Vaccini, il pm smonta la bufala: "Non c'è correlazione con l'autismo"

Non vi è correlazione tra l'autismo e la somministrazione del vaccino pediatrico trivalente non obbligatorio contro morbillo, parotite e rosolia

Non vi è alcuna correlazione tra l'autismo e la somministrazione del vaccino pediatrico trivalente non obbligatorio contro morbillo, parotite e rosolia (Mpr). Gli accertamenti, che si basano anche su un'indagine epidemiologica compiuta in Puglia, hanno infatti stabilito che i casi di autismo hanno colpito pure bambini non sottoposti a vaccino Mpr. Per questo motivo il pm di Trani Michele Ruggiero ha deciso di chiedere l'archiviazione dell'indagine per "lesioni personali gravissime" a carico di ignoti.

L'indagine era stata avviata dopo la denuncia di una coppia di genitori del nord barese che avevano prodotto la consulenza di parte del medico della polizia, Massimo Montinari, che ritiene di aver stabilito che l'autismo che ha colpito i figli, che oggi hanno 14 e 9 anni, sia dovuta a insorgenza post-vaccinale. I bambini sono stati visitati dalla commissione medica nominata dal pm Ruggiero (della quale ha fatto parte anche il direttore del dipartimento malattie infettive dell'Iss Giovanni Rezza) che non ha condiviso la diagnosi di Montinari e ha escluso qualsiasi relazione (anche in termini di elevata probabilità) tra vaccino Mpr e autismo. Nella consulenza dell'indagine gli scienziati della procura di Trani ha scritto che prima di eseguire le vaccinazioni "sembra razionale eseguire alcuni esami ematochimici nei soggetti a rischio e, in particolare, nei bambini piccoli" in modo da "avere qualche elemento in più per capire se sono nella condizione di sopportare lo stress immunitario delle vaccinazioni senza rischi gravi per la salute".

Nella consulenza non mancano, tuttavia, le critiche all'Oms, all'Acip (Advisory committee on immunization practices) e all'AAfp (the American academy of family physicians). Critiche che riguardano in particolar modo la sicurezza. Sulla base delle raccomandazioni fornite da "numerosi studi scientifici", a detta dei consulenti della procura di Trani, le linee guida "non sembrano assolutamente adeguate per promuovere una corretta sicurezza vaccinale e per rispettare anche solo il Principio di precauzione che dovrebbe invece essere un pilastro di ogni intervento sanitario". "Stupisce moltissimo - scrivono i consulenti - che l'Oms e gli autorevoli Acip e Aafp si limitino semplicemente a dire che i vaccini non dovrebbero essere usati se il paziente ha febbre alta o altri segni di malattia grave". Stando dunque alla consulenza collegiale firmata da Rezza e dai medici Aldo Ferrara e Francesca Fusco, le linee guida "sembrerebbero invece finalizzate solo a promuovere le vaccinazioni pediatriche focalizzandosi semplicemente sulla loro utilità nell'evitare quella specifica patologia per cui il vaccino è stato preparato".

Commenti
Ritratto di semperfideis

semperfideis

Mer, 01/06/2016 - 09:11

Sarò vecchio ma Io del OMS nn mi fido...Sono pappa e ciccia con le multinazionali dell'industria dei farmaci....Quindi quando vogliono questi lanciano un allarme di pandemia e tutti devono vaccinarsi e loro fanno guadagni assurdi....no nn mi fido per niente...mai fatto un vaccino a parte l'antitetanica...e tutti gli anni mi dicono "ma devi fare il vaccino antinfluenzale" se se lavoro da 29 anni e ho fatto due giorni di malattia...nn sarà mica merito del vaccino che nn faccio ???

moshe

Mer, 01/06/2016 - 09:33

... pensate, adesso i PM sono diventati anche medici, tra un po' faranno concorrenza anche al mago otelma !

