Tutti quelli che hanno finto di non vedere il disastro

Ipocrisia rossa: le cifre e i fatti raccontano il fallimento dei Cie. Ma davanti ai clandestini diventiamo tutti ciechi

Nati nel 1998, legge Turco-Napolitano, i Cie, Centri di identificazione e di espulsione, avrebbero dovuto occuparsi di quegli stranieri giunti in Italia in modo irregolare che non facevano richiesta di protezione internazionale, ovvero privi dei requisiti per ottenerla.

Ne vennero messi in funzione tredici, ma dopo diciotto anni ne sono rimasti attivi solo cinque: avrebbero dovuto ospitare temporaneamente sino a 1600 clandestini, ma la cifra massima che ora riescono a gestire è di trecentosessanta. La permanenza nei Cie all'inizio non avrebbe dovuto superare i 30 giorni, nel 2011 era salita a 18 mesi, nel 2014 era ridiscesa a 90 giorni, nel 2015, stante una direttiva Ue, si è stabilita a dodici mesi. Grazie al confuso statuto giuridico che ne è alla base, dai Cie in teoria non si potrebbe uscire, ma chi se ne va non commette reato: detenzione amministrativa è la formula usata che, volendo dire tutto, non significa niente. In questi diciotto anni, degli otto Cie venuti a mancare alla conta, alcuni sono stati chiusi dalla magistratura, altri sono andati a fuoco per gli incendi appiccati dagli stessi ospiti, altri ancora per la protesta nata dalla loro stessa ubicazione sul territorio. Nel bailamme, legislativo e no, dai Cie provocato, sono venuti fuori i Cpa, Centri di prima accoglienza, come quello di Cona, ex base missilistica, dove ieri 25 operatori sono stati tenuti in ostaggio per ore da un migliaio di «ospiti», o i Cra, Centri per richiedenti asilo, come il Cara di Mineo, fonte di traffici, corruzione e malaffare, il business dell'immigrazione in pratica. Quest'anno, a fronte di circa 5mila rimpatri, ci sono altri 30mila irregolari ancora presenti sul territorio nazionale. Nel solo 2016, infine, il numero dei migranti sbarcati sulle nostre coste è arrivato alla cifra record di 200mila (di cui 25mila minori non accompagnati).

Queste cifre e questi fatti raccontano insomma un fallimento e l'idea che il ministero dell'Interno si appresti ora a varare un Cie in ogni regione d'Italia suona per la verità beffarda, se ad essa non si accompagna una chiarezza legislativa, una nuova gestione delle strutture e, al di fuori della vuota retorica con cui siamo soliti coprire le nostre incapacità operative, la consapevolezza che non si ha a che fare con numeri e/o merci, ma con persone, uomini, donne, bambini, da trattare quindi umanamente. Questo fallimento è naturalmente dovuto a molti fattori, ma il primo e il più importante lo si deve far risalire al fatto che non essendo l'immigrazione clandestina politicamente corretta si è fatto finta che non esistesse: non era un problema, non avrebbe creato tensioni, non comportava pericoli. Le paure sono state derubricate a istanze xenofobe, l'insicurezza e il malessere dei cittadini fatti passare per mancanza di senso civico, scarsa cultura dell'accoglienza, incapacità di capire le ragioni dei più deboli. Tutto ciò, unito a un cieco quanto disinvolto elogio della globalizzazione, del melting pot, della fine delle frontiere, dell'essere cittadini del mondo, ha dato vita a una miscela esplosiva che ha come scenario reale una guerra fra poveri, fra diseredati e dove le classi dirigenti appaiono sempre più sconnesse con i bisogni dei cittadini che esse dovrebbero guidare, uno scenario in cui la crisi economica è anche crisi di sistema: non si ha fiducia, non si crede più, non si è disposti a rischiare...

Per anni si è detto su queste pagine che una delle strade per fronteggiare il problema dell'immigrazione passava per accordi bilaterali con i governi che ne erano all'origine: progetti di sviluppo, aiuti economici, eccetera. Sembra che il neo ministro dell'Interno Marco Minniti stia predisponendo un viaggio in Africa in tal senso: meglio tardi che mai.

Commenti

antonmessina

Mer, 04/01/2017 - 10:32

no non diventiamo TUTTI ciechi.. io ci vedo benissimo vedo gente ben pasciuta che in teoria scappa da guerre fifoni??? ) ma qui da noi fan la voce grossa e pretendono l'impossibile che neppure gli italiani possono avere ! la gente normale ci vede benissimo ..le coop e chi ci lavora e lucra (comprese le parentele alfaniane) vedono benissimo gli euro che incassano ! quando finira questo schifo?? quando?

