Venezia, affondo della procura: "Il velo islamico va vietato"

Il procuratore aggiunto Carlo Nordio ne invoca il bando per ragioni di sicurezza: "So che in Francia per una legge analoga ci furono proteste, ma chi viene qui deve adeguarsi alle nostre leggi"

Il velo islamico va vietato per questioni di sicurezza.

A dirlo è un magistrato, il procuratore aggiunto di Venezia Carlo Nordio: "Bisogna proibire l'uso del velo in città. Ci sono già delle leggi in materia e secondo me è arrivato il momento di farle rispettare."

"Quando cammino per Venezia - prosege Nordio - vedo queste persone che indossano il velo e mi chiedo se sia la cosa giusta. Secondo me per questioni di sicurezza sarebbe giusto vietarlo."

La proposta ricalcherebbe in qualche modo la legge francese sul velo voluta dal presidente Sarkozy: "È vero, all'epoca in Francia ci furono proteste, ma io dico: se venite qui dovete rispettare le nostre leggi, punto."

Quanto alla strategia di contrasto del terrorismo, però, il procuratore avverte: "Le bombe non bastano. Servono azioni preventive e guerre sul campo, ma soprattutto la volontà e la determinazione di vincere. A me non fa paura la parola guerra, ma chi mi fa guerra. E bisogna rispondere 100 volte tanto."

Commenti

isolafelice

Ven, 20/11/2015 - 10:38

Da pochi giorni anche il Senegal, paese musulmano, ha bandito l'uso del velo integrale. E' il quinto paese africano dopo Ciad, Gabon, Repubblica del Congo e Camerun ad aver vietato o limitato l'uso del velo integrale. E noi stiamo qui a farci tante domande e discutere per il rispetto delle altrui culture, sull'integrazione e balle varie.

paolonardi

Ven, 20/11/2015 - 10:40

Finalmente qualcuno che Sto arrivando! quello che dice. Bravissimo!

epc

Ven, 20/11/2015 - 10:43

Non è che vada vietato ora..... Il velo islamico E' GIA' VIETATO. Bisogna far rispettare la legge!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 20/11/2015 - 10:50

Ora apriti cielo,con i sostenitori del "multiculturalismo",delle "libertà religiose"(garantite dalla "costituzione più bella del Mondo"),ad oltranza!!....I soliti "buonisti-progressisti",scriveranno "benzina sul fuoco",...la solita intervista,al solito "rappresentante" della comunità musulmana in italia,chiuderà il cerchio....

heidiforking

Ven, 20/11/2015 - 10:59

Ha scoperto l'acqua calda !!!!

giovanni PERINCIOLO

Ven, 20/11/2015 - 11:15

Se pensiamo che poco tempo addirittura nel Senegal, paese musulmano per almeno l'ottanta per cento, e il Cameroun, altro paese a forte presenza musulmana, hanno proibito il velo integrale cosa idavolo aspettiamo?? l'ok della sboldrina e soci scervellati??

Ritratto di dlux

dlux

Ven, 20/11/2015 - 11:22

Non solo il velo islamico va vietato. Anche qualsiasi altra cosa utile a nascondere i tratti somatici della persona. E mi riferisco anche, ed in particolare, ai terroristi (perché tali sono) dei centri sociali, ai manifestanti variamente denominati, che tutto fanno tranne che manifestare se non mettere a ferro e fuoco un'intera città...

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 20/11/2015 - 11:26

La magistratura sempre molto solerte quando si tratta di cittadini italiani o cavalieri perchè non agisce nello stesso modo con gli extracomunitari????? Ed i nostri politici PD cosa fanno??????????????????