paolonardi

Mer, 01/06/2016 - 09:51

Da vecchio medico sostengo a spada tratta i vaccini che hanno consentito di debellare, nella civilta' occidentale alune gravissime patologie infantili come la poliomielite, il vaiolo, la difterite, la rosolia, la varicella e anche altre, come ad esempio il tetano, la peste, la spagnola (una forma influenzale) che colpivano anche gli adulti von milioni di morti. Per quanto riguarda l'OMS, semperfidelis ha qualche ragione, perche' e' diretta, attualmente, da burocrati laureati in medicina, che non hanno mai visto un malato e che poco c'entrano con le multinazionali che non fanno solo vaccini ma, nei paesi scientificamente piu' avanzati, fanno importantissime ricerche farmacologiche.

paolonardi

Mer, 01/06/2016 - 10:03

P.S: l'autore della bufala, un medico inglese, e' stato smentito da TUTTA la comunita' scientifica internazionale e radiato a vita dalla professione e, a mio parere, dovrebbe essere condannato per tutte le complicanze che il suo comportamento scriteriato avra' sicuramente prodotto in giro per il mondo.

Gianni11

Mer, 01/06/2016 - 10:58

Se lo dice il pm....hmmmmmm. Strano pero' che molti altri studi, non finanziati da industrie interessate o organi internazionali con agende globaliste, sostengono esattamente l'opposto e trovano forte correlazione tra l'aumento della frequenza dall'autismo e anche danni ormonali all'aumentata somministrazione di vaccini i bambini sempre piu' piccoli. Caveat emptor.

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Mer, 01/06/2016 - 11:09

Il titolo è fuori bersaglio: la correlazione tra vaccini e autismo è già stata ampiamente smentita da anni di ricerche scientifiche ed il ricercatore che per primo la teorizzò sconfessato, avendo usato dati fraudolenti ed in combutta con avvocati che miravano a far ottenere risarcimenti milionari....quindi, con tutto il rispetto, non è la procura di Trani e le sue ricerche epidemiologiche nella provincia di Barletta-Andria-Trani ad avere dimostrato alcunché. In ogni caso si apprezza il buonsenso di questo PM; peccato soltanto che questo non sia comune ad altri suoi colleghi. Tempo addietro un magistrato italiano dispose un risarcimento, per un caso analogo, scrivendo chiaramente che la non fondatezza scientifica della correlazione tra vaccini ed autismo non è determinante per ottenere un risarcimento: basta che ad un evento (la vaccinazione) segua l'autismo. Le toghe sono talmente nella loro torre d'avorio da potersene fregare pure della scienza!

Mizar00

Mer, 01/06/2016 - 11:11

..ma voi che parlate di "bufale".. avete esperienze dirette? E se gli "scienziati" sono tanto sicuri, perchè si rifiutano di ripetere i test che certificano (o meno) la pericolosità dei vaccini ? Qui si sta parlando di salute, i dogmi incontestabili sono fuori luogo.

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Mer, 01/06/2016 - 11:26

@semperfideis: non le viene il dubbio che "big pharma" realizzi molti più profitti dal curare le persone che si ammalano invece che dai vaccini? Ha mai analizzato le fonti di maggiore redditività per le case farmaceutiche? In alcuni casi i vaccini quasi non coprono i costi per produrli. Complimenti per la sua resistenza ai "malanni di stagione", ma scometto che, oltre all'antitetanica, qualche vaccino per cose serie come difterite, polio e vaiolo l'ha fatto...

RuggeroRucellai

Mer, 01/06/2016 - 12:00

Se non erro, anche il medico che scoprì i microbi è stato radiato dall'ordine ed è anche finito in manicomio perché sosteneva che i colleghi non dovessero visitare le puerpere senza lavarsi le mani dopo aver sezionato cadaveri e che fosse per questo che insorgeva la febbre puerperale... La classe medica non cambia mai: sempre tronfia delle proprie sicumere...

