Va in vacanza e muore sgozzato con una scheggia al collo in campeggio

Una tragedia che si è consumata in pochi attimi. La vacanza in Croazia è finita con un taglio alla gola a causa della rottura di una porta di vetro

Una tragedia che si è consumata in pochi attimi. La vacanza in Croazia è finita con un taglio alla gola a causa della rottura di un vetro. Alex Unussich, 43 anni, è morto ieri sera in un incidente in un campeggio in Istria, in Croazia. L'uomo originario di Trieste, è deceduto in pochi minuti dentro la struttura dopo aver aperto una porta scorrevole. Il vetro delle docce comuni del campeggio ha ceduto e il vetro e una delle schegge ha colpito l'umo mentre aveva la bimba in braccio. Una scheggia ha trafitto l'uomo sul collo e l'accappatoio che indossava ha probabilmente salvato la piccola che teneva in braccio. Immediatamente sono arrivati gli operatori di primo soccorso. Hanno provato a rianimarlo ma la ferita era abbastanza profonda al punto da dover costatare il decesso sul posto. In questo momento gli investigatopri stanno effettuando accertamenti quale possano essere state le cause della rottura della porta a vetri. Una vacanza di relax al mare si è trasformata in una terribile tragedia.