Udine, cade acquasantiera: deceduta bambina di 7 anni

La bimba è stata immediatamente ricoverata in ospedale, ma non ce l'ha fatta a causa dei gravi traumi riportati in seguito all'incidente

Una bambina di sette anni è morta dopo la caduta di un'acquasantiera all'interno dell'Educandato dell'Uccellis, noto convitto di Udine. La bimba è stata colpita dall'oggetto in pieno, riportando gravi traumi che non le hanno lasciato scampo. Subito ricoverata, la bimba è stata trasportata in ospedale morendo poco dopo. Sul luogo teatro della tragedia sono intervenuti i militari dell'arma e gli ispettori dell'azienda sanitaria. L'incidente si è verificato oggi, 21 novembre, tra le 17:00 e le 18:00 del pomeriggio. All'interno del complesso ecclesiastico, entro cui studiano ragazzini di scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado. Secondo quanto si apprende da TgCom24, la bambina deceduta potrebbe essere una degli studenti del convitto.

Acquasantiera cade e uccide bimba di 7 anni

Una bambina di soli sette anni è morta all'interno dell'Educandato dell'Uccellis ad Udine, venendo travolta da un'acquasantiera caduta accidentalmente. Ancora da chiarire le dinamiche del sinistro. La bimba sarebbe rimasta schiacciata dal pesante contenitore dell'acquasanta riportando ferite che non le hanno lasciato scampo. Presenti sul posto i carabinieri e gli ispettori dell'azienda sanitaria. L'Educandato dell'Uccellis è un prestigioso convitto sito a Udine. Il complesso ospita alunni delle primarie e secondarie di primo e secondo grado. La piccola vittima, italiana e residente a Udine, sarebbe proprio una studentessa del convitto in questione. Una notizia questa, che sembra essere confermata e, infatti, l'incidente pare essere avvenuto proprio nel corso dell'orario di lezione.

Secondo le prime ricostruzioni pare che la bimba si sarebbe aggrappata all'acquasantiera, causandone in un primo momento una forte oscillazione e subito dopo la caduta. L'arredo religioso è costituito da marmo e caratterizzato quindi da una consistente pesantezza. La piccina si sarebbe trovata in presenza delle sue compagne al momento del sinistro. Gli operatori del 118, giunti sul posto, avrebbero tentato la rianimazione, per poi trasferire la piccola vittima in ospedale dove è morta poco tempo dopo.

Nel convitto sono presenti i carabinieri del Norm della compagnia di Udine, il nucleo investigativo, i precitati ispettori dell'azienda sanitaria e la dirigente dell'istituto. Al momento della caduta dell'acquasantiera, la bambina sarebbe stata colpita al torace. L'arredo sanitario e tutta l'area circostante sarebbero stati posti a sequestro. L'Educandato dell'Uccellis si trova ad Udine tra via Giovanni da Udine e Via Gemona. All'interno dell'edificio hanno sede le seguenti scuole statali: primaria, secondaria di primo grado, liceo classico europeo, musicale/coreutico e scienze umane. Il collegio risulta essere l'unico educandato presente in regione. Al momento non risultano esserci ulteriori aggiornamenti sull'accaduto. Le indagini proseguono.

Commenti
Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 22/11/2019 - 01:12

Ma un Santo, un Patrono, nulla, non c'era nessuno a salvarla.

gneo58

Ven, 22/11/2019 - 09:22

frequentare la chiesa fa male - sempre piu' provato !

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 22/11/2019 - 09:25

"Secondo le prime ricostruzioni pare che la bimba si sarebbe aggrappata all'acquasantiera, causandone in un primo momento una forte oscillazione e subito dopo la caduta." Accertare quantomeno le responsabilità di educatori/accompagnatori per un gesto, forse improvviso, è il meno. Puare frute, duar in pas.

Boxster65

Ven, 22/11/2019 - 09:47

E poi dicono che Dio esiste..

GioZ

Ven, 22/11/2019 - 10:15

a gneo58 e do-ut-des: riconnettitetevi col cervello.

PEPPA44

Ven, 22/11/2019 - 10:45

E l'Angelo custode dov'era? Custode de che!

gneo58

Ven, 22/11/2019 - 10:50

GioZ - mi sa che lei ne ha ancora da capire di cose e tante, forse troppe - le religioni sono destinate a sparire, da questa parte le chiese sempre piu' vuote (non parliamo poi del finto papa) dall'altra reggono ancora i musulmani perche' gli fanno il lavaggio del cervello qda quando nascono ma se fossero liberi di scegliere la strada sarebbe la stessa - reggeranno le filosofie e "dottrine orientali" probabilmente un po' piu' a lungo - e glielo dico diciamo cosi' da "credente" non frequentante. Saluti.

graffio2018

Ven, 22/11/2019 - 11:15

spiace per la bimba, ma ai miei tempi i genitori insegnavano che non si toccano gli oggetti in giro, se non sono di nostra proprietà.. non avrei mai osato aggrapparmi a un'acquasantiera della chiesa! oggi dicono che bisogna lasciare la libertà di fare quello che vogliono, il risultato è che non sono neanche addestrati ai pericoli

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Ven, 22/11/2019 - 11:32

Sempre più spesso si vedono chiese e edifici religiosi rovinati da una manutenzione avara e bigotta, che imbianca persino i muri affrescati... e un'acquasantiera mal fissata non fa eccezione.

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 22/11/2019 - 11:47

L'ho sempre detto che la religione porta male:da duemila anni provoca morti,per un motivo o per l'altro. Bisogna bandirla, è tutta una messinscena.