La vera "green economy": fare il deputato dei Verdi

Sul bilancio della Camera pesano i vitalizi del pattuglione ambientalista. Pannella batte tutti: 2,5 milioni di bonus

Roma - Che c'entra Alfonso Pecoraro Scanio con Li Hejun? L'uno è l'ex leader, ministro e parlamentare Verde, l'altro l'uomo più ricco della Cina. In comune hanno solo una cosa: entrambi sono fan della «green economy». Però Li Hejun ci ha costruito su un impero e due giorni fa l'ha visto traballare quando il titolo della sua società di energia solare in 20 minuti ha perso 14 miliardi di dollari in Borsa. Rischio che Pecoraro Scanio non corre: all'Italia la green economy non è servita granché, lui invece ci si è riempito la bocca e di conseguenza le tasche: il Paese l'ha mandato in pensione da soli sette anni ma grazie ai privilegi garantiti agli ex deputati si è già ripreso i contributi versati ed è in attivo di 60.000 euro. Niente male per un giovane pensionato che ha appena 56 anni e continua a ricevere un vitalizio da 5.450 euro al mese.

Sul bilancio della Camera del resto pesa un bel mazzetto di assegni pesanti pagati all'ex pattuglione dei Verdi, col consueto paradosso che chi da più tempo è stato liquidato dalla storia politica del Paese, più riesce a moltiplicare l'investimento fatto nei giorni belli della Camera versando un misero otto-virgola-percento dei propri corposi emolumenti. Il record spetta ad Annamaria Procacci, ex insegnante e animalista che grazie alla militanza verde ha portato a casa un vitalizio prossimo ai 5.000 euro che gli ha già consentito di metter via un plusvalore di 574mila euro. Segue Mauro Paissan che, oltre ad aver incassato quasi 700mila euro di assegni previdenziali avendo versato meno di 200mila euro di contributi, si è poi reimpiegato per diversi anni nell'Autorità garante per la privacy. È invece sparito dai radar Massimo Scalia, ricordato soprattutto per la presidenza della Commissione d'inchiesta sul ciclo dei rifiuti e per la battaglia che ha privato l'Italia dell'energia nucleare. Per lui la differenza tra versamenti previdenziali e vitalizio già incassato sfiora il mezzo milione. Appena sotto c'è Fulco Pratesi, il padre fondatore del Wwf che inciampò in un'intervista in cui raccontò di tirare un gran poco lo sciacquone pur di risparmiare l'acqua. La Camera con lui è stata più generosa di quanto lui lo sia stato col bagno: con una sola legislatura all'attivo ha già incamerato uno spread di oltre 440.000 euro. Segue Carla Rocchi, un'altra animalista (è stata anche presidente della Protezione animali) che ha già accumulato 275.000 euro. Chiude Marco Boato, che in realtà con i Verdi ha una parentela piuttosto lasca, e invece si ricorda per la militanza garantista e per il record di discorso più lungo mai pronunciato a Montecitorio (oltre 18 ore). Rimasto fuori dai giochi, si consola con un vitalizio di quasi seimila euro, che gli ha già permesso di accumulare oltre 100mila euro di sbilancio.

Alla Camera, guardando tra i grandi vecchi, si trovano ben altri «tesoretti». Invidiabile quello di Marco Pannella, che in una vita di militanza, entrando e uscendo dal Parlamento, è arrivato ad accumulare un vitalizio da 6.000 euro con un attivo di oltre 2,5 milioni. Tra i suoi beneficiati c'è anche Ilona Staller, l'ex pornostar che, candidata dai Radicali, raccolse una pioggia di preferenze, risultando seconda solo allo storico leader. Varcò tra le polemiche la soglia di Montecitorio per uscirne dopo un solo mandato. Quanto basta per portare a casa un vitalizio da 2.232 euro.

