Verona, ecco perché lo straniero è stato arrestato

Uno straniero, sotto l'effetto di sostanze stupefacenti, è stato fermato ieri a Verona da 8 agenti della polizia con l'accusa di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale

Arresto movimentato a Verona. Ieri, uno straniero, sotto l'effetto di sostanze stupefacenti, è stato fermato dagli agenti della polizia e portato in carcere con l'accusa di lesioni e resistenza.

L'uomo, come spiega il Messaggero, poco prima aveva telefonato alla questura segnalando un presunto incendio. All'arrivo della polizia, lo straniero ha cercato di fuggire, ingaggiando prima un corpo a corpo con gli agenti, poi ha "assaltato" un'utilitaria di passaggio e ha provato a fuggire aggrappato alla fiancata dell'auto. Uno dei poliziotti, invece, ha redarguito la signora che stava filmando la scena dal suo terrazzo. Un video che, poi, è diventato virale sul web. Per fortuna l'uomo è stato bloccato e arrestato in breve tempo ma nella colluttazione due poliziotti sono rimasti leggermente contusi.

Secondo Stefano Paoloni, segretario del Sap (Sindacato Autonomo di Polizia) non c'è da meravigliarsi davanti a certi episodi dal momento che "i dati delle Agenzie Ue ci inseriscono ai primi posti per quanto riguarda il consumo di droghe".

"Un soggetto sotto l’effetto di droghe può assumere comportamenti violenti oltre la natura e -spieha Paoloni - non è certo facile immobilizzarlo. Accade che se si usa eccessivamente la forza si rischia di passare dalla parte del torto e, episodi del genere sarebbero divenuti oggetto di vere e proprie gogne mediatiche contro la Polizia, per poi finire tra le aule di tribunale". "Ad oggi, gli operatori di Polizia non sono ancora muniti di strumenti non letali come la pistola taser, ormai unici mezzi idonei a risolvere interventi del genere in cui vi è la necessità di immobilizzare a persona. Ci accorgiamo - conclude Paoloni - che il grido d’allarme, come si nota nel video, arriva proprio dai cittadini esasperati davanti all’impotenza operativa della polizia".

Commenti

seccatissimo

Sab, 09/06/2018 - 00:17

In attesa che gli agenti della polizia ricevano in dotazione il "taser", dovrebbero essere autorizzati all'uso "energico" del loro manganello o sull'esempio della polizia degli USA anche della loro arma da fuoco ! Basta col tollerare e trattare con "delicatezza" fuori luogo questi scarafaggi ! Gli scarafaggi eccessivamente vivaci e pericolosi, in tutti i Paesi del mondo, vengono schiacciati e ridotti all'impotenza, prima che combinino guai grossi !! Ci vuole tolleranza zero.

Ritratto di giovinap

giovinap

Sab, 09/06/2018 - 11:14

lasciatelo stare è un paesano di 98nare!