Pigi

Mer, 04/01/2017 - 10:41

Non bastano gli accordi bilaterali: occorrono i respingimenti. Se da quattro anni a questa parte ci fossero stati i respingimenti, sarebbero arrivati un centesimo dei clandestini, e avremmo avuto un decimo dei morti nelle traversate. Una politica di respingimenti come quella australiana (zero morti) è il contorno indispensabile agli accordi bilaterali. Ottima comunque la correzione di rotta del PD: dopo aver perso i voti dei contrari all'immigrazione incontrollata, perderà anche quelli della minoranza che vuole l'invasione. Un partito che ha causato questo disastro merita di sparire.

vince50

Mer, 04/01/2017 - 10:56

Che i rossi sappiano fingere è cosa nota a sordi e ciechi,però mai per caso bensì per interesse personale.

DuralexItalia

Mer, 04/01/2017 - 11:04

Troppi interessi in gioco, sia a livello di politiche internazionali che creano questi flussi ad arte e sia di quelli meschini, a livello locale, per tornaconto economico e politico. Chi ha permesso tutto questo dovrà, prima o poi, rendere conto al Popolo italiano di quanto è stato permesso. Tutti coloro che hanno anteposto ragioni ulteriori a quelle del Popolo devono essere messi in condizione di rispondere con la responsabilità politica dello sfascio sociale (che è solo all'inizio) in atto. Il primo messaggio è arrivato col NO al referendum ma ora ne serviranno di più forti, molto più forti per far capire a tutti coloro che sono artefici del disastro che no gli verrà più permesso di giocare con la qualità della vita delle persone. Di tutte le persone. Ricordiamocelo.

MASSIMOFIRENZE63

Mer, 04/01/2017 - 11:11

Il vero disastro deve ancora succedere. In Italia ci stanno alcune centinaia di migliaia di giovani nerboruti che non hanno né casa né soldi e né lavoro. Inoltre per loro sarà difficilissimo trovare lavoro perché davvero chi se li piglia, sapendo che sono violenti possibili criminali e non hanno specializzazioni. Alla fine questi per campare diventeranno tutti criminali e noi poveri italiani ne faremo le spese.

istituto

Mer, 04/01/2017 - 11:16

Si ha a che fare con uomini (CLANDESTINI ed ISLAMICI nella stragrande maggioranza dei casi) de trattare umanamente...... No,sono da ESPELLERE IMMEDIATAMENTE,punto.

Ritratto di Gius1

Gius1

Mer, 04/01/2017 - 11:19

Spero di sbagliarmi, ma fra qualche annetto saranno loro a comandare in Italia. Ci vuole SUBITO il freno tirato al massimo.

Augusto9

Mer, 04/01/2017 - 11:24

I politici dovrebbero fare gli interessi del popolo che li ha votati. Quindi se non hanno ancora capito che non ne possiamo più di questi clandestini, non so cosa dovrebbe ancora succedere? Domanda: questa ragazza morta a ,cona, era della costa d'avorio, dove non ci sono guerre, quindi perché era in attesa de verdetto per asilo politico se a prescindere non ne aveva diritto, non fuggendo da guerra? e come lei migliaia di clandestini che dovrebbe essere rimandati indietro immediatamente (meglio sarebbe non farli nemmeno arrivare da noi)

Augusto9

Mer, 04/01/2017 - 11:24

I politici dovrebbero fare gli interessi del popolo che li ha votati. Quindi se non hanno ancora capito che non ne possiamo più di questi clandestini, non so cosa dovrebbe ancora succedere? Domanda: questa ragazza morta a ,cona, era della costa d'avorio, dove non ci sono guerre, quindi perché era in attesa de verdetto per asilo politico se a prescindere non ne aveva diritto, non fuggendo da guerra? e come lei migliaia di clandestini che dovrebbe essere rimandati indietro immediatamente (meglio sarebbe non farli nemmeno arrivare da noi)

Ritratto di bobirons

bobirons

Mer, 04/01/2017 - 11:47

Caro Solinas, non so se sia stato Lei o altri a redigere il sottotitolo ma questo necessita una correzione la dove recita: Ma davanti ai clandestini diventiamo tutti ciechi. Errato, non tutti diventiamo ciechi ma solo coloro che per interesse politico o/e economico, per viltà o totale assenza di senso della realtà sono voluti farsi ciechi. Non i cittadini benpensanti, coloro che di fronte alla tragedia intercontinentale delle guerre e carestie capiscono l'urgente necessità di dare asilo temporaneo ai bisognosi ma che vedono bene e senza paraocchi come la maggior parte degli arrivati non siano fuggiaschi ma invasori. Certo che Onlus laiche o religiose che percepiscono lauti compensi per l'albergatura degli arrivati hanno tutto l'interesse - A DISCAPITO dei CITTADINI ITALIANI - a far finta di essere buoni samaritani.