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 20/11/2015 - 11:27

@isolafelice:....la "più bella costituzione del Mondo"(eufemismo),che garantisce la "libertà religiosa",viene sempre invocata da PD-SEL-M5S & soci fiancheggiatori,quando si tratta di "difendere i "diritti" dei musulmani,delle "comunità religiose" presenti in italia,mentre sui simboli,che fino a 35 anni fa rappresentavano(credenti e non credenti come il sottoscritto),le nostre radici,è sempre prona,ad abolirli,"per non urtare la suscettibilità" delle altre "confessioni"...Vedrà che fra qualche anno,tutti i ns musei dovranno togliere quadri con simboli religiosi,come ulteriore passo,per una "libertà di religione" a senso unico!!!

nem0

Ven, 20/11/2015 - 11:28

Condivido integralmente il pensiero di Nordio e vorrei che fosse posta attenzione alla frase "ma (serve) soprattutto la volontà e la determinazione di vincere"che è sempre mancata a noi occidentali.

Un idealista

Ven, 20/11/2015 - 11:38

Concordo pienamente con il procuratore aggiunto Carlo Nordio.

Ritratto di stock47

stock47

Ven, 20/11/2015 - 11:42

La Procura si sveglia in ritardo. Il velo aveva come obiettivo di farci abituare ai loro diktat religiosi, alla loro cultura. Renderci accettabile ciò che non lo doveva esssere fin da subito. Certamente questo risveglio della Procura aiuterà a non permettere a terroristi di mascherarsi e passare inosservati. In ogni caso la sua funzione di sfondamento nelle nostre regole l'ha già fatta, aiutando a violare ulteriori e sempre più profonde regole del nostro vivere civile. L'unico vero ed eficace provvedimento sarebbe vietare l'islam in Italia, chiudere tute le moschee e mandare via tutti gli islamici che si trovano da noi, "Moderati" e bambini compresi, nelle loro nazioni di provenienza. Tutti gli altri provvedimenti sono solo pannicelli caldi e fanno permanere il pericolo.

gpl_srl@yahoo.it

Ven, 20/11/2015 - 11:43

dietro quel velo si puo nascondere anche un uomo imbottito di esploisivo e pronto a faree disastri: il velo deve essere quindi proibito ovunque!

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Ven, 20/11/2015 - 11:51

Io l'ho già scritto altre volte. Il velo islamico va vietato in Italia, se vogliono stare nella nostra nazione, devo sottostare alle nostre usanze e costumi.

Fermantiport

Ven, 20/11/2015 - 11:52

Sarà sempre troppo tardi. Basta con questi abbigliamenti che sono solo espressione del dominio del maschio sulle donne. Certo neanche il Corano arriva a tanto.

maurizio50

Ven, 20/11/2015 - 11:59

Giudice Nordio!! Finalmente un Giudice con le idee chiare che non si lascia fuorviare da sentimentalismi o considerazioni sballate!!!

elgar

Ven, 20/11/2015 - 12:05

A parte i motivi di sicurezza la legge italiana prevede che uno si faccia riconoscere a volto scoperto. L'art. 8 della costituzione dice che tutte le confessioni religiose diverse dalla cattolica hanno diritto di organizzarsi secondo i propri statuti in quanto non CONTRASTINO CON L'ORDINAMENTO GIURIDICO ITALIANO.

elgar

Ven, 20/11/2015 - 12:14

L'art. 8 della costituzione prevede che tutte "le confessioni religiose diverse dalla cattolica hanno diritto di organizzarsi secondo i propri statuti in quanto non contrastino con l'ordinamento giuridico italiano". Se la legge prevede che uno si faccia riconoscere anche per essere eventualmente fermato in caso di sospetti questi non possono invocare le loro tradizioni religiose. Mai come ora per ragioni di sicurezza. Per me ha ragione Nordio. Anzi era dapprima che ci si doveva opporre. Qui siamo in Italia. E ci si deve attenere alla legge italiana. Che è uguale per tutti.

