Udine, 18 furti sulla tomba del piccolo Giacomo: rubati fiori e peluche

"Questi furti mi fanno male al cuore e non per il valore economico delle piante, ma per il gesto così vile e irrispettoso nei confronti di Giacomo"

Per 18 volte hanno rubato fiori e vasi dalla tomba del piccolo Giacomo al cimitero di Codroipo, Udine. "Sono davvero esasperata - ha raccontato la mamma del bimbo, Annalisa al Messaggero Veneto -.Questi furti mi fanno male al cuore e non per il valore economico delle piante, ma per il gesto così vile e irrispettoso nei confronti di Giacomo e delle tante persone che gli hanno voluto bene e che continuano a portargli fiori".

Nel 2015 un tumore ha portato via per sempre il piccolo. Giacomo aveva 9 anni. Davanti alla sua tomba, gli amici e i parenti portano fiori, peluche e angioletti. Oggetti che sono stati rubati più di una volta. I genitori del bimbo hanno denunciato i furti alla polizia locale. All'esterno del cimitero è presente una telecamera di videosorveglianza, ma nessun responsabile al momento è stato individuato.

"Sembra quasi che ci sia un accanimento nei nostri confronti. Abbiamo subìto in una settimana tre furti, un’altra volta gli avevano portato una bellissima pianta e dopo due giorni era già sparita e non ci hanno lasciato nemmeno il biglietto", ha affermato Annalisa. "Stiamo pensando di realizzare una tomba di famiglia dove i ladri non riescano a entrare. È davvero una cosa che mi spezza il cuore".

Ma non è solo il cimitero di Codroipo ad essere preso di mira. Numerosi furti e atti di vandalismo si registrano anche nei camposanti delle frazioni vicine. I cittadini, indignati per la mancanza di rispetto nei confronti delle persone sepolte, a inizio anno, hanno scritto una lettera pubblica per chiedere ai ladri di smetterla. Appello che rimane tutt'ora inascoltato.

Commenti
Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Sab, 11/11/2017 - 19:13

Lasciatemelo dire: "Che VILI BASTARDI"!

Ritratto di navigatore

navigatore

Sab, 11/11/2017 - 20:46

queste cose non sono certo fatte da ITALIANI, che nella nostra coltura abbiamo rispetto dei morti, basterebbe una seria verifica tra ROM/zingari, clandestini che per 4 soldi fanno tutto e di più, usanze di cui la BOLDRINI nè và fiera

leserin

Sab, 11/11/2017 - 21:44

Telecamere, beccarli e dargli una bella lezione.

cgf

Sab, 11/11/2017 - 23:06

Si trovano anche sulla baia, non costano molto, una pulce GPS nascosta all'interno di un orsetto, di un vaso... poi si localizza anche con il telefono.