pronta a restituire il prezzo del biglietto a chi non ha potuto usufruire dello spettacolo.

Commenti
Ritratto di stenos

stenos

Dom, 28/07/2013 - 11:40

Volete salvare Pompei? Togliete totalmente la gestione, la manutenzione, la sorveglianza ai napoletani.

killkoms

Dom, 28/07/2013 - 11:55

e molti degli"imbucati"saranno stati i soliti sinistri politicamentecorretti!

lamwolf

Dom, 28/07/2013 - 12:04

VERGOGNATEVI!!!!!!!!!!!!!!!!!!

domenico46

Dom, 28/07/2013 - 12:32

SIMMU E NAPULI PAISA' quando rinsaviremo?-siccome chi paga e' fesso-ecco il risultato pensate che SIANI ci riprovera?

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Dom, 28/07/2013 - 12:33

Disgustoso....queste sceneggiate le conosco soltanto dall'Italia metà paga il biglietto e l'altra metà sono imbucati.....non esiste altrove.

Ritratto di onewolf49

onewolf49

Dom, 28/07/2013 - 12:42

Cose che succedono solo a napoli....

Gianca59

Dom, 28/07/2013 - 12:48

Povera Italia: Pompei è già a pezzi, trasferiamola a chi la sa conservare senza bisogno di questi spettacoli, quelli forniti dagli imbucati/raccomandati/politiciditurno, indecorosi !

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Dom, 28/07/2013 - 12:53

ROBE DA MATTI: LICENZIARE IMMEDIATAMENTE I COMPLICI DEGLI "IMBUCATI" CHE SI SONO MESSI IN POSTI NON LORO E DARE LAVORO INVECE A GENTE SERIA. DOBBIAMO SEMPRE FARCI COMPATIRE DAL MONDO...EHM...MA DOVE è SUCCESSO TUTTO QUESTO?

angelomaria

Dom, 28/07/2013 - 13:46

classica tragicomica che solo loro possono peodurre ed il gigetto ancoraRIDE!!!!!!!!!!!!!!

giovi bl

Dom, 28/07/2013 - 14:16

Sentire queste notizie fa sempre male al cuore

Ritratto di AK1RA

AK1RA

Dom, 28/07/2013 - 16:24

E pensare che a Londra un Docufilm su Pompei è stato fatto tre volte in una sala cinematografica facendo il TUTTO ESAURITO DI SPETTATORI PAGANTI. Chi ha il pane non i denti. CMQ I DIPENDENTI TUTTI LICENZIATI:

gigi0000

Dom, 28/07/2013 - 16:37

E' troppo facile ironizzare sui napoletani e sui campani. Difficilmente queste cose sarebbero accadute sopra il Po.

IL_CORVO

Dom, 28/07/2013 - 16:49

C'e' bisogno di asggiungere altro?I soliti Napoletani..a Verona,Treviso o venezia una cosa simile non sarebbe potuta accadere.Voleta far funzionare gli scavi?Dateli in gestione ai nordisti e funzioneranno a perfezione....

Gianca59

Dom, 28/07/2013 - 17:01

@AK1RA: noi Italiani siamo solo capaci a scrivere puttanate sulla nascita del royal baby(vedi molti dei commenti agli articoli pubblicati nei gg passati); quando dobbiamo dimostrare la nostra presunta superiorità facciamo a mazzate per avere il posto, a scrocca, in prima fila. Povera Italia.

Gianca59

Dom, 28/07/2013 - 17:06

Pur essendo andato in Sicilia per turismo o per lavoro diverse volte, Cefalù non l' ho mai sfiorata. Ma non è che è meglio per tutti se questi piccoli musei vengono chiusi e se concentriamo le opere in pochi posti ma buoni ? Così facendo molta più gente potrebbe ammirare le bellezze che abbiamo nei musei Italiani, se ne parlerebbe molto di più e potremmo attirare più turismo culturale.