Italiano_medio

Ven, 20/11/2015 - 12:19

Perfettamente d'accordo con il Procuratore, il velo va eliminato, senza se e senza ma, ora più che mai, per motivi di sicurezza. A chi la cosa non piace può tranquillamente tornare nelle sue terre, quì siamo in Italia.

giovauriem

Ven, 20/11/2015 - 12:21

possibile che alla procura di venezia (procura rossa) abbiamo un vero magistrato e non lo sapevamo ? io dire di vietare agli islamici il suolo italiano per che sono tutti terroristi , affiliati o simpatizzanti .

ectario

Ven, 20/11/2015 - 12:28

Utopia? Forse l'obiettivo dovrebbe essere mettere al bando sinistra comunista e pseudo italiani antitaliani e le cose sarebbero molto più efficaci! Quando si hanno serpi in seno tutto è maledettamente più complicato.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 20/11/2015 - 12:33

@stock47:....impresa titanica ormai,ma condivisibile.Basterebbe comunque una legge,che in caso di non reciprocità,con i paesi di provenienza,di stessi diritti e doveri,ai "soggetti" viene negato,quanto preteso(a senso unico),e avviati alla porta di uscita!!

mariod6

Ven, 20/11/2015 - 12:35

La legge italiana non contempla l'uso del velo integrale o meno che sia. Anche solo gli occhi scoperti non sono ammessi. Quindi non serve una legge nuova, ma solo l'applicazione delle norme esistenti. A condizione che la Boldrini ed I suoi soci non si mettano di mezzo consigliando ai prefetti di istruire le forze dell'ordine (sic!!) che si girino dall'altra parte quando si tratta di extracomunitari o clandestine o assimilati. Primi tra tutti I membri delle varie Polizie Locali.

Ritratto di gattofilippo

gattofilippo

Ven, 20/11/2015 - 12:36

Nel 2015 le donne islamichw con il burga, roba da medioevo. E l'islam sarebbe una religione normale?

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 20/11/2015 - 12:45

@elgar:...."CONTRASTINO CON L'ORDINAMENTO GIURIDICO ITALIANO"....Il punto è questo,il "nostro" ordinamento,si da un gran da fare per il canone RAI,il "gender",i "diritti civili",i "diritti delle minoranze","l'asilo politico",la "suscettibilità religiosa" dei musulmani,favorire il "multiculturalismo",per cui,cosa vuole che gliene freghi,di come si veste questa gente!!...in fin dei conti,sono "fratelli",e lei ad un suo "fratello",vuole negare di vestirsi come vuole,anche dopo Carnevale??!!

franco6634

Ven, 20/11/2015 - 12:57

"Ci sono già delle leggi in materia e secondo me è arrivato il momento di farle rispettare." Perché, ci sono leggi che vanno rispettate e leggi che possono essere ignorate? Siamo un popolo di Pulcinella. Andate a dire una cosa del genere ad un inglese o a un tedesco: vi riderà (giustamente) in faccia.

marusso62

Ven, 20/11/2015 - 13:03

e ora che qualcuno si svegli , meglio tardi che mai e ora di applicare quella semplice regola , se venite a casa nostra dovete rispettare le nostre regole, altrimenti a casa vostra o prigione. Io quando andavo in libia se bevevo alcool e mi vedevano rischiamo la prigione seria .

potaffo

Ven, 20/11/2015 - 13:06

Deo gratias. Era ora che si dicesse la cosa più banale dl mondo: "chi viene qui deve adeguarsi alle nostre leggi".

Libertà75

Ven, 20/11/2015 - 13:12

Le possibilità sono 2: o Carlo Nordio ha ragione oppure la sinistra italiana è diversamente intelligente.

Ritratto di onollov35

onollov35

Ven, 20/11/2015 - 13:32

Procuratore Nordio,la conosco di nome e per la Sua rettitudine.Ha perfettamente ragione. Mi domando e chiedo: perchè le Forze dell'Ordine non chiedono i documenti a queste donne che non fanno vedere il viso in base alla carta d'identità? Siamo in Italia e va rispettata la legge Italiana.I politici che allargano le braccia per farli entrare, non si rendono conto che la sicurezza per i cittadini è di primaria importanza? La saluto e buon lavoro.Gianni

vince50_19

Ven, 20/11/2015 - 13:35

Carlo Nordio, magistrato che stimo da sempre, dice qualcosa che non può che essere condivisa. Questo modo di fare non "disturba" evidentemente qualche politico (sinistrorso, mondialista a senso unico), mentre in altre città offendere con rappresentazioni oscene simboli del cattolicesimo è ok. Ma che schifo che fate!

agosvac

Ven, 20/11/2015 - 13:36

Nordio dice una cosa che già in molti sapevamo: diverse decine di anni fa fu vietato il "domino" usato durante le feste di carnevale e dietro cui si nascondevano anche fior di delinquenti. Il velo islamico è lo stesso del domino, nessuno può sapere se chi si nasconde dietro di esso sia una donna o un uomo con un mitra tra le mani. E' per questo che bisogna ripristinare la vecchia legge, ormai disusa. Chiunque indossi il velo islamico dovrebbe essere immediatamente fermato e verificato.

