Venezia, 4 agenti feriti in soli 2 giorni: il romeno era recidivo

Dopo il primo fermo per l'aggressione ad un poliziotto e a delle guardie giurate, era tornato subito a piede libero. Dopo soli 2 giorni il secondo episodio, che poteva essere evitato: 3 gli agenti costretti a ricorrere alle cure del pronto soccorso

Si è reso protagonista dell'aggressione di ben 4 agenti di polizia di Venezia in due diverse occasioni a pochi giorni di distanza, ma dopo il primo fermo era tornato subito in libertà, per cui i sindacati del settore lanciano per l'ennesima volta l'allarme.

Il responsabile è un senzatetto 35enne di nazionalità romena, uomo definito di costituzione robusta, molto forte, ma affetto da problemi di natura psichiatrica. Lo straniero è individuo ben noto alle forze dell'ordine a causa di numerosi episodi di cui si è reso protagonista tra Venezia e Mestre. Comportamento fortemente aggressivo, insulti e minacce ai passanti e l'abitudine di attar briga coi gestori di alcuni bar e locali nei quali pretendeva di mangiare senza dover pagare.

Almeno una decina di segnalazioni, tra carabinieri e polizia, che non hanno, tuttavia, portato ad alcuna soluzione dello spinoso problema del senzatetto. Fino ad arrivare allo scorso venerdì, quando lo straniero ha dato in escandescenze all'interno della stazione ferroviaria di Santa Lucia. Secondo quanto riportato dai quotidiani locali, a rimanere feriti in quell'occasione sono stati un agente della Polfer ed alcune guardie giurate intervenute in suo supporto. Il poliziotto, rimasto ferito lievemente, cercava solo di identificare il 35enne quando è stato attaccato.

Arrestato, il romeno era tornato immediatamente a piede libero nell'attesa dello svolgimento di un controllo di tipo psichiatrico. Una decisione avventata, a cui ha fatto seguito, solo due giorni dopo, il secondo ed ancora più grave episodio. Durante un intervento da parte della Polfer, 3 agenti sono stati aggrediti e feriti dal facinoroso. Il più grave ha subìto la frattura di un polso, ricevendo una prognosi di 30 giorni, mentre i due colleghi hanno riportato ferite giudicate guaribili in 5 e 15 giorni al pronto soccorso.

Tornato in manette, visti i precedenti, il 35enne è stavolta finito dietro le sbarre in attesa dell'udienza di convalida, come stabilito dal Pm di turno. Dura la condanna dei sindacati di polizia Sap e Siulp, che denunciano ancora una volta l'inadeguatezza dei mezzi di difesa in dotazione agli agenti. "Quando tutti i poliziotti saranno dotati di idonei strumenti di difesa per poter esercitare le proprie funzioni, evitando continui contatti fisici con soggetti considerati socialmente pericolosi?", attaccano nel comunicato riportato da "VeneziaToday". "Tragedie come quella di Trieste vanno evitate".

Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 07/10/2019 - 16:49

Ma la legittima difesa esiste ancora o è andata in pensione??

ST6

Lun, 07/10/2019 - 16:59

Ma sono fatti di cartapesta gli agenti? È una barzelletta. Del reato: "evitando continui contatti fisici con soggetti considerati socialmente pericolosi", è assolutamente risibile e campato in aria. Essere in polizia prevede il doversi preparare al xontatto fisico - i tanto citati agenti negli U.S., che spendono parte del loro tempo libero a fare sport, allenarsi, imparare tecniche di controllo dell'avversario utili come nel ju-jitsu etc. ne sono la dimostrazione. Fate un altro mestiere se avete paura che vi si rovini la manicure - il tutto detto da persona qualificata a parlarne, sia chiaro.

ciccio_ne

Lun, 07/10/2019 - 17:02

liberateli. Sono risorse! altrimenti, il popolo italiano come farà a salvare se stesso?

bernardo47

Lun, 07/10/2019 - 17:18

questi giudici, la devono smettere ! pubblichino i loro nomi sulla stampa! vogliamo almeno sapere chi sono costoro!

frabelli1

Lun, 07/10/2019 - 17:19

PERCHÉ? È la domanda che sorge spontanea, naturale. Come può un pm, anche il più sprovveduto, lasciare a piede libero una persona pericolosa per l’incolumità dei cittadini? È violento, ha assalito le nostre forze dell’ordine, eppure è libero. In attesa di...? Ma scherziamo? È pericoloso, deve essere subito richiuso in attesa, non lasciato libero.

jaguar

Lun, 07/10/2019 - 17:29

Ma possibile che non riescano ad usare almeno il manganello? Se l'avessero usato come si deve durante la prima aggressione, il signore in questione si sarebbe calmato.

