Vatileaks, il monito di papa Francesco: "Non si può parlare di povertà e poi vivere come un faraone"

Mentre infiamma il nuovo scandalo Vatileaks, il Papa si scaglia contro chi "conduce una vita da faraone". E difende la Chiesa: "I beni immobili sono molti ma li usiamo per mantenere tante opere che si fanno nei paesi bisognosi"

"La Chiesa deve parlare con la verità e anche con la testimonianza: la testimonianza della povertà". Mentre tra le stanze dei Sacri Palazzi infiamma il nuovo Vatileaks, papa Francesco tuona contro i corvi e contro quei cardinali il cui stile di vita sta dando scandalo in tutto il mondo. "Se un credente parla della povertà o dei senzatetto e conduce una vita da faraone - avverte in un'intervista rilasciata a Straatnieuws - questo non si può fare". Poi, nell'omelia della Messa a Santa Marta, ha rimarcato duramente il concetto: "Nella Chiesa ci sono questi, che invece di servire, di pensare agli altri, di gettare le basi, si servono della Chiesa: gli arrampicatori, gli attaccati ai soldi. E quanti sacerdoti, vescovi abbiamo visto così. È triste dirlo, no?".

Nell'intervista al giornale di strada olandese, Bergoglio parla di due tentazioni. "La Chiesa - dice - deve parlare con la verità e anche con la testimonianza: la testimonianza della povertà. Se un credente parla della povertà o dei senzatetto e conduce una vita da faraone: questo non si può fare. Questa è la prima tentazione. L'altra tentazione è di fare accordi con i governi. Si possono fare accordi, ma devono essere accordi chiari, accordi trasparenti. Perché c'è sempre la tentazione della corruzione nella vita pubblica. Sia politica, sia religiosa". Papa Francesco ricorda, quindi, di quando l'Argentina sotto il regime dei militari è entrata in guerre con la Gran Bretagna per le Isole Malvine. "La gente dava delle cose - racconta - ma ho visto che tante persone, anche cattolici, che erano incaricati di distribuirle, le portavano a casa. C'è sempre il pericolo della corruzione".

Bergoglio zittisce quindi chi accusa la Chiesa di essere molto ricca e di non fare abbastanza per i poveri. "I beni immobili della Chiesa sono molti - fa notare - ma li usiamo per mantenere le strutture della Chiesa e per mantenere tante opere che si fanno nei paesi bisognosi: ospedali, scuole". E ricorda che, quando è stato firmato il Concordato, il governo italiano ha offerto alla Chiesa un grande parco a Roma. La risposta di Pio XI è stata netta: "Basta un mezzo chilometro quadrato per garantire l'indipendenza della Chiesa". "Questo principio vale ancora", spiega il Pontefice assicurando che, pur essendo molti, i beni immobili della Chiesa vengono usato "per mantenere le strutture della Chiesa e per mantenere tante opere che si fanno nei paesi bisognosi". Giusto ieri ha chiesto di inviare in Congo 50mila euro per costruire tre scuole. Quanto ai "tesori della Chiesa", il Papa ci tiene a far presente che non sono "della Chiesa", ma dell'umanità. "Per esempio - continua - se io domani dico che la Pietà di Michelangelo venga messa all'asta, non si può fare, perché non è proprietà della Chiesa. Sta in una chiesa, ma è dell`umanità. Questo vale per tutti i tesori della Chiesa". Nonostante questo, il Vaticano ha già iniziato a vendere alcuni regali. I proventi della vendita vanno a monsignore Konrad Krajewski. E poi c'è la lotteria. "C'erano delle macchine che sono tutte vendute o date via con una lotteria e il ricavato è usato per i poveri - conclude il Santo Padre - ma ci sono cose che si possono vendere e queste si vendono".

Commenti

Solist

Ven, 06/11/2015 - 09:20

tutti figli di buona madre sti preti, sanno il fatto loro! un mestiere che consente di fare la bella vita, non a caso son tutti belli appanzati

linoalo1

Ven, 06/11/2015 - 09:23

La realtà,caro Papa Furbesco,non è certo come tu la vorresti!!!!I Poveri,vorrebbero essere ricchi ed i Ricchi non vorrebbero essere Poveri!!!Questo succede in qualsiasi Religione!!!!Perché???Sono,forse,tutti Miscredenti o Peccatori???No di certo!!!Sono solo Persone Normali!!!!