Per il resto, sono i superstiti della Prima repubblica a spiccare nell'elenco di chi sta godendo di vitalizi d'oro da anni: tra i mister e le miss milione (inteso come milione di euro di spread tra il versato e il percepito) ci sono vecchie glorie come Tina Anselmi, Oscar Mammì, Filippo Maria Pandolfi, Guido Bodrato e Augusto Barbera.

Si allunga dunque la lista dei politici che intascano rendite da privilegio proprio mentre arriva il testo del decreto che restituirà solo spiccioli ai comuni pensionati cui era stata bloccata la rivalutazione dell'assegno. Sorpresa: la norma si affretta a includere tra i beneficiati dalla sentenza dalla Consulta anche i politici che percepiscono vitalizi. A fronte di questo vale poco la difesa d'ufficio che Renzi fa della Corte costituzionale («la rispettiamo»), mentre il ministro dell'Economia Padoan riapre il giallo sulla presunta difesa «moscia» della posizione del governo da parte dell'Avvocatura dello Stato: alla Corte «non era chiaro il costo della sentenza e non so chi avrebbe dovuto quantificarlo».

(6 - continua)

Commenti

paci.augusto

Sab, 23/05/2015 - 08:35

Per questa DISONESTA, OTTUSA, IPOCRITA accozzaglia di LADRI POLITICI è GIUSTO RUBARE le pensioni ai cittadini e NON RIMBORSARLI, secondo giusta sentenza della Consulta, giudicata ' sbagliata ' ( sic???!!!) da questi cialtroni per ' esigenze di deficit statale '!! Invece, NIENTE si tocca dei VERGOGNOSI, DISONESTI, ENORMI privilegi economici dei BOIARDI PUBBLICI!! VERGOGNA POLITICI LADRI, SFACCIATI e INCAPACI!!!

nalegior63

Sab, 23/05/2015 - 08:35

OK ma di chi e la colpa di questi SCIACALLAGGI ai danni delle nostre casse ? di PANNELLA ? ma fateci il piacere....DEPISTARE IL POPOLO BUE E IGNORANTE e piu facile se IGNORANTE/DEMENTE ,caratteristica che ben definisce un SINISTRATO cioe uno che vota SINISTRA,,,,,,molto di meno quelli che votano..ALTRO,(almeno in questi cittadini ce l ammissione di aver riposto male la loro fiducia e la VOLONTA DI CAMBIARE)

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Sab, 23/05/2015 - 08:40

una bella cifretta per uno che risparmia anche sul cibo...

abacon

Sab, 23/05/2015 - 08:42

Farà un'altro sciopero della fame per negare questo privilegio ?

elio2

Sab, 23/05/2015 - 08:46

Ecco spiegato perché aveva continuamente bisogno di far (finta) di digiunare un giorno si e l'altro anche, faticava a digerire tutti i soldi che gli Italiani pagavano per rimpinguargli il conto in banca.

VittorioMar

Sab, 23/05/2015 - 08:52

...ma i Radicali come i Verdi percepivano anche il finanziamento pubblico?Quindi doppio danno!!

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Sab, 23/05/2015 - 08:58

E lo spreco continua, poi i grandi soloni, si arroventano il cervello per trovare i soldi. Eccoli... via gli sprechi.

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Sab, 23/05/2015 - 09:07

Solo al pensiero che esista uno come Pannella o alla semplice visione, anche fugace, di una sua foto, a parecchi viene l'orticaria.

ego

Sab, 23/05/2015 - 09:14

E' il solito vergognoso magna-magna, Consulta compresa; la quale si affretta, in via preventiva, a includere nella sua protezione le rendite della famigerata "casta" dei politicanti. Così questi ultimi si assicurano l'intangibilità dei loro vergognosi vitalizi, mentre i pensionati, dato che la sentenza è arrivata ex post quando i loro soldi sono stati già rapinati, si beccheranno da un minimo di NIENTE a un massimo di ELEMOSINA.

gioet

Sab, 23/05/2015 - 09:20

State facendo una condivisibile campagna contro le pensioni privilegiate dei politici...bravi! Ma sono tutti di centro sinistra? Non credo percio' se volete essere credibili fate anche i nomi di quelli che volutamente occultate o gli ex di cdx hanno rinunciato a pensioni e vitalizi?

marcomasiero

Sab, 23/05/2015 - 09:22

se mettiamo insieme tutti ma proprio tutti i soldi buttati dai "vitalizi" passando per i "gettoni" dei comuni e stipendi di vari insulsi assessori segretari etc vengono fuori cifre astronomiche !!!