Anonimo51

Lun, 07/10/2019 - 17:32

@ST6 - Lo fai apposta a non capire. Se un agente di polizia reagisce ed il balordo si lamenta con il suo avvocato, il povero agente passa un mare di guai, perché la giustizia delle toghe rosse non è garantista con le forze dell’ordine, bensì con i delinquenti.

antonioarezzo

Lun, 07/10/2019 - 17:47

CON QUESTI PERSONAGGI AL GOVERNO SCORDATEVI I TASER...

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Lun, 07/10/2019 - 18:10

Onefirsttwo(alias Tutankhamon da Hokkaido(JAPAN)) : Hi !!! STOP Mxxxxxa !!! STOP Oramai gli ospedali lavorano prevalentemente con gli agenti !!! STOP Forse è meglio mandare tutti gli attuali negli uffici e assumerne di nuovi dopo un corso Gladiatori !!! STOP E ricordate : una volta c'era Dracula , oggi c'è Conte !!! STOP Yeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhh

ST6

Lun, 07/10/2019 - 18:21

Anonimo51: "lo fai apposta a non capire.". Non è come dici: in una situazione in cui si rischia la vita, non esistono ragionamenti come quelli che fantasticate. Se stanno tentando di ucciderti, o ti difendi pef istinto o soccombi per la tua inferiorità verso l'aggressore. Infatti, nelle aggressioni vere come abbiamo visto poi ci scappa il morto (o il ferimento gravissimo, etc.). La verità è semplice: impreparazione allo scontro fisico. A differenza di certi reparti militari impiegati in Strade Sicure, le ff.oo. sono mediamente molto più scarse in quanto a preparazione psico-fisica, non apprendono i rudimenti necessari a fronteggiare gli opponenti in un corso simile al MCM (Metodo di Combattimento Militare), e via dicendo. Non c'è nessun agente sotto attacco che sceglie di farsi ammazzare mentre pensa "beh si meglio che muoia fra una frazione fi secondo piuttosto che il processo poi...". E di certo non srrve essere professionisti dello scontro fisico per capire questo. Svegliatevi.

FD06

Lun, 07/10/2019 - 18:22

Probabile che ritorni all’attacco a breve Poliziotti attenzione !!!!! Con la sinistra tornano tutti in strada e le uniformi sono un bel bersaglio

Ritratto di pascariello

pascariello

Lun, 07/10/2019 - 18:30

@ STRONZO6 - I poliziotti USA hanno anche l' abitudine di affrontare i violenti con l'arma spianata ed il colpo in canna, ben consci che i protocolli di ingaggio ed i giudici proteggeranno loro e non il delinquente. Inoltre, se devono aprire il fuoco, non sparano un solo colpo ma continuano fino a quando il criminale non sia completamente neutralizzato ......

ROUTE66

Lun, 07/10/2019 - 18:46

Anonimo51: GUARDA CHE ST6 HA CAPITO BENISSIMO COME STANNO LE COSE. Il problema è che sono proprio questa gente che s"indigna se la POLIZIA reagisce. POI IL SIGNORE SI INFORMI se NON UBBIDISCI SUBITO LA NEGLI USA TI SPARANO. ALTRO CHE SPORT E ESERCIZI, SI ESERCICI DI TIRO.

ziobeppe1951

Lun, 07/10/2019 - 18:47

ST6...16.59...” i tanto citati agenti negli US “...soprattutto in casi come questo...SPARANO!!!

Fjr

Lun, 07/10/2019 - 18:58

Ma prenderlo a mazzate e farlo camminare sulle ginocchia?Con gente così non dovrebbero esserci dubbi

cecco61

Lun, 07/10/2019 - 19:03

@ ST6: Caserma dei Carbinieri di Provincia. Ogni volta che viene portato un fermato si preparano in almeno 2 coi telefonini per filmare tutto da ogni angolazione (non essendoci telecamere in ogni stanza o corridoio). Da chi prende a testate i muri o altre amenità per poi accusare gli agenti di violenza. Gli immigrati sanno già che troveranno magistrati, avvocati e parassiti vari pronti a sostenere le loro tesi.