Ritratto di frank60

frank60

Mer, 04/01/2017 - 11:48

Le risorse rendano più della droga!

Ritratto di Turzo

Turzo

Mer, 04/01/2017 - 12:02

antonmessina: concordo pienamente! Ma aggiungo che ci vedono ancora meglio i Prefetti che non dissentono per fare carriera, gli avvocati che difendono i negri oggetto di provvedimenti di espulsione (difesa pagata da noi perchè il negro nullatenente usufruisce del gratuito patrocinio) ecc.. SINISTROTI E "RESPONSABILI"!: AVETE RIDOTTO L'ITALIA PEGGIO DI UNA FOGNA DI CALCUTTA! VERGOGNATEVI!

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 04/01/2017 - 12:11

In primo luogo i clandestini da noi importati via mare sono un affare per le cooperative rosse. Poi sono un ottimo strumento per esplicare il buonismo sinistro, conquistando i voti dei musulmani "regolari". UN AFFARE POLITICO ED ECONOMICO.

handy13

Mer, 04/01/2017 - 12:18

....centri di identificazione.?....basterebbe poco,...NESSUNO entra senza documenti,...provate andare in Canada e presentarvi senza documenti...

Keplero17

Mer, 04/01/2017 - 12:31

Bologna ne prende 150 nuovi in arrivo. Già chiedono l'elemosina ogni 100 metri adesso probabilmente ogni 80, tipo via crucis.

Ritratto di nando49

nando49

Mer, 04/01/2017 - 12:44

È la politica folle del PD sul tema accoglienza a tutti i costi,anche di frapporre gli interessi dei clandestni a quello degli italiani. C'è il sospetto che i rimborsi ai Cie siano un affare degli amici. Noi cittadini comuni siamo dimenticati sul tema sicurezza. Gli immigrati hanno una corsia preferenziale tanto che molti giudici assolvono tutti clandestini solo perché sono tali.

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 04/01/2017 - 12:50

Non e' vero. Ciechi o complici sono solo quelli che votano pd e sel piu' una parte della banda pseudocattolica. Il disastro era ovvio persino agli idioti. E a quanto pare in itaglia ce ne sono parecchi.

Ritratto di nordest

nordest

Mer, 04/01/2017 - 12:56

Mentre tutti si lamentavano i rossi indifferenti pensavano a quanto incassavano, le accoglienze a questa gente non interessa :a loro importa carriera poltrona e denaro.

guerrinofe

Mer, 04/01/2017 - 13:11

Il ministro degli interni DEVE DIMETTERSI ,il governo e'incapace di gestire la situazione,intervenga il CAPO DELLO STATO . Agire contro lo coop appaltatrici e come loro lucra sullapelle della gente e disonora la NAZIONE.

mifra77

Mer, 04/01/2017 - 13:22

Questi migranti peraltro, vengono reclutati in patria ed invitati a mettersi in mare con la certezza di essere pescati dalle navi che cazzeggiano in mediterraneo al servizio di chi da questa tratta ci guadagna e con la promessa di vitto, alloggio e vita da nullafacente a sbafo ed a carico di una comunità che non ne può più.

Una-mattina-mi-...

Mer, 04/01/2017 - 13:25

GLI ITALIANI CI VEDONO BENISSIMO, NON HANNO GLI OCCHI FODERATI DI... SOLDI SONANTI E IMMERITATI PRIVILEGI

il sorpasso

Mer, 04/01/2017 - 13:31

Fra un po' questi individui ricopriranno cariche sociali, impiegati di stato e sicuramente molti in politica ovviamente rossa pertanto invito gli italiano (con le palle) ad andare a votare le prossime elezioni e rimuovere dal Governo questi signori.

killkoms

Mer, 04/01/2017 - 14:02

i comunisti e derivati,pur di governare l'Italia,la stanno distruggendo..!

