Trovato un pitone reale sulle scale di un condominio a Pordenone

Il serpente, lungo un metro e mezzo e senza padrone, è stato trasportato in un centro specializzato in provincia di Gorizia

I residenti lo hanno trovato tranquillamente rannicchiato sulle scale del condominio e mantenendo la calma hanno chiamato i vigili del fuoco. Si trattava di un pitone reale lungo un metro e mezzo che probabilmente è stato abbandonato dal suo padrone oppure potrebbe essere scappato.

Come riportato dal Messaggero Veneto, l’episodio si è verificato a Pordenone dove è stato notato venerdì sera all’interno di un palazzo. In un primo momento i soccorritori hanno allertato il referente del centro di recupero della fauna selvatica della zona che ha poi dato le indicazioni per trasferire l’animale in una struttura specializzata. Quindi il pitone è stato portato ieri mattina dalla forestale al centro regionale che si occupa del ritrovamento di animali esotici, che si trova a San Canzian d’Isonzo in provincia di Gorizia. Il serpente, che è stato messo in un sacco di iuta, è risultato senza proprietario e rimarrà nella struttura finchè non troverà il suo padrone.

Il coordinatore del centro ha spiegato che l'animale è arrivato in buone condizioni e ha aggiunto che questo tipo di pitone non è pericoloso, non morde ed è un esemplare timido. Comunque può provocare un grosso spavento qualora una persona se lo ritrovi davanti ai propri occhi e ovviamente non lo sappia riconoscere. Si tratta di un serpente che proviene dall’Africa e può arrivare ad una lunghezza massima di un metro e 80 centimetri. Lo stesso coordinatore ha sottolineato che al centro ci sono altri quattro esemplari e che gli abbandoni di rettili sono sempre di più, così come quelli delle tartarughe.