Ritratto di Valance

Valance

Mer, 01/06/2016 - 12:09

Ce una bassissima ma certa probabilità di contrare l’autismo dopo la vaccinazione. La probabilità è talmente bassa che anche un vecchio medico potrebbe non aver incappato in un caso durante la sua carriera. Già i casi che conosco bastano per dimostrare, con praticamente assoluta certezza, questa correlazione. La correlazione è matematica. I medici, quelli un po’ più intelligenti e onesti, dovrebbero soltanto prenderne atto.

RuggeroRucellai

Mer, 01/06/2016 - 12:14

Paolo Nardi: non è stato smentito da TUTTA la comunità scientifica. Ha mai letto il Gava? Non è un giocoliere, ma un medico. E con lui molti altri medici e scienziati. Meno male che non ho figli... ...ah, se non ricordo male anche il talidomide era perfettamente sicuro e non c'rano prove di nessi causali tra esso e focomelici...

Ritratto di semperfideis

semperfideis

Mer, 01/06/2016 - 12:16

paolonardi ringrazio per il Suo commento al Mio x Andrea B. Ho scritto che a parte l'antitetanica ....non ne ho fatti chiaramente quello del vaiolo ...si ma parliamo degli anni dal 1961-al 1975....che poi realizzino più soldi con le persone da curare ci può stare ma i vaccini sono soprattutto per i bambini e cosa curano ??? Viviamo in un mondo difficile . molto difficile districarsi....poiché tutto a oggi muove solo il dio denaro....basta guardarsi attorno....

Ritratto di chris7

chris7

Mer, 01/06/2016 - 15:22

@semperfideis la correlazione è presto fatta: il periodo in cui vengono somministrati i vaccini è lo stesso nel quale compaiono i primi segni di autismo presto detto presto fatto. Ma qualcuno di voi benpensanti sa da cosa è composto un vaccino?Bene non preoccupatevi a cercare su internet: il cantenuto è generalmente batteri morti (quindi assolutamente innocui) oppure il rivestimento esterno che permette al sistema immunitario di riconoscere le proteine che lo compongono come nocive (per esempio la capsula esterna dei virus). Inoltre mi stupisco dell'ignoranza media e non capisco dove potrebbero esserci delle irregolarità

virgus

Mer, 01/06/2016 - 15:23

Fa bene vedere tanti commentatori così informati e pacati nell'esporre le loro esperienze e opinioni. Per chi fosse interessato a sapere cosa succede in Francia invito a cercare su youtube: "Vaccini. Una prospettiva dalla viva voce della GlaxoSmithKline" e "Henri Joyeux : combat contre les vaccinations abusives". Il problema non è la vaccinazione in principio, ma sono i singoli vaccini e la politica vaccinale che sono da ridiscutere. Buona giornata a tutti.

Efesto

Mer, 01/06/2016 - 15:47

Ci risiamo come al solito con lo strapotere dei pm. Non è certo un magistrato che può togliere i dubbi sulla strumentalizzazione mediatica dei vaccini. È la scienza medica. Solo questa può e deve dire come stanno le cose. Il magistrato sarà tuttalpiù un editore. Così dovrebbe essere per l'inquinamento, per la salute pubblica e per tutte le applicazioni scientifiche e tecnologiche in cui solo i competenti dovrebbero confrontarsi. Un soggetto ignorante che decide chi è il più competente non va bene. Umiltà: grande dote.

LucaA75

Mer, 01/06/2016 - 16:22

Premettendo che concordo con chi scrive MS=Lobby dei Farmaci;basti l'esempio pratico di sono cortisone e metadone che erano,secondo OMS , rispettivamente Soluzione per tutti i dolori E soluzione per tutte le dipendenze , salvo poi scoprire alcuni anni che l 'OMS era a conoscenza delle peseanti ripercussioni che aveva.Torniamo ai vaccini, secondo Storia la vaccinazione in Italia è iniziata alla fine del 1800,TEnendo presente che abbiamo svuto statisticamente parlando circa sei cicli di nascite se non di più (cioe un bambino ogni 25 anni)cioe la generazione attuale è la 6° ,considerando poi che in passato le donne allattavano di più; NON è possibile che ATTRAVERSO IL latte materno siano stati trasmesse le conoscenze sui virus a cui i genitori sono stati vaccinati ? Se si che influenza ha questo sulla vaccinazione attuale ? il corpo vede il Vaccino come AIUTO O PERICOLO? saluti

