Verona, pullman con ragazzi in gita si schianta in autostrada: almeno 16 morti

Drammatico incidente sull'A4, vicino all'uscita di Verona Est. Il pullman su cui viaggiava una comitiva di ragazzi ungheresi in gita, si schianta contro un pilone e prende fuoco. Diversi corpi carbonizzati. Per il riconoscimento sarà necessario esame del Dna

Un gravissimo incidente sull'autostrada A4, all'altezza dello svincolo di Verona Est, ha causato la morte di almeno 16 ragazzi (fra i 14 e i 16 anni). Un pullman ungherese, con a bordo diversi ragazzi al ritorno da una settimana bianca in Francia, si è schiantato contro un pilone ed ha preso fuoco. A bordo c'era una comitiva di ragazzi coi loro accompagnatori: in tutto 54 persone più il conducente. Il bus proveniva dalla Francia ed era in transito in Italia per fare ritorno in Ungheria.

Sette i mezzi dei vigili del fuoco intervenuti sul luogo dell'incidente. La scena che si sono trovati davanti i soccorritori era raccapricciante: alcuni ragazzi, infatti, erano stati sbalzati fuori dal bus in fiamme. Altri, rimasti in vita, erano sotto choc. Gran parte delle vittime è rimasta carbonizzata: dopo il violento impatto, infatti, il pullman ha preso fuoco intrappolando alcuni passeggeri.

L'impatto tra il pullman e il pilone è avvenuto nel comune di San Martino Buon Albergo, vicino all’uscita di Verona Est. Per ovvie ragioni il traffico è stato bloccato. Il casello di Verona Est è stato chiuso in direzione di Venezia, mentre è stata predisposta uscita obbligatoria a Verona Sud e rientro al casello di Soave in direzione Milano-Venezia. Oltre alle sedici vittime ci sono 39 feriti, di cui una decina non gravi mentre due versano in condizioni particolarmente serie. Tredici ragazzi, invece, sono riusciti a saltare fuori dal mezzo prima che si incendiasse.

La dinamica dell'incidente

Pare che il bus sia sbandato autonomamente, senza coinvolgere altri mezzi. La polizia stradale ha iniziato subito i rilievi per cercare di stabilire le possibili cause dell'improvvisa sbandata che ha causato lo schianto. Tra le ipotesi al vaglio degli inquirenti un malore del conducente, un colpo di sonno o un problema meccanico al mezzo. Pare che un camionista avesse segnalato un problema ad una ruota del pullman. "Ma è troppo presto per dire quale sia stata la causa di questa tragedia", dice al Gazzettino il dirigente della polizia stradale di Verona, Gerolamo Lacquaniti.

Necessario esame del dna per riconoscere i corpi

Il giornale locale "L'Arena" riporta che le persone decedute sono difficilmente riconoscibili perché sono state bruciate dalle fiamme e bisognerà attendere gli esami del dna.

Mattarella scrive al presidente ungherese

"Profonda tristezza e commozione" per il "tragico incidente stradale avvenuto oggi nei pressi di Verona" sono espresse dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in un messaggio di cordoglio al presidente ungherese Janos Ader. "Ho appreso -scrive il Capo dello Stato - del tragico incidente nel quale hanno perso la vita numerosi giovani ungheresi e molti altri sono rimasti feriti. In questo momento di dolore - e nell'assicurarle il massimo impegno e la più ampia disponibilità di tutte le autorità coinvolte nelle operazioni di soccorso - porgo a lei, alle famiglie delle vittime e all'amico popolo ungherese, a nome di tutti gli italiani e mio personale, il più sincero cordoglio, unito all'auspicio di un pronto ristabilimento dei feriti". Anche il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, ha telefonato al primo ministro ungherese Viktor Orban per esprimere le condoglianze e la vicinanza ai familiari delle vittime.

Il triste viaggio dall'Ungheria

I genitori dei ragazzi rimasti coinvolti nel tragico incidente stanno arrivando dall'Ungheria e il console generale ungherese di Venezia si è messo a disposizione delle famiglie assicurando loro tutto il supporto necessario.

Commenti

routier

Sab, 21/01/2017 - 09:21

Non è il primo grave incidente che coinvolge studenti in gita scolastica, e purtroppo suppongo neanche l'ultimo. Forse sarebbe il caso di rivedere i criteri di sicurezza con cui vengono organizzati.

