Va in ferie con l'ex moglie e la strangola

Nostante fossero divorziati avevano organizzato le vacanze al mare insieme ai due figli minorenni. La donna è stata salvata per strda da un passante mentre l'ex marito tentava di strozzarla davanti ai bambini

Avevano pensato bene di andare in vacanza insieme nonostante fossero divorziati, con i due bambini a seguito. L'uomo è stato arrestato per aver tentato di strangolare l'ex moglie.

La coppia, entrambi 37enni originari della Romania, aveva organizzato le ferie a Caorle, località di mare in provincia di Venezia, forte di un ritrovato equilibrio che confidava avrebbe riportato la pace in famiglia. Così non è stato.

Nel pomeriggio di ieri, l'ex marito, risultato poi in stato di ubriachezza, avrebbe all'improvviso aggredito la donna dentro casa con calci e pugni davanti ai figli minorenni, inseguendola fino in strada quando lei ha provato a scappare con i bambini.

È stato lì che un turista ha salvato la vita alla donna: l'uomo, scaraventata a terra l'ex moglie, la stava strangolando, ma forse spaventato dal passante ha lasciato la presa ed è salito in macchina con in tasca i soldi che non contento aveva nel frattempo rubato alla vittima. I carabinieri lo hanno bloccato prima che fuggisse probabilmente oltre frontiera.

La donna riuscita a liberarsi dalla morsa dell'aggressore si è rifugiata con i figli in un locale, in attesa dei soccorsi. All'arrivo dell'ambulanza è stata condotta in ospedale per poi essere dimessa con 30 giorni di prognosi. In attesa della convalida del fermo l'ex marito è nel carcere di Pordenone con l'accusa di tentato omicidio e rapina.