Uomo attiva freno d'emergenza del treno e picchia il macchinista

Un uomo di 42 anni ha aggredito con calci e pugni il macchinista di un treno Alta Velocità. Il conducente aveva provato ad impedirgli di tirare il freno d'emergenza col treno in corsa. L'aggressore è stato fermato

Attiva il freno d'emergenza e pesta a sangue il macchinista. Questa la follia di un passeggero sul treno dell'alta velocità Italo che, preda di un raptus sconsiderato, ha malmenato il conducente del convoglio ferroviario.

Attimi di pura paura a bordo del treno in partenza da Napoli e diretto a Bergamo. Un uomo di 42 anni ha seminato letteralmente il panico tra i 350 viaggiatori presenti al momento delle percosse. Da una prima ricostruzione della vicenda – ancora in fase di accertamento – sembrerebbe che l'aggressore, ex pregiudicato napoletano, abbia tirato il freno d'emergenza qualche attimo dopo la partenza del convoglio in quanto, per sua distrazione, ne sarebbe rimasto bloccato all'interno alla chiusura delle porte. A quel punto, è intervenuto il train manager che, nel tentativo di interdirlo, è stato malmenato con violenza.

Il quarantaduenne aveva accompagnato sua madre a bordo del treno senza per badare all'annuncio della imminente partenza. Quando il convoglio ha cominciato a marciare, si è reso conto di non poter più scendere e, per questo motivo, avrebbe cominciato a dare in escandescenze. Così, in un area dismessa a ridosso della stazione rotabile di Piazza Garibaldi, ha attivato il meccanismo di bloccaggio causando un brusco arresto mezzo AV. Dopodichè, forzando la maniglia, ha tentato di aprire le porte per assicurarsi l'uscita. Data la pericolosità della manovra, il capotreno gli ha intimato con autorevolezza di desistere dal proprio intento. Ma a nulla sono valse le sue parole. Come una furia scatenata, il quarantaduenne ha assalto il train manager colpendolo al corpo con calci e pugni. Poi, è sceso dal convoglio dirigendosi a piedi verso la stazione centrale. Subito dopo i fatti, i membri dell'equipaggio hanno allertato la centrale operativa delle ferrovie e la Polizia Ferrovia per segnalare l'accaduto. Il teno è stato fatto rientrare verso Napoli procedendo a passo d'uomo mentre una pattuglia della Polfer si attivava nelle ricerche dell'uomo.

Raggiunta la stazione, il macchinista è stato immediatamente soccorso e trasportato presso l'ospedale "Loreto Mare" dove gli sono state diagnosticate contusioni multiple, traumi e abrasioni con 6 giorni di prognosi. L'aggressore, invece, è stato intercettato sui binari, fermato e condotto negli uffici di polizia per espletare le formalità di rito. A seguito dell'interrogatorio, gli sono stati contestati i reati di messa in pericolo della sicurezza dei trasporti pubblici, interruzione di pubblico servizio, resistenza e lesioni ad incaricato di pubblico servizio con la pena degli arresti domiciliari.

Commenti

cgf

Dom, 17/11/2019 - 17:09

la LEGGE SIA UGUALE PER TUTTI, LIBERO SUBITO! in itaGlia è già stato sentenziato che aggredire un funzionario di servizio pubblico al massimo prendi la denuncia a piede libero, poi non ti presenti al processo e vieni assolto perché fatto di lieve entità e sporadico/occasionale.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 17/11/2019 - 17:29

....questa è una "risorsa" nostrana,di cui si potrebbe fare a meno...

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Dom, 17/11/2019 - 17:47

Chi può scappare dall'Italia è ancora in tempo.

LUCATRAMIL

Dom, 17/11/2019 - 17:49

vostro lettore da tanti anni, sono un po' stufo dell'approssimazione dei Vostri articoli: capotreno o macchinista? Sono due posizioni molto diverse. Dubito che sia intervenuto il macchinista.

rudyger

Dom, 17/11/2019 - 17:53

In Italia per andare subito in galera dei uccidere minimo un presidente della rebubblica. Per un presidente del consiglio se gli passi vicino hai gli arresti domiciliari. per un semplice cittadino vai subito a casa.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 17/11/2019 - 18:17

....questa è una "risorsa" nostrana,di cui si potrebbe fare a meno...

WalterDV

Dom, 17/11/2019 - 18:29

Sallusti.. vuoi buttare fuori a pedate questo incapace che non rilegge neppure cio' che scrive? Indro l'avrebbe fatto senza pensarci un secondo !!!