Tuthankamon

Mer, 04/01/2017 - 14:23

stenos Mer, 04/01/2017 - 12:50 ... uno dei modi sicuri per identificarli ... è la bandiera arcobaleno.

elio2

Mer, 04/01/2017 - 14:23

Ma quali tutti ciechi, solo i comunisti non vogliono vedere i disastri che hanno combinato, considerando gli interessi di lucrare sulla pelle dei clandestini delle loro cooperative rosse e delle finte onlus clericali, ogni persona sana di mente da tempo continua a predicare che la situazione stà scoppiando, ma loro cercano solo di sfruttare il business per un'altro giorno. Votate PD e aprite il portafogli.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 04/01/2017 - 15:15

Ancora nessun commento del COCOMERIOTA di turno????

onurb

Mer, 04/01/2017 - 15:18

Il problema è che i sinistrati continuano a non vedere il problema. Per capirlo è sufficiente guardare la trasmissione di Rete 4: tutti i cattocomunisti che vi partecipano tendono a minimizzare, a rassicurare che il governo sta gestendo la situazione, a dire che la concentrazione dei "migranti" è un errore, anche se poi l'accoglienza diffusa, che propagandano, non l'applicano mai. A chi obbietta che i migranti recuperati in mare vanno riportati nei luoghi da cui sono partiti rispondono che ciò è impossibile perché mancano gli accordi bilaterali con i paesi di provenienza. Mi viene spontanea una riflessione: se mancano gli accordi bilaterali, è evidente che non ci sono nemmeno per fare entrare questi clandestini in Italia. Ragion per cui è giusto riportarli là dove si sono imbarcati.

giusto1910

Mer, 04/01/2017 - 15:21

K Y E N G H E - RENZI - B O L D R I N I - D ' A L E M A - L E T T A - N A P O L I T A N O - P R O D I - M O N T I - etc. etc. etc. Ricordate i "sermoni" pro immigrati? Pro società multiculturale? Cito solo una frase di baffino D'Alema: "la nuova società multiculturale necessita di uno scatto di civiltà"................ Questi sono i risultati dei concetti e delle parole che ci hanno inebetito negli ultimi 10 anni e ci hanno portato nel baratro. Grazie di cuore alle sopracitate " Alte Cariche dello Stato"!

fifaus

Mer, 04/01/2017 - 15:43

elio2: diciamo meglio: i cattocomunisti

SAMING

Mer, 04/01/2017 - 16:02

AD AUGUSTO9: I politici fanno l'interesse del loro partito, non dell'Italia.Ne abbiamo le prove tutti i giorni. Inoltre i clandestini, quelli che non hanno i requisiti per stare in Italia dove sono entrati clandestinamente, non fuggendo da guerre, trovano sponda ne PC / PD che fornisce loro avvocati che impugnano l'ordine di espulsione e si va fino in Cassazione. Il motivo è che più permangono in Italia più le Coop. e le Onlus ci guadagnano.

aldoroma

Mer, 04/01/2017 - 16:15

Io non sono cieco spero che ci diano la libertá rubata di votare presto e vedrete che fine faranno questi usurpatori al governo, questi incapaci e i voltagabbana ad iniziare da un certo angelino

sale.nero

Mer, 04/01/2017 - 16:34

per Minniti è un altro viaggio nel nulla assoluto perché fino a che assistiamo a fallimenti più che iniziative risolutrici, per tutti siamo la solita Italia senza una spina dorsale dritta con la quale ci si può permettere ogni leggerezza ... intanto tirano a campà nella loro confusione

PerQuelCheServe

Mer, 04/01/2017 - 17:01

Non hanno finto di non vedere; ci hanno guadagnato sopra.

onurb

Mer, 04/01/2017 - 17:02

Purtroppo i cattocomunisti non riescono a imparare dalle esperienze altrui. Ciò che succede nelle banlieue francesi non insegna nulla ai nostri buonisti: essi procedono diritti sulla loro strada. I casi sono due: o sono talmente sprovveduti da non capire dove porteranno l'Italia avendola riempita di disperati senza lavoro e incapaci di mantenersi, o sono talmente mascalzoni da sfruttare l'occasione di riempirsi le tasche con l'accoglienza, raccattando tutto ciò che è possibile a scapito dei connazionali e dei disperati che ci portano in casa. Buona la seconda.

