Tunisino fugge contromano con la droga, poi pesta i carabinieri

Il nordafricano viaggiava in auto per le vie della città emiliana con a bordo 61 dosi fra eroina e cocaina. All'alt dei militari è fuggito contromano, poi dopo un inseguimento ha aggredito i carabinieri con calci e pugni nel tentativo di sfuggire alla cattura

Un cittadino tunisino di 36 anni è finito in manette due sere fa quando, al termine di un lungo inseguimento per le strade di Bologna, ha aggredito a suon di calci e pugni i carabinieri che erano riusciti ad acciuffarlo nel disperato tentativo di liberarsi.

Come riportato dal Resto del Carlino il nordafricano viaggiava in auto per le vie della città emiliana con a bordo 61 dosi fra eroina e cocaina. All'alt intimato dai militari che volevano procedere ad un normale controllo l'uomo ha pensato bene di fuggire, imboccando la via contromano e mettendo seriamente a repentaglio la sicurezza dei passanti.

Le forze dell'ordine sono così partite a sirene spiegate all'inseguimento del 36enne, che ad un certo punto della sua folle corsa ha deciso di abbandonare la macchina e di proseguire la fuga a piedi: di lì a poco è stato però raggiunto dai carabinieri, che dopo aver subito inizialmente la raffica di colpi del tunisino sono riusciti ad immobilizzarlo ed a renderlo finalmente inoffensivo. In seguito alla perquisizione del veicolo i militari hanno poi scovato l'ingente quantitativo di sostanze stupefacenti che il nordafricano portava con sè.

Commenti
Ritratto di charlye08

charlye08

Gio, 18/07/2019 - 21:05

La risorsa paga pensioni