Ritratto di navigatore

navigatore

Dom, 17/11/2019 - 18:40

sai quanto gliene frega degli arresti domiciliari, cari MAGISTRATI siete solo una vergogna UMANA dell'ITAGLIA

Anonimo51

Dom, 17/11/2019 - 18:51

Questo aggressore, in quanto italiano, non e' stato messo in liberta' con l'obbligo di firma, ma dritto, dritto ai domiciliari. Benissimo, ma questo trattamento dovrebbe valere per tutti, migranti e clandestini compresi.

wainer

Dom, 17/11/2019 - 18:51

Perché (solamente) gli arresti domiciliari...?

Giorgio Rubiu

Dom, 17/11/2019 - 18:51

Basta con gli arresti domiciliari. Si costruiscano nuove prigioni se quelle esistenti non bastano a contenerli tutti. Un arresto domiciliare, per un ex pregiudicato napoletano, equivale ad un modesto rimprovero. Niente di cui preoccuparsi più di tanto!

Carlopi

Dom, 17/11/2019 - 18:53

"Picchia il macchinista" recita il titolo di questo articolo. Il macchinista ha abbandonato la guida del treno per recarsi nelle carrozze passeggeri ? Il train manager non è il macchinista.

rawlivic

Dom, 17/11/2019 - 19:19

arresti domiciliary quando dovrebbe stare in galera per il tempo che serve. Poi invece se a commettere questi reati e' un clandestino, allora solo denuncia a piede libero... noooo?

Trinky

Dom, 17/11/2019 - 19:27

Ma chi è quello che ha scritto l'articolo? Ma si informi la differenza tra train mangare e macchinista.......!!! Il bello che nella stesura dell'articolo continua a saltare tra una qualifica e l'altra........

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Dom, 17/11/2019 - 19:40

Una scimmia. Italiana. Stanno cominciando...

fifaus

Dom, 17/11/2019 - 20:00

il "train manager": ma per favore...Rosa Scognamiglio può scrivere in italiano? e magari anche rileggere prima di pubblicare?

edo1969

Dom, 17/11/2019 - 20:15

o sono nxxxi o sono arabi o sono albanesi o sono romeni o sono terroni

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 17/11/2019 - 20:28

anche le bestie viaggiano in treno.

ziobeppe1951

Dom, 17/11/2019 - 20:33

A napule si sono già integrati col loro stile di vita

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Dom, 17/11/2019 - 20:34

Ti meriti la galera e sicuramente l'avrai, mica sei una gradita risorsa clandestina!

Ritratto di moshe

moshe

Dom, 17/11/2019 - 20:50

..... l'aggressore, ex pregiudicato napoletano ..... ma guarda!

Ritratto di BoycottPoliticalCorrectness

BoycottPolitica...

Dom, 17/11/2019 - 22:32

Ex pregiudicato? Cosa significa di preciso?

Algenor

Dom, 17/11/2019 - 23:24

Premesso che sarebbe meglio se i frecciarossa si fermassero a Roma, questo criminale dovrebbe essere rinchiuso in carcere in attesa di processo, altro che ai domiciliari.

Abit

Lun, 18/11/2019 - 03:46

Trinky: di solito “train manager »= capotreno che non è il « macchinista »!

Ritratto di frank60

frank60

Lun, 18/11/2019 - 08:22

Sono stati troppo severi...bastava una denuncia con obbligo di firma.

Fjr

Lun, 18/11/2019 - 09:24

La prossima volta mettetegli i disegnini così capisce meglio

Ritratto di ErmeteTrismegisto

ErmeteTrismegisto

Lun, 18/11/2019 - 09:33

E prenderà pure il reddito di cittadinanza. Se invece di salvare il mondo i sindaci di Napoli e del Sud si limitassero a migliorare le loro città ed i loro cittadini ?

poli

Lun, 18/11/2019 - 11:54

sicuramente e' uno di quelli che prende il rdc.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Lun, 18/11/2019 - 12:10

QUESTO E' IL FUTURO CHE DESIDERANO TANTI GIOVANI ITALIANI, AIUTATI DAI PERTITI VENDUTI E DA CERTA MAGISTRATURA, OGNI MESE MIGLIAIA DI ITALIANI VANNO VIA DAL PAESE, GIOVANI E PENSIONATI, QUI RESTERANNO I DIPENDENTI PUBBLICI E GLI IMMIGRATI CLANDESTINI