Fjr

Mer, 04/01/2017 - 17:03

Da tempo il popolo urla che così le cose non possono andare, evidentemente non è bastato,vorrà dire che quando si incaxxera' definitivamente non potrete dire che non eravate stati avvisati ,o che eravate sordi

PerQuelCheServe

Mer, 04/01/2017 - 17:04

L'aspetto che trovo tragicomico è che i fans dell'immigrazione a valanga danno ai propri oppositori dei razzisti e sbraitano che si stanno "salvando vite umane". Vita umana che poi però, nelle loro sapienti mani, diventa meno degna di quelle che farebbero fare alle pulci dei loro animali domestici.

manfredog

Mer, 04/01/2017 - 17:49

Sul 'Maninfesto' di oggi c'è il titolone 'La nostra Africa', per ribadire 'Il Belpaese della malaccoglienza' ai migranti', con accuse e vittimismo che si sprecano, ed indovinate indirizzate a chi..!! Questi ipocriti, opportunisti, falsi e vigliacchi, sanno solo parlare 'contro' del problema migranti (leggasi clandestini) che invadono il nostro Stato, e solo contro gli italiani. L'Africa però, cari signori (si fa per dire..), quella che sta arrivando qui, è soprattutto il peggio di quel continente e quella che ha meno bisogno, con un branco di delinquenti che ci invadono e ci calpestano, pretendendo tutto, senza alcun titolo, né passato, né futuro. I veri bisognosi sono, per la maggior parte, ancora giù, a soffrire e questi 'giornalai' se ne infischiano, tranne che, a volte, a parole. Facile fare così i 'giornaballisti'..eh..!! mg.

brunog

Mer, 04/01/2017 - 18:32

La logica dell'immigrazione selvaggia trova la sua giustificazione nella sinistra. La sinistra sperava e spera di rimpinguare il proprio bacino elettorale con i potenziali nuovi "italiani". Come sempre a sinistra sbagliano tutto quello che c'e' da sbagliare.

scimmietta

Mer, 04/01/2017 - 19:00

Dei disastri striscianti che ormai sono pressochè incontrollabili se ne stanno accorgendo anche le anime belle di sinistra ... ovviamente con un minimo di dieci anni di ritardo: quando riusciremo a liberarci definitivamente di questa accozzaglia di sinistra?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 04/01/2017 - 19:22

Non solo hanno fatto finta di non vedere il disastro, ma l'hanno alimentato, dando sempre del razzista a chi faceva notare loro la cosa. Loro l'hanno combinato, loro devono sbrogliarlo, altrimenti a casa tutti, compresi i loro amici. Finora ci hanno portato a quel filo invisibile molto vicino alla guerra civile, che per ora è latente, ma basta una miccia, visti i soggetti.

Ritratto di marystip

marystip

Mer, 04/01/2017 - 19:50

Non poteva non esserci a mano di Napolitano nella legge del 1998 cioè di colui che ci ha affossati in tutti i sensi e che, allorché se ne andrà all'altro mondo, verrà osannato dai media che si guarderanno bene dal catalogarlo come meriterebbe. A parte ciò la questione immigrati, gente al 90% che viene a vivere alle ns. spalle, è talmente chiara che solo chi ci governa (ci sono un mucchio di soldi in gioco) vuole NON vedere. A cominciare dalla chiesa che i giornali si guardano bene dal criticare; figurarsi se stampa e TV si mette contro il Papa. La verità è che sedete tutti nello stesso salotto e al di la di qualche schermaglia non vi mangiate l'un l'altro. In Italia è mancato l'assalto al Palazzo per cui governanti e popolo fanno quello che vogliono e continuano a mangiare a scapito di una piccola percentuale di persone "veramente" oneste.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Mer, 04/01/2017 - 20:03

Cie, con immensa esperienza; l'esperienza di coloro che ci mangiano solo. Possiamo accogliere si e no un Italiano che è senza tetto perché lo mettiamo sotto il letto ma da qui a dare lavoro a centomila e passa clandestini ce ne passa. Il Papa dice che non siamo cristiani se non accogliamo. Sarà vero che l'accoglienza serva in casi come questi dove arrivano soltanto bellimbusti senz'arte né parte e senza lavoro disicuro; allora caro Pontefice diamogli da mangiare a casa loro e così l'accoglienza è salvata. Possibile che al Vaticano non riescano a comprendere la situazione'. SALMO 49. Shalòm.

killkoms

Mer, 04/01/2017 - 20:56

@manfredog,quello pseudo giornale non è buono nemmeno come carta igienica!