Holmert

Ven, 06/11/2015 - 09:25

Io non capisco perché uno debba testimoniare la povertà. Non capisco perché per questo papa uno debba andare in giro con le toppe nel sedere,i calzini bucati,le scarpe con la tomaia piena di buche ed a brandelli, il cappotto rattoppato in più punti,la barba incolta, un letto di cartoni sotto ponte Milvio e magari anche un esito di paralisi ad uno degli arti inferiori. Solo così questo papa de la pampa si sentirebbe appagato? Se la chiesa fosse stata povera come dice lui, avrebbe la basilica di San Pietro, il colonnato del Bernini, la cupola di Michelangelo e la cappella Sistina? Ci sarebbero la cattedrale di Chartre, Notre Dame e tutte le opere d'arte commissionate da papi e cardinali ai più grandi artisti dell'epoca? Ci avete mai pensato? Sarebbe esistito il cristianesimo con una chiesa povera per i poveri? Chi avrebbe sovvenzionato tutti gli ordini sacerdotali, le missioni e quant'altro? Ma che dice questo rmbam..to?

ziobeppe1951

Ven, 06/11/2015 - 09:31

Questa degli aiuti al terzo mondo (ospedali, scuole) è sempre stata una scusa x coprire i loro sfarzi e la vita da faraoni appunto.Con tutti i soldi investiti, ci sarebbero più scuole e ospedali che abitanti

@ollel63

Ven, 06/11/2015 - 09:38

un ridanciano simil renzi: se ne torni in argentina.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Ven, 06/11/2015 - 10:00

@HOLMERT: fagliela capire ai cervelli d'oggidì! Il Papa deve fare il Papa: di sindacalisti, assistenti sociali e parolaai in genere ne circolano anche troppi. E tutti inutili turlupinatori e mangiapane a tradimento.

Ritratto di ElioDeBon

ElioDeBon

Ven, 06/11/2015 - 10:06

non bastasse un pagliaccio al governo, ne abbiamo un altro in vaticano... mio Dio come siamo ridotti

aplondon

Ven, 06/11/2015 - 10:12

Ma davvero c'e' chi ancora crede a queste bugie?? Mi dispiace ma hanno rotto il patto di fiducia con i cattolici molto tempo fa, e continuano a farlo. Non vi crede piu' nessuno! E ancora vi permettete di mettere bocca sui argomenti che nemmeno vi riguardano. Che letamaio.

elena34

Ven, 06/11/2015 - 10:29

Il papa non si e' mai accorto di niente , dello sfarzo e delle dimore delle eminenze ed eccellenze . Da non credere ,solo per i comuni mortali non poteva non sapere. Certo che 8 x 1000 che i credenti versano alla Chiesa sono stati ben riposti. !!!!!! Si continui in questo modo ed arriveranno ulteriori donazioni. Da parte mia e' da parecchio che non verso l'obolo alla Chiesa .

apostata

Ven, 06/11/2015 - 10:30

Bisogna saper distinguere. Credere di essere rappresentanti di dio in terra è già forma di pazzia, millanteria, sfruttamento della credulità popolare, ecc.. Vivere come faraoni (profittando anche dell’otto per mille) è ritenere, non di essere rappresentati, ma dio stesso. Nell’incedere, nelle parole e nello sguardo di bagnasco si vede dio e forse qualcosina in più.

francab

Ven, 06/11/2015 - 10:35

tra l andare in giro con le pezze nei pantaloni e le scarpe rotte (teoria molto comunista) e il on vivere nel lusso ce ne corre e se sei cristiano dovresti ricordarlo e se non lo sei, che t importa? vivi come vuoi e non insultare gli altri