Ritratto di .conteZorro...

.conteZorro...

Sab, 23/05/2015 - 09:22

i portafogli dei politicanti della CASTA e dei loro protetti lobbisti, piduisti, appartenenti alle caste sindacali e della magistratura sono sempre più verdi, quello dei comuni cittadini è sempre più rosso....ma chi li vota merita questo ed altro

Ritratto di .conteZorro...

.conteZorro...

Sab, 23/05/2015 - 09:27

partito radicale, BANDERUOLE d'itaGlia

meloni.bruno@ya...

Sab, 23/05/2015 - 09:34

Secondo voi,l'Italia è migliorata o peggiorata con questi politici quaquaraqua? Dopo De Gasperi con il piano Marchal e Fanfani con lo sviluppo edilizio delle case popolari c'è stato buio totale nello sviluppo economico!Di sviluppo ce ne stato tanto,quello di vessare i cittadini di tasse per mantenere l'azienda politica (azienda vuoto a perdere!)dei propri privileggi e del degrado sociale.

jeanlage

Sab, 23/05/2015 - 09:42

Il prode Pannella, una ventina di anni fa faceva la sua pagliacciata, distribuendo e finti passanti i soldi del finanziamento pubblico. Quelle del finanziamento privato e quelli buttati per radio radicale invece se li tiene stretti. Piuttosto che sganciarli è pronto ad interrompere il digiuno e mangiarseli.

cameo44

Sab, 23/05/2015 - 09:57

In merito a quanto emerso per i vitalizi come mai il Prof. Monti e la Prof. Fornero non sono intervenuti su questa materia che certamente non si tratta di bruscolini come tutti gli sprechi nella publica Am ministrazione come consulenze incarichi esterni fitti passivi e tanto altro e sono stati tanto solerti a colpire i pensionati e le famiglie semplice colpire i deboli è facile colpire i potenti è impossibile

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 23/05/2015 - 10:03

Ma i veri dilapidatori delle casse dello stato sono quelli che hanno lavorato per 40 anni della loro esistenza, vero? Per loro urge una revisione dell'assegno. Soprattutto se d'oro. Intendendosi per tale quello di 2000 euro LORDI.

beowulfagate

Sab, 23/05/2015 - 10:19

Chi ama la natura sul serio lo fa in silenzio,giorno dopo giorno.E fa risparmiare,non sprecare.Diffidate dell'ambientalismo di sx,è solo una strada per soddisfare il carrierismo di gruppi di cialtroni (si veda la bufala del surriscaldamento globale) il cui unico obiettivo è quello di vivere a sbafo.Natura sì,ambientalisti no.

Ritratto di mab3874

mab3874

Sab, 23/05/2015 - 10:20

Se fossi Pannella farei subito lo sciopero della fame, dichiarando che con questi soldi (che prendo) non arrivo a fine mese......

doris39

Sab, 23/05/2015 - 10:23

Radicali, Pezzana: "Vitalizio di 2200 euro per 7 giorni da deputato? Non mi vergogno" Certo, la legge fatta ad hoc, glielo permette!Quando queste porcherie avranno un fine? MAI ,credo

Ritratto di emmepi1

emmepi1

Sab, 23/05/2015 - 10:28

Farà un'altro sciopero della fame per negare questo privilegio ? abacon si pone questa domanda, mia risposta: digiunatore fasullo sì mica è scemo a rinunciare a tanti bei soldini.

roberto.morici

Sab, 23/05/2015 - 10:30

Non credevo che digiunare costasse tanto!

