Ucciso un italiano a Santo Domingo

Il 45enne, Marco Cotza, era in vacanza. Pare sia rimasto coinvolto in una lite

Aveva 45 anni Marco Cotza, un varesotto di Saronno che è rimasto ucciso a Santo Domingo, dove si trovava in vacanza. Ancora poco chiare le circostanze della morte dell'uomo, che pare sia rimasto ucciso al termine di una lite nella capitale dominicana.

La conferma del suo decesso è arrivata dai carabinieri del paese dove risiedeva, contattati stamattina dall'ambasciata italiana, che li ha coinvolti per informare la famiglia dell'accaduto. Molti conosciuti a Saronno, i Cotza gestiscono uan gelateria vicino alla stazione ferroviaria, aperta da molti anni.

Cotza è stato trovato lo scorso 18 dicembre, lungo la strada che va da Jarabacoa a Costanza. La polizia locale ha fermato il 22enne Yankaury Abreu Caepeda, che ha confessato di averlo ucciso nella rissa scattata nella zona dell'hotel Brisad del Yaque. Avrebbe caricato il corpo senza vita in macchina, per poi lasciarlo verso le sette del mattino in strada, dove è stato trovato.

Annunci

Commenti

ullo

Ven, 22/01/2016 - 22:23

Se stava a casa sua non moriva. Non è così che dicono i cxxxxxxi?

Gibulca

Sab, 23/01/2016 - 11:29

L'italiano è stato ucciso nella Repubblica Dominicana, non a Santo Domingo. Quest'ultima, infatti, è una città, non un Paese. Ai tempi di MOntanelli e di Cervi certe cose non accadevano.