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 06/11/2015 - 10:48

Questa è proprio comica:i beni della chiesa non sono della chiesa ma di tutta la comunità!!!! Infatti tra questi ci sono anche le elemosine dei credenti che per l'80% finiscono nelle tasche di cardinali vescovi e prelati vari. Quanto ai presunti introiti del Vaticano derivanti dagli immobili NON mi risulta che ne beneficino anche i bisognosi italiani cui la chiesa tramite i preti sa solo consigliare di recitare un padre nostro/ave Maria. La cosa puzza tanto di "condominio" in cui le parti comuni sono di tutti e di nessuno, ma nel caso della chiesa i maggiori beneficiari di tutto sono solo loro 'i discepoli di Dio" . Alla beata faccia dei beni di tutti. Puah......

semelor

Ven, 06/11/2015 - 10:52

Io sono cattolico praticante ed ho sempre fatto quel che ho potuto per il mio prossimo. Purtroppo quel che succede nella chiesa Vaticana si è sempre saputo, ma con dimensioni enormi come queste speravo di no, con i soldi che tanta gente da per i poveri e diseredati a volte anche togliendosi il pane. Amarezza e angoscia è tanta e vacillo, Gesù non predicava questo. Ieri per caso ho letto"GENOCIDIO CANADESE E I SILENZI DELLA CHIESA. DAL 1922 al 1984 SONO MORTI PIÙ DI 50.000 BAMBINI RICOVERATI NELLE SCUOLE RESIDENZIALI GESTITE SIA DALLA CHIESA CATTOLICA, SIA DA QUELLA PROTESTANTE. Il papa BENEDETTO XVI sarebbe direttamente implicato nei crimini di questi bambini scrivendo una lettera al vescovo del Nordamerica ordinando di celare le aggressioni sessuali da parte degli ecclesiastici. Dio mio aiutami siamo alla fine.

aitanhouse

Ven, 06/11/2015 - 10:56

gli ordini ecclesiali sono stati o si sono posti sempre nelle classi privilegiate della società: superfluo ricordare la storia a riguardo. Il vero problema nei nostri tempi non sta nella ricerca del bello, del buono e del piacere da parte della società ecclesiastica, bensì nelle regole senza sanzioni imposte alla stessa; basta con il celibato, basta con gli emolumenti legati all'assunzione della tonaca, si dia a tutti la possibilità di svolgere una vita normale, di lavorare, di avere responsabilità di famiglia.Basta poi con la proliferazione di monsignori, vescovi e cardinali: un retaggio da feudalesimo.

paolonardi

Ven, 06/11/2015 - 11:00

Il parroco indegnamente vestito di bianco forse allude alla propria capacita' intellettuale quando parla di poverta'.

eglanthyne

Ven, 06/11/2015 - 11:08

B2B. ahahahahahahahahahahahahahahahahaahahhahahahahahahahahahahahahahahahaha!

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 06/11/2015 - 11:14

Non vedo alcuna differenza fra la Chiesa e la Politica: entrambi maestri nel pontificare e predicare, quanto nel razzolare (male) circondandosi di agi e lussi alla faccia del popolo beota che finisce sempre,da millenni, col prenderselo in quel posto. Ci vuole una rivoluzione.

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Ven, 06/11/2015 - 11:15

Naturale che Papa Bergoglio sia infuriato, tutto ciò è contro lo spirito del suo pontificato, basato sulla attuazione del Vangelo. Ma teniamo ben presente, che specialmente durante il Rinascimento papi e cardinali grazie alla cresta sugli oboli, si sono regalati palazzi e in cambio hanno dato ai cittadini i servizi come fontane, strade, ecc. Ora, invece, che i tempi sono molto cambiati, la cresta dei cardinali è tutta per loro non lasciando neanche che le briciole cadano dal tavolo. Seguire l'esempio del Papa che vive a Santa Marta? Difficile. C'è chi vuole fare carriera ecclesiastica per uso personale e sperano ardentemente che non diventino mai pontefici, altrimenti non possono più manovrare nell'ombra, e c'è chi, come Papa Bergoglio, che ha vissuto la sua vita pastorale dedicandola agli ultimi, che non riesce a concepire come un uomo di Dio, possa essere nel contempo uomo del diavolo.

Ritratto di ...MissPiggy...

...MissPiggy...