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mer, 01/06/2016 - 16:22

emblematico quel braccio grassoccio col collarino da polso in oro massiccio dell'inoculante il vaccino, (dalla foto)

gnamen

Mer, 01/06/2016 - 17:02

orrei intervenire per esperienza personale! A parte la scarsa profesionalità di questo titolatore che afferma come bufala la ipotizzata correlazione tra vaccini e autismo...perchè bufala? Ci sono innumerevoli casi di autismo succeduti all'inoculazione del trivalente e dell'esavalente..per non parlare di altre gravissime patologie. Io sono lo zio di un bimbo deceduto a 15 mesi per sindrome emafagocitica. La malattia si è manifestata 20 gg dopo il richiamo dell'esavalente. Fatto a 8 mesi di vita. Un bimbo sanissimo, perfetto, appena inoculato il vaccino manifesta una grave patologia immunitaria con febbri anche a 41. Dopo 7 mesi di calvario è spirato. Premetto che non sono medico ma poliziotto e mi baso sull'osservazione diretta. Premetto che la medicina è una scienza inesatta per antonomasia! Quindi rispondendo anche all'Egr. Dott Paolo Nardi aggiungo che occorre osservare il fenomeno e il paziente.

gnamen

Mer, 01/06/2016 - 17:03

SEGUE Se io mi do' una martellata su un piede e questo si gonfia e diventa blu... potrebbe anche darsi che dipenda ipoteticamente da un sistema vascolare alquanto problematico... ma io ritengo che sia gonfio e livido per la martellata!! per questo ritengo che mio nipotino (morto davanti ai miei occhi) si sia ammalato per una bomba chimica esavalente di 6 più uno (e quell'uno sono altri vaccini!!) farmaci iniettati tutti insieme indiscriminatamente in un corpicino ancora immaturo per accoglierli. Con un sistema immunitario assolutamente impreparato! Ogni bugiardino di medicamento o farmaco che compriamo ha un elenco infinito di correlazioni e controindicazioni con altri farmaci. Ma per questi picooli il SSN se ne fotte! Informatevi cari lettori. Vi sono miriadi di genitori che hanno figli con gravi danni post-vaccini...

gnamen

Mer, 01/06/2016 - 17:15

[SEGUE]La casistica NON è smentibile.. Ma la casistica è tenuta semisegreta dal ministero della Salute! Un segreto continuo..perdurante ..sfiancante. solo chi ci è passato può capire..Perche tutta la stampa è asservita a dare del deficiente a chi vede la connessione o anche solo chiede prudenza in queste inoculazioni. Si afferma che non c'è letteratura scientifica adeguata in proposito ai nessi tra vaccini e danni conseguenti. NON C'E' perchè non si vuole studiare il fenomeno: Badate bene: Mio fratello non trovava un solo mmedico disponibile anche solo ad affrontare lo studio del fenomeno della malattia e a fare una perizia post-mortem. Gli avvocati sono quasi fuggiti. Non ci sono confronti medici su questi casi ma solo ideologici!! Se vai dal pediatra che ti raccomanda di bombardarti di vaccini e chiedi prudenza ti tratta come un talebano! Perchè tanta acredine dal mondo siddetto scientifico? [SEGUE]

gnamen

Mer, 01/06/2016 - 17:19

[SEGUE]Dopo la morte di mio nipote ho aperto gli occhi davanti al terrore delle grandi case farmaceutiche e di molti medici (asserviti forse) ai dubbi sollevati da genitori riguardo i rischi di tali vaccini. Ti biasimano ti danno di delinquente, ti danno dell'untore dicendo che tuo figlio non vaccinato va a contagiare altri bimbi ( peraltro se questi "altri bimbi" sono vaccinati.. che rischi corrono? non torna l'accusa...). La reazione è talmente spropositata che io penso che gli interessi miliardari- perchè di questo si parla- della major farmaceutiche, potrebbe essere intaccato da maggior prudenza e ponderazione... il dubbio va massacrato!!! gli studi non vanno fatti! va nascosto tutto...Ribadisco che Sono innumerevoli nelle vaccinazioni infantili le reazioni mediche avverse ai vaccini. Saluti e INFORMATEVI!P.S: leggo il Giornale da tempo immemore... mio padre dal'74...siete sempre stati contro l'ideologia...cercate di non esserne fautori...[FINE]