Ritratto di elkld

elkld

Lun, 07/10/2019 - 19:42

INVECE DI PRENDERVELA CON DEGLI INNOCENTI... PROVATE AD ARRESTARE GLI ITALIANI MAFIOSI SE SIETE CAPACE E AVETE CORAGGIO! FACILE FARE I PREPOTENTI CON POVERI E DISPERATI EXTRACOMUNITARI AFRICANI E DEBOLI IMMIGRATI! VOI ITALIANI SIETE DEI VERMI DEI CODARDI E DEI FASCISTI!

cgf

Lun, 07/10/2019 - 19:52

portatelo da Rubio, al suo ristorante.

zen39

Lun, 07/10/2019 - 19:59

Ci poteva scappare un altro morto. In Italia non possiamo meravigliarsi più di nulla tanto che c'è da pensare che certe decisioni siano prese a proposito per sc....re il popolo da costringerlo ad abbandonare il paese per far posto ad una nuova popolazione. Ora se la colpa sono le leggi attuali (diamo per scontato che siano solo loro le colpevoli) mi chiedo se di fronte a simili emergenze i politici invece di ragionare sul sesso degli angeli non trovino più urgente mettere le mani in qualcosa che produce lesioni e morti a chi rischia la vita per difenderci. E' stupido, inutile e controproducente fare la passerella nelle alte sfere del mondo quando ogni giorno ci sono agenti che vengono aggrediti senza avere mezzi sufficienti per difendersi. Il popolo si ribellerà statene pur certi. La storia (che chi comanda continua ad ignorare, insegna, ma stolto è colui che ha perso la sua memoria.

Ritratto di Lissa

Lissa

Lun, 07/10/2019 - 20:06

TASER, TASER, TASER, TASER,TASER, DA USARE ANCHE CONTRO CERTI giudici democratici.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Lun, 07/10/2019 - 20:13

^(*@*)^ Se il malvivente riesce a sparare 23 colpi senza essere abbattuto significa che le forze dell’ordine SONO LETTERALMENTE TERRORIZZATI AD ESTRARRE L’ARMA E FARE FUOCO**, GRAZIE GRAZIE CARA magistratura, GRAZIE sinistroidi, GRAZIE BUONISTI, GRAZIE politucoli di sx, GRAZIE giornali di sx, GRAZIE a chi non gli entra nella ZUCCA questa ovvia emergenza** amcora un GRAZIE AL sinistrume in generale, i troppi fattacci lo confermano/certificano, questo clima al massacro è un ricostituente prodigioso per tutti i delinquenti che giorno dopo giorno sono sempre più incoraggiati, anzi in dovere ad aggredire ,se non peggio, le forze dell’ordine, cose che non farebbero mai e poi mai con poliziotti americani dove al primo accenno di aggressione o anche per meno rischierebbero di finire per direttissima al cimitero.

NoMoreBllsht

Lun, 07/10/2019 - 20:14

Completamente d'accordo con ST6. Chi entra nelle forze dell'ordine non può non essere costantemente preparato a fronteggiare uno scontro fisico, indipendentemente dalle dimensioni del balordo di turno. Ogni agente dovrebbe avere un livello di preparazione quantomeno simile a quello della Celere, per non parlare dei NOCS o del ROS dei Carabinieri. Requisiti fisici più stringenti, corsi e simulazioni dovrebbero far parte della normale routine di un poliziotto. Tutto questo lo so ha un costo, ma direi che si tratta di una assoluta priorità, considerando la società che si sta creando grazie ai bast ardi cattocomunisti.

Ritratto di giangol

giangol

Lun, 07/10/2019 - 20:17

Scappano dalle guerre

Anonimo51

Lun, 07/10/2019 - 20:36

@ST6 & ROUTE66 - Tutti vogliamo sostenere le forze dell'ordine, ma ci esprimiamo in modo confuso. I nostri agenti, di qualsiasi corpo, sono imbrigliate dalle regole d'ingaggio e sanno perfettamente che se non le rispettano ne devono rispondere di fronte ai PM prima e al GIP dopo e tutto a loro spese, perche' nessuno paga loro l'assistenza legale. E' vero che di fronte al rischio della propria vita, alcuni ricorrono all'arma in dotazione, ma sono pochissimi i fatti riportati. La maggior parte desiste dall’agire. Rammentate il poliziotto che circondato, ha estratto la pistola : tutti i giornali ne hanno enfatizzato la notizia e quelli dei buonisti (rossi)subito hanno sollecitato l'apertura di un'inchiesta. Questo vivono quotidianamente le nostre forze dell'ordine e nello scontro fisico, non possono reagire per non incorrere nel reato di tortura e quindi soccombono. La nostra magistratura, non e' tollerante con le forze dell'ordine, ma lo e' con i delinquenti

scaruglia

Lun, 07/10/2019 - 20:57

Mi viene da ridere....questa gente violenta con problemi di natura psichiatrica capisce bene un solo linguaggio..cioe' quello delle botte...tranquilli che se vengono pestati il cervello comincia a funzionargli bene...ed e' quello che si sarebbe dovuto fare

scaruglia

Lun, 07/10/2019 - 20:59

xjaguar...il manganello viene usato solo per questioni di ordine pubblico..poi qualcuno mi aveva detto che e' proibito portarlo perche' ricorda il disciolto partito fascista...

oracolodidelfo

Lun, 07/10/2019 - 21:14

elkld 19,42 - illustrissimo, piano a diffamare il popolo italiano (art.595 C.P.) Le ricordo che, pur depenalizzato, rimane un reato. Misuri le parole.