Ritratto di aresfin

aresfin

Ven, 20/11/2015 - 13:48

@Libertà75: Le possibilità non sono due, ma una sola: 1) Carlo Nordio ha ragione 2)la sinistra italiana è proprio diversamente intelligente, cioè una massa di stupidi pidioti.

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Ven, 20/11/2015 - 14:13

Uno dei pochi magistrati, in Italia, ad avere le idee chiare. E Carlo Nordio ha le idee chiare proprio perché non è succube di nessuna corrente ideologica che va attualmente di moda. Sicuramente ci sono tanti altri magistrati e giudici che, per timore, non dicono apertamente quello che pensano. Si invita costoro ad uscire dall'anonimato e dal silenzio: avrebbero il plauso di molta gente perché quello che essi pensano sulla giustizia in Italia coincide col comune sentire pragmatico di gran parte della popolazione.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 20/11/2015 - 14:21

e proibire tutti quei cappucci sulla tesa di, extracomunitari e studenti. Sono antipatici, ma cos'hanno sempre freddo?

giuliano60

Ven, 20/11/2015 - 14:22

Esatto EPC, mi stupisco del Procuratore, non lo sa che è già vietato e che non andrebbe vietato perchè già vietato? Applicxassero le Leggi, santo Cristo

Ritratto di uccellino44

uccellino44

Ven, 20/11/2015 - 14:26

Non so se Nordio militi in magistratura democratica (non credo), ma, comunque, finalmente un magistrato con un cervello normale!!

elgar

Ven, 20/11/2015 - 14:27

@ Zagovian. Carissimo, capisco la sua ironia su come venga applicata la legge. Il mio post era riferito proprio alla incoerenza della sinistra che della Costituzione se ne riempie la bocca ogni momento. E le leggi però poi non possono collidere con la Costituzione. Perchè sarebbero "incostituzionali". Perchè, per esempio, non chiede che la legge sia uguale per tutti nessuno escluso? Se lo stato è per definizione laico significa che le leggi non debbono necessariamente seguire dettami religiosi. Quali che siano. Tanto è vero che da noi esistono l'aborto ed il divorzio per i quali la religione cattolica è contraria. P.S. mi scuso per il mio doppio post. Non era voluto. Solo che per il primo non ho visto il segnale giallo di avvenuta ricezione. Comunque, un caro saluto da Roma.

steacanessa

Ven, 20/11/2015 - 14:29

Per fortuna Nordio c'è. Purtroppo per noi è tristemente solo in mezzo ad una pletora di burocrati che inseguono Berlusconi.

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Ven, 20/11/2015 - 14:36

Non penso ci sia bisogno di discutere , è ovvio che il velo integrale è un cosa assurda in Europa .Dovrebbe essere una legge Europea con validità immediata

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 20/11/2015 - 14:58

Ah non lo so che caxxo aspettano!

Ritratto di H2SO4

H2SO4

Ven, 20/11/2015 - 14:59

È già vietato, non si può andare in giro mascherati, già oggi la legge lo vieta ma nessuno la fa rispettare

Ritratto di Gelsyred

Gelsyred

Ven, 20/11/2015 - 15:02

Bravo Nordio. Ci vuole poco a capire che quei sacchi neri sono una assurdità.

Ritratto di EMILIO1239

EMILIO1239

Ven, 20/11/2015 - 15:16

Il procuratore aggiunto Carlo Nordio, ha perfettamente ragione. basta con queste pagliacciate sulla nostra terra....Se vogliono rispettare le loro usanze che tornino nei lori Paesi....