Mefisto

Sab, 21/01/2017 - 09:53

Secondo me, la maggior parte delle volte la causa è un colpo di sonno dell'autista. Dovrebbero fare controlli strettissimi sugli orari dei conducenti, periodi di recupero e così via.

27Adriano

Sab, 21/01/2017 - 10:26

Mi dispiace tantissimo, in particolar modo quando giovani vite periscono.

Ritratto di gian td5

gian td5

Sab, 21/01/2017 - 10:32

Posizionare i piloni dei ponti al bordo di una autostrada senza proteggerli con opportuni raccordi che impediscano ai mezzi in transito l'urto diretto è semplicemente criminale.

Ritratto di orcocan

orcocan

Sab, 21/01/2017 - 10:59

Ed ecco che suona la campana stonata. La notizia sarebbe dire che è colpa del pilone che si è schiantato contro l'autobus? Quel tratto dell'autostrada, in particolare l'uscita Verona Est, l'ho fatto centinaia di volte e con me milioni di automezzi e non si sono mai verificati incidenti. Un enorme incidente è invece capitato una ventina d'anni (13 febbraio 1996) fa, più avanti dopo Soave, su un tratto in piena campagna senza impedimenti ma con la nebbia. Una serie infinita di tamponamenti ha causato undici morti.

VittorioMar

Sab, 21/01/2017 - 11:50

..CHE DISPIACERE PER I GENITORI!!!....UN ABBRACCIO IDEALE DI CONFORTO....!!

Martinico

Sab, 21/01/2017 - 12:00

Abbiamo le autostrade meno illuminate e sicure d'Europa. Di contro abbiamo autovelox e tudor ovunque al solo fine di fare cassa. Ripeto al solo fine di fare CASSA. In'oltre viaggi con queste distanze. deve sempre imporre il secondo autista.

Tipperary

Sab, 21/01/2017 - 12:16

Colpo di sonno. Fatevi da trieste a venezia o viceversa l 'autostrada. Tutti camion ungheresi sloveni polacchi ucraini con ore di guida sulla groppa per non parlare della slibowitza che ingoiano. Costano la metà dei nostri che al contrario hanno controlli su controlli. Poi pero' succedono queste cose.

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 21/01/2017 - 12:18

------la colpa è sempre delle ditte proprietarie dei mezzi----che tendono ferocemente al risparmio più estremo per aumentare i profitti----mezzi fatiscenti---revisioni taroccate ad arte---un unico autista e così via---il consiglio da dare -quando si fanno viaggi lunghi è quello di preferire le ferrovie ai mezzi su strada---il viaggio costerà un pò di più--ma avrete maggiori possibilità di riportare a casa la pellaccia----dispiacere sincero per i giovani raga----hasta

petra

Sab, 21/01/2017 - 13:36

Se il camionista sloveno avesse avvisato la polizia della ruota difettosa... Quelle finestre chiuse ermeticamente che ora hanno i pullmann e i treni mi hanno sempre fatto paura. Una trappola mortale. (P.S. E se fosse stato un attetato? Me lo sto chiedendo da molto tempo, anche riguardo tutti quei casi di incendio in casa negli ultimi tempi in Italia. Spero di sbagliarmi.)

MOSTARDELLIS

Sab, 21/01/2017 - 13:50

Speriamo che non sia la stessa dinamica dell'incidente del pullman italiano in Spagna, per un colpo di sonno dell'autista per sovraccarico di lavoro.

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 21/01/2017 - 14:55

---la colpa è sempre delle ditte proprietarie dei mezzi----che tendono ferocemente al risparmio più estremo per aumentare i profitti----mezzi fatiscenti---revisioni taroccate ad arte---un unico autista e così via---il consiglio da dare -quando si fanno viaggi lunghi è quello di preferire le ferrovie ai mezzi su strada---il viaggio costerà un pò di più--ma avrete maggiori possibilità di riportare a casa la pellaccia----dispiacere sincero per i giovani raga----hasta

Lucaferro

Sab, 21/01/2017 - 15:53

Sono totalmente concorde con Martinico: non solo le autostrade ma tutto in Italia è solo per fare cassa, proprio solo per cassa!!!

