Tunisino pesta la moglie di fronte alla figlia e la costringe a fare sesso

Un tunisino arrestato a Padova dalla polizia con l'accusa di violenza privata. L'incubo per la donna padovana iniziato dopo il matrimonio

Una violenza inaudita, durata per qualche anno. Un tunisino di 38 annni è stato arrestato a Padova con l'accusa di aver picchiato e obbligato la moglie padovana a fare sesso anche quando non voleva.

L'uomo, secondo quanto emerso dalle indagini, era solito pestare la donna di fronte alla figlia minorenne che cercava di difenderla. I problemi sarebbero sorti subito dopo il matrimonio, avvenuto nel 2013. L'uomo tornava a casa spesso ubriaco e costringeva la donna a fare sesso. Se si rifiutava, la pestava a sangue e poi la violentava. Per anni la donna si è tenuta tutto dentro, spaventata dalle conseguenze di una denuncia. Ma finalmente il suo incubo oggi è finito.

La Squadra Mobile ha arrestato oggi l'uomo sotto la guida del dottor Mauro Carisdeo. A richiedere la sentenza, scrive il Gazzettino, è stato il pubblico ministero Federica Baccaglini ed è stata emessa emessa dal gip Cristina Cavaggion.

Commenti
Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Dom, 23/07/2017 - 08:58

Cultura medioevale o forse preistorica.