Ritratto di EMILIO1239

EMILIO1239

Ven, 20/11/2015 - 15:18

Condivido la proposta del Il procuratore aggiunto Carlo Nordio.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 20/11/2015 - 15:38

@elgar:...premesso che TUTTE le "religioni sono l'oppio dei popoli"(in questo senso Marx aveva ragione),nel 2015 c'è chi ancora fuma alla grande(in Occidente,i seguaci della religione Cristiana,hanno cominciato a smettere di fumare 500 anni fa,ed ora sono pochini ed innocui),e sopratutto, sin dal XII secolo ha sostituito,con il "suicidio dell'intelletto",GIUSTIZIA E RAGIONE,con VOLONTA' e POTERE,con l'incapacità quindi di qualsiasi "libero arbitrio".Concordo quindi che dovremmo,togliere dalla costituzione,la libertà religiosa,perchè fa male alla salute!(purtroppo abbiamo in casa nostra ancora la "fumeria").Tutto quello che ci rimane,dopo secoli di Cristianità(per fortuna per noi basata su "GIUSTIZIA E RAGIONE")è una "morale" vicina alla "naturalità",l'unica che dovrebbe guidare le nostre scelte,per cui aborto,divorzio et similia,devono essere in assoluto,decisioni "morali" legate ad un comportamento etico-naturale.

fer 44

Ven, 20/11/2015 - 16:08

A me risulta che vi fosse una legge che vietava la frequentazione di luoghi pubblici con maschere o altri abbigliamenti tali da essere irriconoscibili! E' stata forse abrogata? Inoltre, se ci rechiamo in un paese islamico, specie le donne devono RIGOROSAMENTE adeguarsi al loro abbigliamento! E qui fanno quello che vogliono????

Ilgenerale

Ven, 20/11/2015 - 16:09

Finalmente un magistrato che fa onore alla magistratura !

eternoamore

Ven, 20/11/2015 - 16:22

ERA ORA. CHI VIENE IN ITALIA DEVE RISPETTARE LE NOSTRE LEGGI. ALTRIMENTI A CASA VOSTRA.

frabelli1

Ven, 20/11/2015 - 16:31

Finalmente qualcuno si sveglia. Semplicemente cerca di far rispettare la legge anche da chi non vuole. Camminare mascherati in Italia NON SI PUÒ, punto e basta. Applichiamo questa semplice norma senza stravolgere leggi o costituzione, mandiamo a casa quella che occupando la terza carica più alta dello stato ci destabilizza con le sue strambe opinioni, perché solo queste sono, opinioni. Possibile enunciarle, ma non metterle in pratica se non si passa dal Parlamento.

Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Ven, 20/11/2015 - 16:57

se ne è accorto solo ora ? ma dai , e come farai a farglielo togliere ? in galera quelli dell'ucoi ?

elena34

Ven, 20/11/2015 - 16:58

La legge italiana esiste, ma non viene fatta rispettare , si tollera tutto . Poi ci sono i loro costumi da rispettare e da prendere ad esempio, la terza carica dello stato docet.

paolo48

Ven, 20/11/2015 - 17:00

veramente la legge ce' da sempre. Non sul velo islamico ma sul fatto che il viso deve essere ben visibile ( eccezione solo per carnevale ) oltre al fatto che la resa schiavitu' e' un reato penale. Per il resto ,e' una questione culturale. A loro, che sono di 500 anni piu' giovani di noi come religione, , auguro il nostro stesso cammino affinche' ,presto, si ritrovino laici. Fatto questo, si accorgeranno subito di come il "velo" appannava la loro vista e anche quella dei loro uomini.

Ritratto di Deluso_da_tutto

Deluso_da_tutto

Ven, 20/11/2015 - 17:01

Questa condivisibile proposta si scontrerà purtroppo (avendo la peggio) con il vischioso e micidiale muro di melassa che gli verrà eretto contro dal potente apparato cattocomunista agli ordini del duo Laura & Francesco.

gedeone@libero.it

Ven, 20/11/2015 - 17:13

Carlo Nordio, valente Magistrato ed anche buon giornalista, da tempo avrebbe dovuto essere promosso a Procuratore capo maa... non ha le stimmate di magistratura democratica ed è per questo inviso al Csm. Quindi, se non cambiano le cose, rimarrà Procuratore aggiunto a vita...