Massimo Bocci

Sab, 21/01/2017 - 17:06

Altra gita Fontozziana,Erasmus??? Organizzata Filini com mezzi obsoleti (post rottamazione) e autisti, tutto fare h.24 (super sfruttati), per come ti elimino le nuove generazioni di INUTILI!!! Giovanissimi autoctoni del regime Euro, già programmati da sostituite con i più collaborativi (già istruiti, per invasione e sostituzione Onlus) loro schiavi Africani.

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Sab, 21/01/2017 - 17:06

@gian td5 ma lei è fuori di testa .....che cosa scrive?.....i piloni come li chiama lei sono da ambo le parti coperti da guard-raid tripla onda con piantoni rinforzati e piantati ad 1 metro e mezzo di profondità....autostrada A4 Serenissima con uno dei più alti coefficienti di sicurezza in tutto il mondo.....eviti di scrivere panzanate

Ritratto di franco.a.trier_DE

franco.a.trier_DE

Sab, 21/01/2017 - 17:07

si è addormentato.Tipperary, io ho fatto con Mercedes Rapallo Trieste una dietro l'altra la prima corsa portai il fratello del canatante de Andrè un ottimo avvocato, al ritorno a Rapallo caricai una l'atra persona tutti diretti ai cantieni navali uffici di Trieste, al ritorno questa ultima persona mi faceva parlare per tenermi sveglio.

Ritratto di franco.a.trier_DE

franco.a.trier_DE

Sab, 21/01/2017 - 17:08

si è addormentato.Tipperary, io ho fatto con Mercedes Rapallo Trieste una dietro l'altra la prima corsa portai il fratello del canatante de Andrè un ottimo avvocato, al ritorno a Rapallo caricai una l'atra persona tutti diretti ai cantieni navali uffici di Trieste, al ritorno questa ultima persona mi faceva parlare per tenermi sveglio.avevo 30 anni di meno...

Ritratto di franco.a.trier_DE

franco.a.trier_DE

Sab, 21/01/2017 - 17:09

preferisco le autostrade tedesche inoltre non costano nulla.

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 21/01/2017 - 17:49

Direi,a questo punto, che il 2017 è iniziato nel peggiore dei modi:una sciagura via l'altra.E il responsabile,diretto o indiretto,è sempre il bipede umano che nel perseguire principalmente il profitto trascura i potenziali pericoli,per esempio,derivanti dal mandare in giro semicarrette strapiene di ragazzi con autisti che devono guidare magari 12-14 ore di fila,notte compresa. Accertare ora,sulle lamiere bruciate del pullman,eventuali mancanze,è impresa pressoché impossibile,con buona pace dei poveri morti (orribilmente) dei genitori e pure dei proprietari del pullman. E per dirla all'americana, the show must go on....si va avanti sperando i prossimi non siamo noi stessi.

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Sab, 21/01/2017 - 17:53

.....l'autostrada in questione Serenissima A4 risulta essere una delle tratte con il servizio di sicurezza più elevato d'Europa......in un passato recente questa tratta che è controllata da Brescia centro a Padova est è stata visitata da tedeschi,giapponesi ecc.ecc. appunto x il suo sistema informativo e di sicurezza agevolato dal personale che lavora all'interno....x cui evitiamo facili commenti denigratori

forbot

Sab, 21/01/2017 - 18:11

# Lucaferro # Salvo il fatto che ognuno è libero di dire o fare quello che vuole o pensa, sempre che non si commetta reato, ma per il fatto che ogni cosa che succede si nomina l'Italia in modo dispreggiativo, come detto, che tutto si fà per far cassa!!! Cosa centra con la disgrazia capitata a questi giovani? Sono passati milioni di automezzi per quel posto e nessuno è andato a sbattere. Non è che in questo caso, possono esserci altre colpe? E smettiamo d'incolpare l'Italia per ogni malfatto commesso da altri. Perchè l'Italia è di tutti, anche delle tante persone per bene che pur ci sono.

Ritratto di johnsmith

johnsmith

Dom, 22/01/2017 - 06:32

Gentile franco.a.trier_DE, relativamente al suo consiglio di sicurezza, poiché devo andare da Torino a Venezia mi puo cortesemente dire il tragitto che devo fare per usufruire delle autostrade tedesche? Grazie!

Ritratto di orcocan

orcocan

Dom, 22/01/2017 - 11:36

@johnsmith, che diamine, passi per la Svizzera-Germania-Austria no? Vuoi mettere 1000 km in più per la tua sicurezza? Si sa che in Germania non capita un incidente stradale fin dopo la seconda guerra mondiale. ;)