Venezia, giro di vite del sindaco: "Basta infradito e calzoncini in Comune"

Il nuovo Codice introduce misure più severe per chi fa il furbetto sul badge e usufruisce a sproposito di permessi e licenze

Giro di vite al Comune di Venezia, amministrato dal forzista Luigi Brugnaro: i dipendenti dell'amministrazione municipale non potranno più recarsi sul posto di lavoro con indumenti informali come infradito e pantaloncini corti, nemmeno nelle calde giornate estive.

Mercoledì scorso la giunta comunale del capoluogo lagunare ha approvato il nuovo Codice e le novità per i 2700 dipendenti pubblici non sono poche. Sarà massimo il rigore nel controllare le "timbrature" dei badge all'inizio o e alla fine del turno: non si potrà più timbrare in ingresso e andare subito a prendere un caffè o mettersi in coda di fronte alla macchinetta per timbrare a fine giornata. Chi lavora per il Comune non potrà accettare regali o assentarsi dal posto di lavoro senza avvisare i superiori. Vietato poi svelare i dettagli delle pratiche su cui si sta lavorando: chi romperà il silenzio commetterà una violazione del segreto d'ufficio.

Come già i vigili urbani - a cui era stato anche vietato "l'intimo osè", nel caso di agenti donne - anche il resto dei dipendenti del Comune di Venezia dovranno andare al lavoro con un abbigliamento decoroso ed adatto alla funzione che ricoprono.

Inoltre i pubblici impiegati che beneficiano della legge 104 dovranno comunicare in ufficio - "dove e quando possibile" - le proprie assenze con anticipo, per ottimizzare l'organizzazione del lavoro. Regole che secondo l'assessore al Personale Paolo Romor è stata adottata "a tutela del lavoratore e dei servizi erogati".

Infine vengono introdotte misure di garanzia per chi intende segnalare un disservizio o una criticità da parte degli uffici comunali: le segnalazioni anonime verranno accettate e l'identità del loro autore verrà protetta dal segreto.

Commenti

cir

Ven, 14/09/2018 - 17:14

ma ci sei arrivato solo adesso ??

Happy1937

Ven, 14/09/2018 - 17:26

Giusto. Sul posto di lavoro si deve essere abbigliati in maniera corretta. Proprio come negli anni 50 quando andavo a scuola.

cir

Ven, 14/09/2018 - 17:44

Happy1937 . all' uscita il capoclasse , riposo ..attenti ! salutare la signora maestra , buon giorno signora maestra!!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 14/09/2018 - 17:57

E i pantaloni con gli strappi sulle ginochia ed oltre? Proprio da pezzenti.

Happy1937

Ven, 14/09/2018 - 17:57

cir: spirito di patata!

lavieenrose

Ven, 14/09/2018 - 18:06

cir a quando uno spot pro maleducazione e cafonaggine?

scorpione2

Ven, 14/09/2018 - 18:18

azzzz. che decisione drastica. e gli ombrelloni e sdraio?

leserin

Ven, 14/09/2018 - 21:25

L’aspetto più triste è che per ottenere un minimo di decoro e di buona educazione sia necessario un regolamento.