Ven, 06/11/2015 - 11:15

Neppure preti, teologi, vescovi e cardinali sono riusciti a sradicare la religione dal cuore degli uomini. (Arciv. Makarios III)

vince50_19

Ven, 06/11/2015 - 11:16

"Non si può parlare di povertà e poi vivere come un faraone". Giusto, però questo deve valere per tutti, caro Papa Bergoglio. So che è difficile, che hai trovato un terreno "minato" ad oggi. Se è vero che la chiesa (come afferma il Sole24ore) ha ben 2mila miliardi di euro di beni sparsi per il mondo, se è vero che la chiesa in Italia è proprietaria di 2 case su 10, allora non resta che dare l'esempio e che sia il più concreto possibile, in "armonia" con il dettame dei Vangeli. Caro Papa saresti il primo a farlo e, riuscendovi, avresti un merito non da poco. Fate come S. Francesco, spogliatevi dei beni, distribuiteli equamente ai poveri e tenete lo stretto necessario - che sia tale - per diffondere nel mondo la Parola di Dio.

Ritratto di mina2612

mina2612

Ven, 06/11/2015 - 11:31

D'accordo che è nato e ha vissuto agli antipodi rispetto l'Italia, ma come poteva essere all'oscuro di tante le vicende della Madre Chiesa? Eppure è un Gesuita, Ordine che ben conosciamo! A meno che non 'ci fa' ma 'c'è'!!

cangurino

Ven, 06/11/2015 - 11:40

Parole sante. Ma parole, come quelle dei politici. I fatti vanno da un'altra parte. Il Papa ha piena autorità per attuare quel che predica, perchè la Chiesa non è una democrazia. Il Papa comanda e fa quel che vuole. Vescovi vivono nell'opulenza e viaggiano in business? Agisci, caro il mio francesco, non denunciare. Dicci che azioni metti in pratica per dar seguito ai principi che enunci. Zero. E non c'è trasparenza: a parte i pedofili, anche il patrimonio, bilanci chiari su come oboli e donazioni vengano impiegati ecc. Dopo 30 anni di 5 per mille alla chiesa, basta. Valdesi, avventisti o altre "sette" (che ritengo siano molto più seri), ma non di certo chiesa e stato.

PEPPA44

Ven, 06/11/2015 - 11:48

Dopo tre anni ha scoperto i "Faraoni"? Ci fa o ci è?

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 06/11/2015 - 11:57

mai avrei pensato di vivere in un periodo cosi, tra questo papa e il buffone al governo siamo allo sfascio. La prima cosa da fare e' abrogare l'8 per mille, per tutti. I soldi vadano ai fondi pensione.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Ven, 06/11/2015 - 12:00

Caro Papa Francesco gira di meno il mondo e di più fra le stanze del potere,in Vaticano.Benedetto XVI le informazioni che doveva darti le ha date,comincia con la ramazza,spalancando porte e finestre,facendo entrare l'aria fresca della parola di nostro signore Gesù Cristo.

Fjr

Ven, 06/11/2015 - 12:03

Ahia, mi sa' che la panchina fra non molto si allunga, col secondo straniero, un'altro Papa emerito

Tuthankamon

Ven, 06/11/2015 - 12:05

Dubito che Francesco sia infuriato, caso mai scontento. Diciamo che si è scontrato con la tragica realtà dei disonesti e dei traditori. Devo precisare che non intendo Curia vaticana nella quale c'è personale di prim'ordine a parte alcuni personaggi come dappertutto. I disonesti e traditori di cui parlo io sono tutto il sottobosco romano dei media e delle organizzazioni ostili al Cristianesimo che hanno assaggiato il sangue ... come le pantere. In agguato da sempre. Una parte di questo mondo NON perdona a Papa Francesco di non aver permesso "fughe in avanti" sui temi etici e sulla famiglia. Qualcuno gliela vuol far pagare e tanti altri si accodano!

roseg

Ven, 06/11/2015 - 12:08

Santità anche Lei ha riscoperto l'acqua calda complimenti, MEGLIO MARDI CHE TAI.