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Sab, 23/05/2015 - 10:50

...e dopo aver pagato e pagheremo ancora, vita natural durante sua e della/del consorte, con le nostre tasche a questi "signori" tutti questi lauti compensi e privilegi, a noi Stato, a noi Nazione, a noi Popolo che resta? Una società allo sbando, che così com’è ora la si vuol pure definire libera e meno ipocrita, ormai costituita, grazie ai referenda pannelliani o radicali che dir si voglia, nella gran parte da famiglie di... con figli di... e senza figli di…, che un quasi imposto linguaggio surreale calato, si fa per dire, dall'alto vorrebbe che li definissimo fratelli e sorelle "tout court", invece di fratellastri e sorellastre. Grazie ai verdastri o a tutti... (1 - continua)

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Sab, 23/05/2015 - 10:52

...coloro che si dicono appartenere a "green economy" e di ogni altro colore, siamo costretti ad elemosinare energia, prodotta da centrali nucleari situate lungo i nostri confini settentrionali, altrimenti o saremmo rimasti al buio o sarebbe stato pericoloso per la nostra salute, questo sì, se queste centrali le avessimo costruite sul nostro territorio e prodotto noi l'energia più che sufficiente per noi e con meno danno per la nostra economia. Che altro ancora ci ha lasciato e ci lascerà questo fior fiore di... ? (2 - fine)

Ritratto di SAXO

SAXO

Sab, 23/05/2015 - 11:05

Periodo d orato degli anni 80,dove in una rappresentanza politica quasi carnevalesca tutti mangiavano a crepa pancia ,dai verdi a colorati,dai socialisti ai comunisti ectt, banchettando e rubando e festeggiando,erano i tempi della 1 Repubblica.Veniamo al presente,ora nella 2 Repubblica politicamente parlando ,la rappresentanza politica italiana non banchetta piu ,ma fanno colazione abbondante, dato che il bottino per colpa della globalizzazione politica farisea massona internazionale deve essere diviso in piu tasche.Cosa restera di questi anni ottanta,fischiettando tra i palazzi del governo.

Massìno

Sab, 23/05/2015 - 11:08

Dev'esserci una norma che stabilisce che il vitalizio lo prendano solo quelli di sinistra. Perchè ne qui ne sul fratellino libero trovo un solo nome di destra che riceva il vitalizio.

flip

Sab, 23/05/2015 - 11:09

gioet. ma perché ragli solo cretinate. quando si parla di "politici" sono compresi tutti!

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 23/05/2015 - 11:48

Infatti questo figuro mi ha sempre fatto schifo, si è riempito la bocca di partitocrazia e da cinquant'anni munge lo stato come una vacca. Una vero buffone lui e i suoi scioperi della fama da barzelletta italica.

mariobaffo

Sab, 23/05/2015 - 12:11

Mio Nonno mi diceva che davanti al cassetto dei soldi sono e siamo tutti uguali,chi ha potere lo gestisce per se.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Sab, 23/05/2015 - 13:11

Eccolo un altro ladrone di stato, si vergogni che di danni agli italiani ne ha fatti fin troppi

Ritratto di direttoreemilio

direttoreemilio

Sab, 23/05/2015 - 14:28

Pannella e Boldrini i due grandi flop politici che l´Italia abbia mai permesso e pagato per niente. ma oramai lo sanno pure i sassi, andare in politica in Italia e solo per i vitalizzi e incentivi variu alla faccia del popolo.

roberto.morici

Sab, 23/05/2015 - 14:41

@Massimo. Questa di oggi è la sesta puntata, completa di nomi e fotgrafie dei "miracolati" (pag. 5/6). Non dovrebbe essere molto difficile riconoscere la "cosca" di appartenenza di ognuno dei miracolati. Ci sono tutti, stia tranquillo. Al massimo potremmo meravigliarci della presenza di quelli "moralmente superiori".

Ritratto di semovente

semovente

Sab, 23/05/2015 - 14:44

Li utilizza tutti per riprendere energie dopo i suoi deliranti digiuni.