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Ven, 20/11/2015 - 17:13

"Bisogna proibire l'uso del velo in città."? Perché solo in città? In ITALIA la legge dovrebbe essere uguale per tutti e dovunque. Casomai bisognerebbe essere più fiscali con gli immigrati e non con gli italiani.

wolfma

Ven, 20/11/2015 - 17:18

O ti vesti come noi, da persona civile, o te ne torni al tuo paesello.Non ti abbiamo invitata noi.

Fjr

Ven, 20/11/2015 - 17:19

Nordico si domanda se sia giusto che portino il velo, per la nostra sicurezza, io invece mi preoccupo per chi c'è sotto quel velo, ricordo una volta di essere entrato in un bar col casco da motociclista e giustamente il proprietario mi ha fatto notare che non dovevo indossarlo, la stessa esortazione sarà' applicabile in Eurabia ?

Iacobellig

Ven, 20/11/2015 - 17:34

ESISTE GIÀ UNA LEGGE CHE DA ANNI VIETA DI ANDARE CON IL VOLTO COPERTO. ORA PIÙ CHE MAI CHI CIRCOLA IN ITALIA DEVE RISPETTARE LE NOSTRE REGOLE. LE DONNE QUI IN ITALIA DEVONO ANDARE SENZA VELI, CHI NON È D'ACCORDO PUÒ ANCHE ANDARE FUORI!

Ritratto di nordest

nordest

Ven, 20/11/2015 - 17:40

Ben fatto è ora di farci rispettare almeno a casa nostra la causa di questo degrado è tutto merito rosso o sinistra vergona.

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Ven, 20/11/2015 - 17:48

Sotto il velo ci potrebbe essere chiunque, ci rendiamo conto di questo?

Ritratto di asimon

asimon

Ven, 20/11/2015 - 17:55

femministe del pd fate sentire la vostra indignazione se non ora quando

aldopastore

Ven, 20/11/2015 - 18:08

Questo Magistrato con la "M" maiuscola, non finirà mai di piacermi. E' davvero un Magistrato. Merita ogni rispetto.Lo stimo da anni.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Ven, 20/11/2015 - 18:13

Ci sarà un perchè nei documenti dobbiamo avere la FRONTE LIBERA E VISO SCOPERTO nel documento d'identità,o no? Politici pagliacci.

fedeverità

Ven, 20/11/2015 - 18:15

Fanno paura ai nostri bambini.....VELO? NO GRAZIE! VIETARLO è UN VOSTRO DOVERE!

Giorgio Mandozzi

Ven, 20/11/2015 - 18:32

Finalmente un giudice normale. Quali sono le regole in Italia? Quelle si seguono! E facciamola finita ché se non sono soddisfatti possono sempre tornarsene a casa loro! Il velo, il burqa o qualsiasi altro orpello possono indossarlo quando sono a casa. In Italia per questioni di sicurezza e per il piacere del bello si gira a viso scoperto. Tant'è!

Ritratto di SAGITT33

SAGITT33

Ven, 20/11/2015 - 18:40

Ora è il momento opportuno per il nostro Governo fare la legge. D'altra parte chi viene in Italia deve rispettare le nostre leggi come noi siamo tenuti a rispettare le loro quando ci rechiamo nei loro paesi.

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Ven, 20/11/2015 - 19:08

Vietate, PM, vietate, sicuramente i musulmani si prenderanno paura. Forti coi deboli e deboli coi forti, questo siete!

zeuss

Ven, 20/11/2015 - 19:09

Cosi' deve parlare, meglio deve far agire un responsabile delle istituzioni. A parte che il dr. Nordio si e' sempre distinto nelle sentenze per la legalita' e vivere civile. Grazie, tutti i magistrati devono prendere esempio.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Ven, 20/11/2015 - 19:11

