La truffa delle pensioni: indagati dirigenti Inps

Coinvolti almeno sei dirigenti e due ex, oltre a decine diu funzionari. Secondo l'accusa alcuni avrebbero erogato false pensioni, altri, invece, avrebbero gonfiato i numeri delle finte pensioni scoperte, per incassare poi i premi produttività

Sei importanti dirigenti dell'Inps e due ex dirigenti sono stati indagati per non aver cancellato dal sistema informatico decine di posizioni previdenziali fittizie, creando un danno da almeno 4 milioni di euro. Gli inquirenti campani che indagano - come riporta Libero - hanno trovato diverse anomalie, tra dirigenti e funzionari che per incassare i premi di produzione gonfiavano i risultati delle ispezioni, certificando di aver trovato molte più truffe di quelle realmente scovate. Ma, nell'ufficio accanto, c'era anche chi erogava prestazioni fittizie che poi qualcun altro avrebbe annullato. A guadagnarci erano tutti: i falsi pensionati (o falsi lavoratori) venivano denunciati, infatti, solo a "tavolino", mentre i loro nomi non venivano cancellati dal sistema informatico e, quindi, gli assegni continuavano a essere incassati. Una truffa doppia, in altre parole. Con l'Inps che premiava i dirigenti sia quando erogavano pensioni non dovute, sia quando facevano finta di scovarle.

Per la mancata cancellazione delle posizioni di lavoro fittizie riguardanti una ventina di società è accusato di truffa aggravata ai danni dello Stato Antonio Crudo, attuale direttore centrale delle pensioni. Insieme a lui i collaboratori Antonello Lia e Dario Dolce. Oltre a loro risultano iscritti nel registro degli indagati anche il direttore provinciale di Salerno, Gabriella Zaccaria, e la responsabile dell'ufficio ispettivo locale, Angela Santopietro.

La prima parte dell'inchiesta ha portato all'arresto di 63 persone e al sequestro di beni per 100 milioni di euro, con il rinvio a giudizio di un centinaio di persone, tra imprenditori, commercialisti, consulenti del lavoro e dirigenti Inps. Nei confronti dei "finti lavoratori" si sta procedendo in via separata, con il gip che ha disposto vari sequestri per recuperare le somme riguardanti maternità, ferie, disoccupazione, contributi pensionistici e altro. Nel frattempo, rispetto al troncone iniziale dell'inchiesta, sono nati altri filoni.

Commenti

agosvac

Gio, 14/04/2016 - 12:00

Finalmente si stanno accorgendo di quel che combina l'inps! Certo non tutta l'inps, ma molti di loro.

flip

Gio, 14/04/2016 - 12:00

tra le varie truffe inps o altro. chi controlla l' erogazione della cassa integrazione? anche qui ci sono tanti soldi che girano. e chissà se qualcuno invece lavora e percepisce due retribuzioni?

unosolo

Gio, 14/04/2016 - 12:44

ao qualcosa di strano esiste , le pensioni scendono e la INPS non manda nulla di cartaceo a spiegare chi ci rubba soldi mese per mese , cosa ne so io se i 50 euro in meno da gennaio se li prende qualcuno ? come pensionati non sappiamo nulla delle ritenute la INPS non spedisce cartaceo come un tempo che metteva al corrente il pensionato delle ritenute e dei versamenti mensili , ladri in tutti i campi , governo incapace ,.

PEPPA44

Gio, 14/04/2016 - 12:50

Da dicembre che aspetto un sussidio di disoccupazione e, dopo vari solleciti, ancora nulla, nemmeno una educata risposta; un ente inutile in uno stato inutile.

meloni.bruno@ya...

Gio, 14/04/2016 - 13:08

è la publica amministrazione in combutta con la casta politica la ROVINA dell'italia! Hanno fatto chiudere milioni di piccole e medie imprese conseguenti suicidi, disoccupazione e maxi debito publico.

Ernestinho

Gio, 14/04/2016 - 13:17

E' un pozzo senza fondo. Rubano tutti, specialmente quelli che stanno più in alto!

tiromancino

Gio, 14/04/2016 - 14:28

L'unico filone che si deve prendere è quello che taglia i dipendenti pubblici,altrimenti lo sfilatino lo prende in quel posto sempre pantalone

Marcello.Oltolina

Gio, 14/04/2016 - 14:56

Questi ladri vanno licenziati subito, interdetti a vita da funzioni pubbliche, condannati alla restituzione dei premi indebitamente ricevuti e al risarcimento morale e materiale del danno causato.

ilbelga

Gio, 14/04/2016 - 14:57

e pensare che mastrapasqua (ex presidente inps) percepiva uno stipendio di un milione di euro l'anno. per fare che ...

Beaufou

Gio, 14/04/2016 - 15:04

Mi piacerebbe sapere che fine faranno i sei "dirigenti" e i due "ex-dirigenti" in questione. Rimborseranno quanto truffato, sgraffignato e maltolto? O l'INPS è capace di rivalersi solo sulle vecchiette che "indebitamente" (per errori dell'INPS, per lo più) hanno ritirato qualche euro in più?

flip

Gio, 14/04/2016 - 17:16

ilbelga. ti sei dimenticato di elencare la lussuosa liquidazione ed il milionario T.F.M. (trattamento fine mandato) che viene dato a certi dirigenti quando lasciano il posto e poi non dimentichiamoci della pensione che percepisce. almeno con 5 zeri il numero davanti agli zeri mettilo tu. tanto non sbagli. il tutto pagato con i versamenti dei pensionati.