Trovato morto con un colpo di pistola alla testa: è giallo nel Casertano

Al momento gli inquirenti non escludono nessuna pista, anche se la più probabile è quella del suicidio

È giallo a Sant’Arpino, in provincia di Caserta, dove poco dopo mezzogiorno è stata trovata una persona senza vita all’interno del suo appartamento di via Pirandello. Familiari e amici dell’uomo non ricevendo sue notizie da un po’ di tempo hanno avvisato i carabinieri che, giunti sul posto, hanno ritrovato il cadavere con un colpo di pistola sparato alla testa.

I militari, dopo i rilievi del caso, hanno avviato le indagini per scoprire le cause della morte del residente di Sant’Arpino. Al momento gli inquirenti non escludono nessuna pista, anche se la più probabile è quella del suicidio. L’uomo, le cui generalità sono ancora sconosciute, si sarebbe tolto la vita, sparandosi alla tempia con una pistola, in un momento di disperazione.

In via Pirandello sono arrivati anche i medici del 118 i quali non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del cittadino casertano. Adesso si attendono le disposizioni dell’autorità giudiziaria competente che, con molta probabilità, ordinerà di procedere con l’autopsia sul corpo della vittima.