Valanga in Val D'Aosta travolge due snowboarder: entrambi morti

Percorrevano un pendio con lo snowboard. Ritrovati dai soccorsi. Aperta un'indagine in procura

Sono stati travolti da una valanga mentre erano impegnati in un fuoripista con lo snowboard sulla Platta del Gravon, a circa 2800 metri d'altitudine. Due trentenni sono rimasti uccisi così, a 17 chilometri da Aosta.

La valanga si è staccata intorno alle 15.30, sull'altopiano di Pila, travolgendo i due uomini. Il soccorso alpino ha estratto dalla neve il cadavere di uno dei due, continuando a cercare il secondo uomo con l'aiuto delle comunità cinofile. Ritrovato intorno alle 17.00 anche il cadavere dell'altro snowboarder.

I due morti sono entrambi liguri sulla trentina, residenti nella zona del Tigullio. Un fascicolo d'indagine aperto alla procura di Aosta chiarirà nei prossimi giorni la dinamica degli eventi. La relazione su quanto accaduto spetta alla polizia di Entreves.

I primi accertamenti sostengono che a causare la valanga siano stati gli stessi freerider, tagliando il pendio carico di neve. Nessuno dei due indossava l'Arva, lo spieciale strumento utilizzato per farsi ritrovare in caso di slavina.

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 28/12/2013 - 19:31

a casa dovevano stare sarebbero ancora vivi..

linoalo1

Dom, 29/12/2013 - 08:44

Ossia:chi vuole il suo mal,pianga sé stesso!Lino.