SEMBRANO SPAVENTAPASSERI, CHE RELIGIONE STUPIDA, IGNORANTE, RIDUCE LA DONNA A SCHIAVA, PERMETTE L'OMICIDIO IN NOME DI allah, E CREDONO ALLE FILASTROCCHE DI UN BEDUINO GUERRAFONDAIO ANALFABETA. GLI ILLUMINATI DOPO LA RAZZA ARIANA STAVOLTA CI PROVANO CON LA RELIGIONE, OMOSESSUALITA' E FINANZA. MA TANTO IL N:W:O: NON VINCERA' MAI, IL MALE MUORE E LA GUERRA DEL TEMPO FINISCE.

omniagiusty

Ven, 20/11/2015 - 20:15

Finalmente un bella notizia

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 20/11/2015 - 21:10

Solo ieri una circolare emanata dal ministero dell'interno ha previsto UDITE UDITE che, durante il prossimo carnevale di Venezia le forze dell'ordine (che io comunque definirei del DISORDINE) potranno chiedere alle persone di togliere la maschera per essere identificati. Si avete capito bene alle persone che frequenteranno il carnevale, mentre ai BLAK BLOK, AI CENTROSOCIALINI e d ai TERRORISTI OVVIAMENTE NO!!! Questa è l'Italia VOLUTA DAI COCOMERIOTAS!!! ALÈEEE. Pax vobiscum.

Malacappa

Ven, 20/11/2015 - 21:21

Chiaro che il velo va vietato,siamo in Italia,se lo vogliono portare io non ho nessun problema se vanno nei paesi dove non e' vietato e ciao ciao non mi mancherete.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Ven, 20/11/2015 - 21:50

Finalmente un PROCURATORE con la spina dorsale. SONO DACCORDO. con tutto il rispetto, oggi, andare in giro velati NON ASSICURA GARANZIA DI SICUREZZA!!

mariolino50

Sab, 21/11/2015 - 08:33

La legge esiste già, fù fatta ai tempi delle brigate rosse, e dice che non puoi andare in pubblico in modo da non essere riconosciuto, neanche la sciarpa sulla bocca potresti mettere, figurati il burka. Basta che la applichino come fanno a noi, provate ad andare in giro a piedi con il casco integrale in testa.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 21/11/2015 - 08:49

@hernando45 21:10:....Non ho parole!...Il problema è che i "cocomeriotas", sono la maggior cultura in questo dannato paese!

Emiliotoscana

Sab, 21/11/2015 - 08:51

Caro giudice lei è nel giusto,ma comanda la magistratura COMUNISTA, e purtroppo la sua idea che è quella del 70% degli italiani,conta zero. I democratici di sinistra arrivano alla verità con 20 anni di ritardo.

Ritratto di semovente

semovente

Sab, 21/11/2015 - 08:59

Sempre veloci come il vento si chiudono le porte della chiesa di Santa Chiara (si fa per dire) quando i ladri hanno rubato.

Franco5863

Sab, 21/11/2015 - 09:02

IL Dott. Carlo Nordio ha sempre nutrito su di me e su molti altri che hanno la fortuna di conoscerlo personalmente, moltissima stima e ammirazione per il coraggio, la serietà, l'indipendenza e la libertà che ha sempre dimostrato sia come Magistrato che come uomo. Grazie per la sua caparbietà nel voler GIUSTAMENTE far rispettare A TUTTI le nostre leggi democratiche che governano ( o dovrebbero)stare alla base del nostro stato di diritto. Grazie ancora Dott. Carlo Nordio. Un cittadino (ma siamo tantissimi mi creda) che la stima molto. Luigi

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 21/11/2015 - 09:30

@Emiliotoscana:...lei è ottimista che il 70% degli Italiani,siano contro queste "carnevalate etniche"(con annessi e connessi),perchè con il voto ed il non voto,dimostrano tutto il contrario(purtroppo)!