Ritratto di chris7

chris7

Mer, 01/06/2016 - 17:25

@gnamen capisco il suo sdegno e le dico che forse ha ragione: il vaccino ha stimolato la risposta immunitaria mettendo in mostra una patologia preesistente

Ritratto di chris7

chris7

Mer, 01/06/2016 - 17:28

@lucaA75 io non so se quanto lei scrive è vero, ma posso dirle che il corpo vede il vaccino come pericolo, come grave pericolo ed è proprio questo pericolo che ci permette ci immunizzarci a quel particolare batterio/virus evitando di ricorrere a costose cure in seguito

Trautmann

Mer, 01/06/2016 - 17:29

È anche vero che il 100% di chi ha il cancro beve acqua. Quindi, l'acqua è cancerogena.... Incredibile la ignoranza direttamente proporzionale alla presunzione che si dimostra in questi commenti...

virgus

Mer, 01/06/2016 - 18:02

Gnamen ha tutta la mia solidarietà. Chris7 Trautman, vi invito caldamente a vedere i video segnalati (scandalo vaccini esavalenti e dichiarazioni della GSK) e ad approfondire come è diversa la discussione vaccinale in francia rispetto all'italia. Cercando inoltre "Mme Touraine, soyons sérieux!" potete ascoltare dalla viva voce del ministro della salute alcune risposte molto interessanti a semplici domande di un giornalista televisivo.

Anonimo (non verificato)

gnamen

Mer, 01/06/2016 - 18:11

Ribadisco un concetto: tempo fa leggevo su televideo che il trib del lavoro di Milano a stabilito un vitalizio per danni da esavalente a un bimbo. A breve giro di posta leggo sempre su televideo Rai la reazione inconsulta e spropositata della Presidente della Commissione Sanità Senato, Senatrice DeBiasi, che interviene affermando che era una sentenza assurda. Non vi erano nessi! Inconcepibile per lei il nesso tra inoculazione e danni medici!!! Adesso, io non ho letto le carte del processo davanti al trib. del lavoro. Io Prendo atto della decisone del giudice. Ma è alquanto sospetta la reazione della De Biasi!!! Che ne sa di quel che contengono le carte? Perchè una reazione spropositata da parte di una che non sarà di certo presidente della commissione sanità Senato perchè scelta a caso! Qualcosa non torna!

Trautmann

Mer, 01/06/2016 - 18:19

@virgus normalmente fondo la mia professione su bibliografie su base scientifica, non su porcate trovate sul web, quelle le lascio ai grullini...

Mizar00

Mer, 01/06/2016 - 18:20

Ma i bambini vaccinati cos'hanno da temere, visto che sono VACCINATI ? Qui le cose non tornano fin dall'inizio.

Trautmann

Mer, 01/06/2016 - 18:42

Caro Mizar00, anche lei brilla per superficialità: vi sono bambini, tipo i leucemici o con gravi immunodeficienze che non possono essere vaccinati. Che facciamo, gli impediamo di avere una vita normale di relazione perchè c'è gente che si fa le pippe mentali? Inoltre, i virus continuano a circolare tanto più se ci sono soggetti non vaccinati. Se sua moglie si prendesse una rosolia in gravidanza grazie a questi imbecilli, ne sarebbe contento?

gnamen

Dom, 05/06/2016 - 09:18

Trautmann...tu che sei un genio e quindi sei vaccinato...cosa avresti da temere?