Ufo e fenomeni inspiegabili: così la Cia vuota il sacco

La verità è là fuori? La Cia rilascia migliaia di file top secret di indagi su presunti avvistamenti UFO e altri casi “non convenzionali”. Un libro indaga sul "mare di indizi e nessuna prova"

Pixabay

La Cia ha appena diffuso su Internet molti documenti sugli Ufo, suggerendo come investigare tra fiction e realtà. Il governo britannico ha promesso che saranno resi pubblici a breve 18 dossier segreti contenenti dati interessanti su oggetti non identificati. Gli appassionai restano cauti. Si fidano poco degli annunci, sospettano che le autorità vogliano trincerarsi dietro un muro di gomma impenetrabile, resistente, a prova di presidente. Nel senso che forse la verità è tenuta nascosta anche ai Grandi, curiosi e intrigati, come molti, da quanto avviene sopra le nostre teste.

Luglio 2013, cielo di Reading, Gran Bretagna. Un pilota di un Airbus è costretto a una manovra improvvisa per evitare una collisione. Riporta l’incidente, non può farne a meno. Un episodio ben noto che suscita speculazioni e interesse su quello che ha segnalato l’ufficiale, su quell’oggetto troppo vicino. Molti anni prima: 1992, Torino. È il comandante dell’Alitalia Massimo Poggi ad avvistare un "disco" insieme al suo secondo. L’ufficiale è di nuovo un testimone, in mezzo all’Atlantico, durante un volo da Roma a San Paolo del Brasile. Prima un fischio lacerante all’interno delle cuffie, quindi una luce verde sotto il jumbo della compagnia di bandiera. Professionisti che non temono di uscire allo scoperto, che non hanno paura di raccontare. "Altri invece preferiscono tacere per non avere problemi, temono conseguenze sulle loro carriere, rischiano di essere sospesi, e così finiscono per alimentare il codice del silenzio", spiega Sabrina Pieragostini, autrice con Pablo Ayo, di "Mistero Ufo", un libro che scava in un mondo affascinante, un’indagine dove hai "un mare di indizi e nessuna prova". Per questo è difficile superare gli sbarramenti di riservatezza.

Le agenzie federali statunitensi, quelle che certamente sanno di più, hanno sempre adottato la strategia dello scudo. Uno schermo basato sul principio della sicurezza nazionale, il tabù inviolabile. Per proteggere i segreti dello Stato hanno cercato di tenere tutto in cassaforte. Una raccolta iniziata dopo la conclusione del secondo conflitto mondiale quando gli episodi di Ufo si diffondono un po’ ovunque. Nel periodo della guerra fredda gli americani sospettano che i mezzi volanti velocissimi e imprendibili possano essere russi, a Mosca pensano che siano diavolerie statunitensi. Impressioni, sensazioni, ipotesi legate ai luoghi. Le incursioni avvengono quasi sempre nei pressi di siti nucleari, installazioni militari, basi. Come la mitica Area 51, nel deserto del Nevada, area di test per nuove armi. Facile pensare ad attività di spionaggio condotte con aerei segreti. E in parte lo sono. La stessa Cia, pochi mesi fa, lo ha ammesso. Non solo. Oggi i casi sono in aumento in aree di grande tensione come l’India e la Cina, due Paesi rivali. In precedenza è stato l’Iran, alle prese con i programmi atomici. E dunque ci può stare che certi fenomeni appartengano a realtà terrestri e non extra. In altre parole non sono "marziani". Ma è proprio tutto così? I misteri non mancano, scarseggiano le risposte ufficiali. O sono incomplete. "Anche la nostra aviazione ha indagato e continua a farlo — aggiunge l’autrice —. Dagli anni ‘70 a oggi sono 445 gli episodi finiti nei rapporti. Non la visione vaga di un lampo nell’oscurità, ma incidenti con denunce specifiche, circostanziate. Eventi rimasti inspiegabili". E la curiosità è legittima al punto da entrare nella campagna elettorale Usa. In dicembre un reporter ha chiesto alla Clinton se fosse pronta, in caso di elezione, ad aprire gli X Files. Lei ha risposto: "Andrò fino in fondo". Attenta Hillary, le bugie si pagano.

Commenti

ben39

Lun, 07/03/2016 - 11:57

Secondo interpretazioni bibliche i marziani non sono altro che demoni, legioni di angeli malefici in attesa della loro distruzione nel fuoco dell'inferno durante Armagheddon.

Ritratto di RomenoXPunizioneGiustizia

RomenoXPunizion...