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Ven, 06/11/2015 - 12:11

Bergoglio dovrebbe esser nato nel 1936. Ha atteso 79 anni per comprendere in quale congrega ha fatto carriera? Quelli in sedia gestatoria, avevano ben capito l'antifona e reggevano il timone della piratesca nave con furba maestria: forse lui avrebbe avuto bisogno di un insegnante di sostegno per non far la figura di uno Schettino qualunque.

pagano2010

Ven, 06/11/2015 - 12:12

Sempre molto interessante leggere, anche tra le righe, le dichiarazioni di un Gesuita - Massone (che sia Gesuita e Massone è fatto noto, risaputo e dichiarato). Per il resto prima te ne vai e meglio è!

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Ven, 06/11/2015 - 12:20

e a noi ancora ci parlano del bue e l'asinello. ....

Klotz1960

Ven, 06/11/2015 - 12:22

La Chiesa non e' stupida. Quando mori' San Francesco, per vanificare gli effetti dell'esempio quasi comunista del voto di poverta' assoluta dei Francescani, fece costruire l'imponente basilica di Assisi. Li' i Francescani si trovarono a vivere, con tanti saluti alla poverta'. Qualche secolo dopo, ci ha pensato Lutero a sistemare i conti.

Ritratto di giangol

giangol

Ven, 06/11/2015 - 12:26

ma basta con ste chiese, religioni, preti, papa, maometto!! eliminare tutte ste cagate e papponi, che sono la rovina e la ragione di tutte le guerre fin da quando ci sono i dinosauri

eglanthyne

Ven, 06/11/2015 - 12:33

Altro che faraoni questi vivono da PAPERONI!

Dordolio

Ven, 06/11/2015 - 12:38

Quello che mi si è insinuato in mente è che abbiamo a che fare con della gente che FA UN MESTIERE invece di dedicarsi ad una MISSIONE. E tale mestiere è sicuro e può essere anche ben retribuito come vediamo. Del resto una mia familiare religiosissima (!?!?) mi diceva tempo fa che dei sacerdoti che lei conosce personalmente forse neppure credono più in Dio. Ma restano a fare il loro lavoro di preti. Perchè? Testualmente: "Non saprebbero che fare e dove andare altrimenti". Epperò...

idleproc

Ven, 06/11/2015 - 12:45

Guardatela da un punto di vista più "largo". Fatto salvo quando ha detto Bergoglio che tocca una piaga reale, il Vaticano è sotto attacco per motivi molto venali e di pressione politica globale. Non sono gli ultimi arrivati come "seguito" globale, diplomazia compresa, meglio che si stessero zitti. Banalmente vogliono mettere le mani sul "patrimonio" costringendoli alla svendita. Patrimonio molto consistente che è "nostro" in senso lato e molto più specificamente italiano da qualche millennio. Le due cose non sono una novità, gli stanno piazzando a trombe spiegate uno "spread" etico per favorire l'operazione. In epoca medievale la funzione della Chiesa e delle "chiese" era anche quella di custodire il "patrimonio" pubblico oltre che culturale per i momenti difficili e carestie varie. I soliti noti ci hanno messo gli occhi sopra. Non è un caso che la Chiesa Ortodossa sia schierata con il popolo della federazione russa e con il suo governo eletto che ne rappresenta gli interessi.

kayak65

Ven, 06/11/2015 - 12:48

questo papa e' piu' falso degli altri. tant'e' vero che I traditori se li era scelti lui personalmente. il detto dimmi con chi vai e ti diro' chi sei, gli calza a pennello.

squalotigre

Ven, 06/11/2015 - 12:49

Non sono d'accordo con questo Papa perché ritengo che stia facendo una rivoluzione in campo dottrinario cosa che non è consentita neppure ad un Pontefice perchè il Vangelo per me che sono cattolico e praticante non può essere mutato. Però sentire tanti commenti sui preti mi sembra ingeneroso e falso. Certo che ci sono religiosi indegni, come ci sono medici, ingegneri, professionisti truffatori. Fare di tutta l'erba un fascio è una corbelleria. Conosco una miriade di sacerdoti, diaconi, ed anche qualche vescovo che si levano il pane di bocca per darlo agli ultimi ed ai poveri. Anche i preti sono uomini e peccatori. Ma il medico serve per gli ammalati non per i sani. E' questo che insegna Gesù, basta seguirlo.

meverix

Ven, 06/11/2015 - 13:10

Di cosa ci stupiamo, questa è la chiesa oggi. Io è da quel dì che non gli verso più l' 8 per mille (neanche allo stato, sia chiaro).