Antenna54

Lun, 07/10/2019 - 21:58

Mi chiedo cosa sarebbe accaduto negli USA: il problema non ci sarebbe più. Quì invece dà lavoro alla magistratura e al buonismo!

Una-mattina-mi-...

Lun, 07/10/2019 - 22:24

GIUSTIZIA ITALIANA = BARZELLETTA MONDIALE, ANZI, GALATTICA! UN ABOMINIO GESTITO DA "INTERPRETI" DI LEGGI RIDICOLE E SUPERATE...

Giorgio5819

Lun, 07/10/2019 - 22:29

...era tornato subito a piede libero... e la storia continua, sempre uguale, fino a quando riusciremo a VOTARE e a cambiare queste regole...

killkoms

Lun, 07/10/2019 - 22:47

garantisti coi criminali,colpevolisti coi cittadini e i membri delle ffoo!

gianf54

Mar, 08/10/2019 - 07:06

MI chiedo: in USA, GB, Australia, etc.. le cose andrebbero così ???

VittorioMar

Mar, 08/10/2019 - 08:23

.E' una Strategia Silenziosa per Creare Insicurezza tra le Forze dell'Ordine ...poco PROTETTE da tutte le ISTITUZIONI...anzi Avvilite e Indagate...a volte Processate per la LIBIDO di MOLTI...!!

tarkonte

Mar, 08/10/2019 - 08:29

Primo: rimandarlo in Romania (1\3 dei detenuti italici è straniero e ci costa 1mld d'euro l'anno) Secondo: si prendano provvedimenti o si studino le carte che hanno portato al magistrato di turno questa bella e insensata decisione. Non può essere che la polizia arresta e il magistrato buonista scarceri...ma che è "rimpiattino" . chi sbaglia DEVE pagare, sopratutto econommicamente (l'unico linguaggio che la casta comprende + che bene)

zadina

Mar, 08/10/2019 - 09:45

Le persone che vengono fermate dalla brava polizia per reati quando li portano in tribunale e dal giudice di turno li rilasciano immediatamente liberi è la legge che lo permette?... in quel caso dovrebbe essere modificata rapidamente, oppure è il buonismo del giudice di turno?...anche in questo caso dovrebbe essere rimosso da incarico e dovrebbe fare l'avvocato libero professionista, con questo sistema la delinquenza aumenterà sempre di più. il pensiero di un comune e semplice cittadino.

paco51

Mar, 08/10/2019 - 09:56

bella italia! no !BELA" italia! si è fatta pecora anche più piccola " pecorinella"

zadina

Mar, 08/10/2019 - 10:01

Mi auguro che le nuove pistole elettriche vengano date in dotazione alle brave forze dell'ordine e che le possano usare a loro discrezione e necessità, senza che qualche deficiente politico metta delle limitazioni di utilizzo, e dopo fare correre il rischio all'agente di subire un processo, sarebbe il migliore sistema per fare progredire la delinquenza, ma da certi politicanti si può attendere di tutto.

Ritratto di maurizionosal

maurizionosal

Mar, 08/10/2019 - 10:06

Gli agenti di polizia ed i carabinieri sanno bene che se reagiscono alle aggressioni di criminali 'stranieri' la punizione è inevitabile, per questa ragione non possono difendersi, né usare le armi e vengono quasi sempre sopraffatti! Con l'attuale governo e la complicità dei magistrati di sinistra la situazione è, purtroppo, destinata a peggiorare ulteriormente.

Calmapiatta

Mar, 08/10/2019 - 10:15

@ST6 Perdonamio, ma dove vivi sulla luna? Se uno di quegli agenti, per caso, gli pesta inavvertitemente il piede, finisce dritto dritto trasferito e davanti a un giudice pronto a fargli assaggiare tutti i rigori della legge. Ma prima di scrivere datevi uno sguardo interno. Ricorda cosa è accaduto con l'arrsto dell'omicida del Carabiniere a Roma. Del morto non gliene fregava nulla a nessuno, che l'arrstato fosse bendato è notizia che ha fatto il giro del mondo....