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Sab, 21/11/2015 - 09:51

E ci stanno ancora a pensare sopra?

angelovf

Sab, 21/11/2015 - 10:06

Se lo mettessero a casa loro il bulka, come per tutti gli italiani le persone in strada devono essere riconoscibili chi sa sotto quegli abiti chi si cela, e che armi portano. Ditelo ai traditori della sinistra.

silvio50

Sab, 21/11/2015 - 10:31

MIRACOLO, ci voleva tanto proibire queste pagliacciate?? speriamo che tutta italia segua l'esempio di venezia.

momomomo

Sab, 21/11/2015 - 10:35

Se la legge c'è, e non da ieri, ma da anni, come la mettiamo con coloro che NON CONTROLLANO SE LA LEGGE VIENE APPLICATA E RISPETTATA? Quei signori che si occupano del controllo e del rispetto dell'applicazione della Legge, a chi dobbiamo denunciare, Signor Procuratore Aggiunto?

Ritratto di Stefano Tatai

Stefano Tatai

Sab, 21/11/2015 - 10:37

In Italia, è vero, di leggi ce ne sono a bizze. Il guaio è che raramente sono rispettate. Non è rispettata, per esempio, che impone ai cittadini di non nascondere il volto, eppure nessun poliziotto si è ancora permesso di fermare individui che camminano in mezzo alla folla con il casco da motociclista che gli nascondono in modoimpenetrabile il volto e persino gli occhi. Il casco deve essere tolto nel momento in cui scendono dal mezzo. A maggior ragione la burca, sotto la quale non si capisce nemmeno se è donna o uomo. Dico di più, andrebbe vietato anche la barba islamista - portata anche da italiani per non si sa quale motivo - che è anch'essa ottima per nascondere l'identità della persona. Chi la riconoscerebbe se un giorno se la taglia?

routier

Sab, 21/11/2015 - 10:49

Nordio: "Chi viene qui deve adeguarsi alle nostre leggi" Meno male che c'è lui a ricordarcelo. Noi, poveri sprovveduti, mica lo sapevamo. (ma certa gente la paghiamo pure?)

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 21/11/2015 - 11:43

@routier:...invece di meravigliarsi che Nordio,ci ricordi di queste nostre leggi(perchè lo sapevamo già...),non sarebbe meglio meravigliarsi,che le stesse non siano applicate?!!....Non le pare??

restinga84

Sab, 21/11/2015 - 11:54

Il Corano non indica nessun VELO islamico per l`abbigliamento della donna.Il Corano impone che la donna sia vestita sobriamente lasciando scoperti viso e mani.Quindi di che VELO ISLAMICO parlate?? Per il mondo islamico,noi Italiani(europei???),siamo completamente a digiuno.Leggete cosa indica il Corano e vedrete quante sorprese a proposito dei musulmani.Per esempio, il Corano vieta SEVERAMENTE con con i versetti,V-151, di uccidere i propri simili perche`la vita dell`essere umano e` privilegio di Allah,(Dio), quindi tutti COLORO che lo fanno,in nome di Allah e`grande, sono dei miscredenti che fanno parte di una grande schiera di musulmani che non conosce il Corano e che, normalmente, vengono indottrinati a fini malefici, da esaltati mentali.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 21/11/2015 - 14:29

@restinga84:....Basta cavolate,basta scuse!!!!

Ritratto di semovente

semovente

Sab, 21/11/2015 - 16:19

@restinga84, vada a dirlo direttamente a quei quattro stro..i assassini che nel corano ci sono scritte che lei dice. Inoltre, per lasciare scoperti viso e mani ci vuole quanto meno uno scafandro da sub e che più comodamente e praticamente viene sostituito da un leggero e portabile velo sempre secondo i dettami celestiali di cui parla.

01Claude45

Ven, 11/12/2015 - 08:58

Bravo, Nordio. Chi viene ospite SI DEVE ADEGUARE E DEVE RISPETTARE LE NOSTRE LEGGI e quanto queste PERMETTONO DI FARE. PUNTO. Regalare DIRITTI da parte di un GOVERNO PERALTRO NON ELETTO MA IMPOSTO significa ESPROPRIARE GLI ITALIANI del SACROSANTO DIRITTO DI DECIDERE CON CHI CONVIVERE ED È CRIMINALE.Se agli OSPITI non sta bene NULLA VIETA LORO DI TORNARE A CASA LORO O andar vivere in ambienti più consoni alla loro tradizione.