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Ven, 06/11/2015 - 13:29

La soluzione ci sarebbe: basterebbe azzerare tutte le cariche, tutti gli stipendi e tutte le pensioni, tutti i contratti di affitto e bonifici vari e ripartire da zero affidando posti di responsabilità a chi si fa il mazzo veramente con i bisognosi. Ci vuole solo un po' di coraggio.

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Ven, 06/11/2015 - 13:45

Francesco: "Non si può parlare di povertà e poi vivere come un faraone" ... e così anche il Cardinal Bertone è servito!

narteco

Ven, 06/11/2015 - 13:50

Un papa che si scaglia contro chi conduce una vita da faraone come certi cardinali,vescovi,preti attaccati solo ai soldi dimenticando di essere andato a genuflettersi a casa del mega tiranno o sommo faraone di cuba fidel castro è un mega ipocrita del resto aveva appena avuto senza fastidio un crocifisso bestemmia a falce a e martello dal compagno morales dunque prassi normale per un papa canonico.E’ormai ovvio che un simile papa intriso di marxismo terzomondista e fanatico della teoria della liberazione è un eretico,esilarante che dica non son comunista se volete vi recito il credo specie dopo simili azioni,ormai l'apostata è nudo specie dopo aver dato il colpo di grazia alla chiesa con aperture a islam, matrimoni gay e lobby lgbt o centri sociali con bandiera arcobaleno,ridicolo è inveire ai corvi,serpenti,traditori quando il primo ad aver tradito totalmente i canoni bimillenari della chiesa financo Gesu Cristo stesso è proprio sto papa imbroglio sinister sinistrus.Amen

Dordolio

Ven, 06/11/2015 - 13:50

No squalotigre. E' proprio il paragone che lei fa che non è corretto. Il prete, vescovo, cardinale NON PUO' E NON DEVE essere paragonato e rapportato ad un medico, ingegnere, professionista ecc... Il religioso non va considerato uno che fa "un mestiere". Nessuno si aspetta necessariamente che sia un santo o un asceta. Ma che abbia una missione da svolgere è certo. E in un contesto di sobrietà, pure. E questo cambia ogni cosa. O forse lei ha ragione e allora il sacerdote è uno come tutti e - quindi - un nessuno. Perchè nulla produce. Se non illusione.... Praticamente un inutile, dunque.

Ritratto di gian td5

gian td5

Ven, 06/11/2015 - 14:19

Faraone fa rima con Bertone, trattandosi di un papa proveniente dai Gesuiti non credo che il termine sia stato scelto a caso.

Altaj

Ven, 06/11/2015 - 14:34

Arrampicatori attaccati ai soldi....Bergoglio capocordata !

giovanni951

Ven, 06/11/2015 - 15:16

questo vaticano è una vera vergogna...corruzione, affari loschi, pedofilia...ma cos'è diventato? o è sempre stato? un bordello? predicano umiltà, aiuto ai poveri poi se ne fregano e vivono come nababbi? stavolta il Papa ha detto la cosa giusta.

semelor

Ven, 06/11/2015 - 15:50

Temo che papa Luciani sia stato fatto fuori, evidentemente in poco tempo aveva capito tutto l'andazzo e voleva arieggiare le stanze vaticane.