Lun, 07/03/2016 - 12:12

Esseri da un altra pianeta, vengono da Zeta Reticulis , tra poco, questa primavera, sti piccoli grigi chiamati greys si mostrerano di fronte a tutta la pianeta .

Ritratto di acroby

acroby

Lun, 07/03/2016 - 12:55

@romeno. Quanta Țuică (grappa) ti sei bevuto prima di scrivere questa boiata?

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Lun, 07/03/2016 - 13:20

Forse vale la pena ricordare la "Operação Prato", realizzata nel 1977 nel nord del Brasile dal 1° Comando Aereo Regionale del COMAR, divione della Forza Aerea Brasiliana. Gli abitanti di tre comuni riferirono la presenza di oggetti volanti che emettevano raggi luminosi; ci furono feriti con bruciature nella pelle e anche una vittima. I militari, guidati da un capitano, registrono a lungo gli eventi utilizzando moderne apparecchiature ed i risultati furono depositati presso l'Archivio Nazionale a Brasilia. Solo parte dei verbali sono stati resi noti, ma la maggior parte rimane ancora Top Secret.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Lun, 07/03/2016 - 14:52

Io, penso che noi del Pianeta Terra non dobbiamo essere cosi insolenti da credere di essere i soli esseri viventi nel,Universo, Perche l,Universo é cosi grande che credere di essere i soli esseri viventi é una scemenza enorme, Ed i Pianeti é le Galassie che compongono l,Universo sono Migliaia di Migliaia di Miliardi che noi non abbiamo un idea della sua Grandezza!.

ziobeppe1951

Lun, 07/03/2016 - 15:14

Rumenox...sta fesseria ve la raccontava ceaucescu?

RawPower75

Lun, 07/03/2016 - 15:34

L'ennesimo spauracchio per distrarre l'opinione pubblica. Gli USA hanno sempre bisogno di un "nemico" e dopo la II guerra mondiale la paura dell'alieno 8ripresa anche al cinema) simboleggiava più che altro paura del nemico Comunista...

lento

Lun, 07/03/2016 - 15:59

Venuti da altri Mondi sulla Terra siamo proprio noi !Parola di un Alieno grigio !

gian paolo cardelli

Lun, 07/03/2016 - 16:03

La possibilità di viaggi interstellari ovvero intergalattici di fatto ci mette in relazione con chi è in grado di farli come un formicaio rispetto all'umanità, visto che annulla tutto il nostro patrimonio cognitivo finora accumulato. La domanda annosa quindi va scissa in due: 1) "esistono gli extraterrestri?" con risposta "forse"; 2) "sono venuti a visitarci?" con risposta "con lo stesso interesse che un comune mortale riserva ad un formicaio quando ne incontra uno per strada".

FRANZJOSEFVONOS...

Lun, 07/03/2016 - 16:43

PERCHE' NON INDAGANO SU CIO' CHE E' SUCCESSO ALL'AEREPORTO DI REGGIO CALABRIA NEI GIORNI DI NATALE DEL 1978? HO SERI DUBBI CHE CIO' CHE HANNO PUBBLICATO IL GIORNO DOPO DICHIARANDO CHE ERANO LUCI SULLO STRETTO. INDAGATE DITE LA VERITA'

leos

Lun, 07/03/2016 - 17:13

Mi immagino Cristoforo Colombo che a 500m dalle coste di San Salvador dice ai suoi marinai: regiremoce.

Ritratto di marapontello

marapontello

Lun, 07/03/2016 - 17:30

Ben39 ha ragione. Ricordiamo che al CERN vorrebbero aprire un portale. Può sembrare surreale, ma anche alcune mistiche cattoliche del 900 lo confermano. Il cristianesimo sarà soppiantato con l inganno, da una sorta di New age con nuove entità extra dimensionali.

Ritratto di huckleberry10

huckleberry10

Lun, 07/03/2016 - 18:00

Difficile accettare la verità, per quanto scontata. Gli ufologi non sono appassionati di scienza, ma piuttosto adepti di un credo para scientifico, sono per certi versi assimilabili ai superstiziosi, chiamati altresì, fedeli, dalle varie religioni. Dunque, immaginarsi un ravvedimento da parte di questi pseudo fedeli, non è realistico, come non lo sarebbe, se ad esempio, il Papa, dopo millenni di fandonie vuotasse il sacco ed ammettesse che l’esistenza di Dio è solo fiction!

Ritratto di OKprezzogiusto

OKprezzogiusto

Lun, 07/03/2016 - 23:57

Questi extraterrestri così avanzati da superare distanze di svariati anni luce nel tempo di un viaggetto andata e ritorno, così timidi da non palesarsi mai, almeno per una questione di buona creanza ci dicano ciao!