Varese, 14enne precipita dal settimo piano e muore in ospedale

Il dramma è avvenuto nella centralissima via Marcobi poco prima delle 21 di ieri: la ragazza è stata soccorsa prima dai passanti e poi dagli operatori del 118, ma le sue condizioni erano disperate

Tragedia nel cuore di Varese. Una ragazza di 14 anni è precipitata dal settimo piano di un palazzo di via Marcobi. E’ morta in ospedale.

Come riferisce il quotidiano la Prealpina, sembra accertato, in base ai racconti dei genitori, dei testimoni e dei vicini di casa, che l’adolescente abbia mandato un messaggio d’addio e di scuse sul telefonino della mamma prima di lanciarsi dal balcone.

Il dramma è avvenuto intorno alle 21 di ieri. A soccorrere per primi la giovane mentre giaceva a terra, dopo un volo di almeno 25 metri, sono stati i passanti: tra gli altri sono accorsi anche due infermieri dell’ospedale di Circolo che proprio in quel momento stavano passeggiando in centro. Poi sono intervenuti i sanitari del 118.

Le condizioni della quattordicenne sono apparse subito disperate: era in arresto cardiaco e aveva subito un gravissimo trauma cranico. Durante la caduta, prima di atterrare sulla strada, la studentessa ha sbattuto contro la ringhiera che divide il marciapiede dall’asfalto.

I sanitari hanno immediatamente avviato le manovre di rianimazione, che sono proseguite per più di mezz’ora, sia in via Marcobi sia sull’ambulanza della Croce Rossa Valceresio che ha trasportata la ragazza al pronto soccorso dell’ospedale di Circolo dove in serata i medici hanno constatato il decesso.

Sul posto sono intervenuti anche i poliziotti della squadra volante e della Scientifica.