Ritratto di xulxul

xulxul

Ven, 06/11/2015 - 16:04

Mattarella e gli altri satrapi di regime dove abitano? A corviale o allo zen di Palermo? Basta con ste c.....e. La povertà si vede dalla sobrietà e dal come si usano i beni. Anche ingenti. Non dal pauperismo comunista del menga. Le chiese perseguitate in Cina, Africa e dintorni chi le finanziano? Le teste di ..... di Nuzzi e Fittipaldi? La massoneria e altri poteri che hanno montato sto polverone (già noto) solo per colpire l'autorevolezza della Chiesa. Giusto il repulisti, ma la diffamazione fine a se stessa no. Vero Feltri? Rinviato a giudizio per aver infamato Bertone....

moshe

Ven, 06/11/2015 - 17:58

... da che pulpito! ...

zen39

Ven, 06/11/2015 - 19:08

X Holmert. Discorso capzioso. Le opere d'arte non sono garanzia di continuità del cristianesimo. Il Buddismo esiste da milleni ma i monaci vivono tutt'altro che nel lusso smodato. Le opere d'arte sono il frutto della devozione dei popoli. La povertà a cui si ispira Francesco è soprattutto quella della non aspirazione all'accumulo di beni terreni. Che poi si abbia bisogno di soldi per mantenere in piedi la struttura questo è pacifico ma ci sono dei limiti per chi predica il Vangelo. Se no cambi mestiere.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Ven, 06/11/2015 - 19:17

Sprechi, ruberie,corruzione, pedofilismo, deretanismo, caro pretismo avete anche voi le vostre belle gatte da pelare

@ollel63

Ven, 06/11/2015 - 20:48

se questo è un papa! Che faccia da buffone ridanciano!

Cacciamo i Padani

Ven, 06/11/2015 - 21:18

La CHIESA POVERA è esistita fin dalle origini. Basta informarsi, leggere la vita dei martiri e dei santi. Ma basterebbe leggere semplicemente i Vangeli e ciò che ha predicato Gesù. La Chiesa è fatta di PERSONE che danno la loro vita per GESU' (ricordiamoci delle tre suore decapitate in AFRICA da fanatici musulmani). A Roma purtroppo nel clero ci sono anche coloro che vivono nel lusso e si scordano della loro MISSIONE. Bravo FRANCESCO a riprenderli.

Tuthankamon

Ven, 06/11/2015 - 21:20

I discorsi di Papa Francesco sono come sempre semplici, equilibrati ed esemplari. Chiunque pensa che se la Chiesa vendesse tutto e potrebbe darlo ai poveri, è un illuso alla grande. Sia perchè certi patrimoni artistici sono INvendibili sia perchè dopo non potrebbe più svolgere la sua funzione di carità che segue l'evangelizzazione (chiedete ai milioni di persone che vivono con quel che gli passa la Chiesa). Come ha detto il Papa il quale viene "punito" perchè non si piega al mondo. Nè la Chiesa si piegherà mai su alcuni valori, semplicemente non può tradire il ... Fondatore-. E in ogni caso Lui non lo permette.

Holmert

Sab, 07/11/2015 - 07:35

ZEN39,mi dispiace ma lei non ha recepito quello che ho scritto. Le opere d'arte che ha la chiesa,sono opera di eminenti artisti, che all'epoca si facevano pagare ,eccome se si facevano pagare. Va da sé che una chiesa povera e senza pecunia e sghei, tutt'al più avrebbe posseduto qualche crosta di artisti ignoti e dimenticati dal tempo e dalla storia. Invece possiede il top dell'arte . E quei tesori rendono per ressa di visitatori. Ha mai visto le code per visitare la cappella Sistina? Penso che la chiesa faccia buoni affari con quegli introiti , o no? E contribuiscono al suo mantenimento e non al suo declino. Lei parla del Buddismo che più che una religione è un modo di vivere e poi non credo siano qualche miliardo ,come i catto-cristiani. I musulmani a parte il petrolio si autofinanziano e la loro costituzione è il Corano.

dakia

Dom, 04/09/2016 - 17:14

Beh, pure lui ha scoperto gli italiani con un,bonasera,e ora si è fatto bello e cerca di ottenere più che può, lo strano è che tutti i papi di paesi poveri quando termina il loro papato sono più ricchi di noi, sì ci sono cose che si possono vendere a prò di chi? Non è vero perché esiste la legge cattolica che dice, qualunque cosa un prelato riceva è di proprietà della chiesa,persino l'eredità familiare ma loro nascondono e donano alle proprie famiglie e paesi anche ciò che trovano già, e oltre a vivere da faraoni tutti hanno stanno spogliando chiese e cattedrali. tanto per loro, il popolo o capi di stato seguono donando.