Tutta la verità sulle baby carote: "Ci hanno sempre ingannato"

Le baby carote non sono altro che normali carote nate con qualche "deformazione" che vengono tagliate e vendute in questo modo

Le carote baby non nascono così e non sono coltivate in modo particolare: sono semplicemente carote nate con qualche deformazione e per questo motivo vengono tagliate.

Ci hanno sempre riempito di bugie - sostiene l'Huffingtonpost. Le carote baby, in natura, non esistono. "Sono una bugia bella e buona che ci viene venduta in pratiche confezioni di plastica, in bella mostra nei supermercati come se i contadini potessero coltivare delle perfette carote in miniatura in enormi quantità - si legge -. Siamo qui per farvi aprire gli occhi. La maggior parte delle carote baby, in realtà, sono carote normali al 100%, 'difettate' e dall'aspetto disastrato, che vengono tagliate in pezzi più piccoli".

Come racconta l'Huffingtonpost, le baby carote sono il risultato della trovata di un agricoltore per vendere di più. Il defunto Mike Yurosek, coltivatore di carote in California, inventò le mini carote nel 1986 perché quelle mature, in larga parte, erano troppo "brutte" per la vendita e negli anni '80 i supermercati acquistavano solo le carote più belle costringendo i coltivatori a trasformare quelle imperfette in succo o in cibo per animali.

Così, nel tentativo di dare nuova vita a quelle più brutte, Yurosek gettò alcuni lotti di carote in una tagliatrice industriale per piselli, che ridusse gli ortaggi in pezzi di circa 5 centimetri. Poi l'agricoltore le fece passare attraverso un pelapatate per renderle levigate. Una volta "modificate", inviò quei bastoncini lucidati ai supermercati della California e il successo fu immediato.

Oggi, quasi tutte le baby carote sono versioni ridotte della varietà Imperator, una tipologia di carote che i coltivatori piantano a stretto contatto per fare in modo che crescano lunghe e sottili. Questo rende più facile dar loro la forma di mini carote, ma la storia è sempre la stessa: le baby carote sono carote normali.

Commenti

killkoms

Dom, 29/01/2017 - 10:44

ci volevano i "geni" dell'uffeccetera per saperlo?anni fa,i giapponesi sperimentatono i cocomeri "cubici", ovvero cocomeri le cui piante,fatte crescere in contenitori chiusi a forma di cibo, assumevano ,crescendo,tale forma!anche i "bonsai",gli alberi nani,sono piante comuni,trattate a partire dal seme,per da li rimanere minuscoli!