Giorgio di Faenza

Dom, 28/07/2013 - 17:24

Sono ormai adulto da qualche decennio. Di mio posso aggiungere che visitai Pompei nel mio viaggio di nozze e ne conservo tutt'ora un ricordo poco lusinghiero: il prezzo del biglietto fu un'inezia rispetto a quanto, sfacciatamente richiesti,dovemmo allungare a diversi custodi per riuscire a vedere qualcosa in più del... selciato delle vie. Temo che nulla sia cambiato nei tanti anni trascorsi. Un azzeramento totale di tutto l'organico esecutivo e dirigenziale e la sua ricostituzione su nuove basi (magari immettendo personale non italiano)potrebbe sembrare eccessivo, ma credo che sarebbe l'unica via per dare una speranza alla città... L'alternativa sarebbe solo quella di... venderla. Desolante, no!

beppechi

Dom, 28/07/2013 - 18:18

ai napoletani non puoi offrire nulla, quando ci provi quello che avevi da offrire se lo sono già preso. Per quanto mi riguarda è solo l'ennesima dimostrazione che non sono io a essere razzista, sono loro che sono napoletani

mgarte

Dom, 28/07/2013 - 18:18

Se l'Italia fosse data in gestione alla Svizzera le cose funzionerebbero perfettamente e risparmieremmo anche molti soldi. Il problema è: cosa fare di quei 10 o 15 milioni di italiani ai quali gli svizzeri toglierebbero il lavoro? forse potremmo affittarli ai paesi del nord Africa, lì potrebbero anche dare un qualche contributo...(ma non sono sicuro)

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Dom, 28/07/2013 - 18:26

Licenziate quei fannulloni dei dipendenti pubblici (sicuramente piddini) che hanno fatto imbucare parenti e amici.

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Dom, 28/07/2013 - 19:52

prima ti imbuchi e poi non vuoi lasciare il posto a chi ha invece pagato il biglietto regolare? è IL MASSIMO DEL MINIMO...UN PROTERVIA SENZA PARI...CHE SCHIFO

CESAR5916

Dom, 28/07/2013 - 20:37

I napoletani non cambiano mai,quando c'e' da rubare e fregare la gente non si tirano mai indietro , se ci fosse stato da lavorare gratis per salvare Pompei col cavolo ci sarebbe stata la ressa !!!! Auguri

pinosan

Dom, 28/07/2013 - 23:01

Gigetto!!!!!!!!!.Se ci sei batti un colpo.

cgf

Dom, 28/07/2013 - 23:39

..i loro posti occupati da parenti e amici dei custodi e altri dipendenti.. pensare che Alessandro Siani avrebbe voluto offrire agli Scavi di Pompei per risanare in parte le casse della Soprintendenza e per sostenere gli stipendi del personale

Ritratto di thunder

thunder

Lun, 29/07/2013 - 05:34

L'IMMAGINE DEL NOSTRO PARLAMENTO E' LA FOTOCOPIA ESATTA!AZZO CHE PAESE EURONORDAFRICANO!

robiem

Lun, 29/07/2013 - 07:25

@gigi0000: certo che è troppo facile ironizzare su napoletani e campani, queste cose ce le offrite su un piatto d'argento! @IL_CORVO: si potrebbero anche dare in gestione ai nordisti, ma temo che possano essere trasformati in uno zoo dedicato agli orango, in mezzo a cumuli di caschi di banane!

poldofelino

Lun, 29/07/2013 - 08:02

Se gli stessi dipendenti, a favore dei quali è stato organizzato lo spettacolo, remano contro, chiedano i soldi per i loro stipendi a "parenti e amici dei custodi e altri dipendenti" che si erano imbucati allo spettacolo, mi sembra una soluzione logica.

Ritratto di pedralb

pedralb

Lun, 29/07/2013 - 08:03

A Londra con un documentrio su Pompei fanno il grano......noi che c'è l' abbiamo facciamo letteralmente cagare. Siamo proprio un POVERO PAESE......FANCULO GARIBALDI E I PIEMONTESI CHE SE LI SONO ANDATI A PRENDERE.

alberto.rossattini

Lun, 29/07/2013 - 08:54

La vicenda si commenta da sola! I veri nemici dei Napoletani onesti? Sono questi!