Verona, clochard massacrato e bruciato: fermati 3 senzatetto

I tre, di cui non si conoscono ancora le generalità, sono stati fermati dagli agenti della Squadra mobile della Questura di Verona con l’accusa di tentato omicidio

Tre persone sono state fermate dagli agenti della Squadra mobile della Questura di Verona per le violenze ai danni di Vasile Todirean, il senzatetto romeno di 42 anni trovato in fin di vita nella notte tra domenica e lunedì nei pressi dei binari della stazione di Villafranca.

I sospetti, di cui non è ancora stata resa nota l’identità, sarebbero anche loro dei senza fissa dimora. Secondo la prima ricostruzione degli investigatori, i tre avrebbero prima picchiato selvaggiamente e, poi, tentato di dare fuoco all’uomo, un ex bracciante agricolo. Non si conoscono ancora i motivi che hanno spinto gli aggressori a compiere le gravi violenze contro lo straniero.

Sul volto di Todirean vi erano lividi e fratture che i medici hanno trovato compatibili con un pestaggio. Dal bacino in giù, invece, l’uomo aveva ustioni di diversa gravità. La procura di Verona aveva aperto un fascicolo contro ignoti ipotizzando il tentativo di omicidio.

La Squadra mobile aveva individuato più persone che avevano visto il 42enne poco prima della violenza, riuscendo a raccogliere così una serie di testimonianze. Le forze dell’ordine, per individuare i responsabili, avevano anche visionato i filmati delle telecamere di sorveglianza presenti all’interno della stazione ferroviaria.