Tuscania, mascherati da terroristi Isis col il patrocinio del Comune

L'iniziativa del Comune non è stata digerita in paese. Ma il sindaco ribatte: "Una forma scaramantica per scacciare i timori..."

L'Isis invade Tuscania, piccolo comune italiano della provincia di Viterbo nel Lazio. Non è uno scherzo, è solo la parata di Carnevale.

Una decina di persone, in mimetica, con bandiere nere al seguito e i mitra imbracciati hanno sfilato per le strade della cittadina, ovviamente a bordo del classico pick-up utilizzato dagli jihadisti. Un carre di Carnevale che non è passato inosservato, anzi. Come riporta Il Messagero, sui manifesti della festa campeggiano i loghi del comune, della pro loco e di una banca.

Fabio Bertolacci, sindaco della città, ha dichiarato: "Una forma scaramantica per scacciare i timori e ridere sopra su cose a volte troppo seri". Ed effettivamente così sembra. A guardare bene, le bandiere nere dei tagliagole dell'Isis sono decorate con il simbolo della pace. E invece delle cartucce per le armi, al collo i "terroristi" portano file di salsicce. Insomma, aveva ragione Eco, e ancor di più gli attore de "Il nome della rosa" a dire: "Il riso uccide la paura(...)".

Commenti

polonio210

Mer, 03/02/2016 - 15:27

Complimenti al Sindaco.Ottimo metodo per esorcizzare e ridicolizzare i terroristi dell'ISIS.

Mizar00

Mer, 03/02/2016 - 15:38

Prenderli per il *ulo è sempre encomiabile.. specie a Carnevale!

Ritratto di Situation

Situation

Mer, 03/02/2016 - 15:49

....ma cosa si aspetta a far decadere con effetto immediato questo Consiglio Comunale indipendentemente dal "colore" che rappresenta??????????? in EU ci trattano da mentecatti ma come non dar loro ragione. È uno schifo senza fine

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 03/02/2016 - 16:41

Sarà, ma a me me pare 'na strunzata!