Verona, ghanese terrorizza clienti supermercato e attacca poliziotti

L'africano, pregiudicato e clandestino in Italia, ha fatto irruzione nel centro commerciale armato di una catena. Raggiunto dagli agenti della squadra volante, non ha esitato ad aggredire anche loro, gettandosi poi in mezzo alla strada. Processato lunedì mattina e condannato a 4 mesi, ha ricevuto la sospensione della pena

Paura sabato pomeriggio in un supermercato di Verona, dove un cittadino straniero in preda alla furia ha fatto irruzione brandendo una catena. In breve fra i presenti si è scatenato il panico, con diverse persone che si affrettavano a contattare le forze dell'ordine. Raggiunto da un uomo della sicurezza, il pericoloso soggetto non ha esitato a minacciarlo con la propria arma improvvisata, prima di allontanarsi e fuggire in strada.

In seguito alle numerose segnalazioni, gli agenti della squadra volante hanno raggiunto di corsa il centro commerciale “Rossetto” di Corso Milano, ma al loro arrivo dell'extracomunitario non vi era già più alcuna traccia.

Il pericoloso straniero è stato successivamente rintracciato in una stazione di servizio “Q8”, sempre in Corso Milano, ma ha opposto una strenua resistenza al fermo. Deciso a non lasciarsi catturare, il soggetto è corso in mezzo alla strada, intralciando il traffico e mettendo se stesso, i poliziotti e gli stessi automobilisti in una situazione di pericolo.

Raggiunto dagli agenti ed indotto ad allontanarsi dal centro della carreggiata, il facinoroso ha seguitato con il suo atteggiamento aggressivo, rivoltandosi contro i rappresentanti delle forze dell'ordine. Dopo aver estratto un cacciavite dalla tasca, ha tentato di pugnalare uno dei poliziotti che cercava di trattenerlo.

Una situazione di estrema gravità, che si è infine risolta per il meglio soltanto grazie al sangue freddo degli uomini in divisa. Immobilizzato e caricato su un'auto d'ordinanza, lo straniero, che ha continuato ad agitarsi anche durante il viaggio, è stato tradotto negli uffici della questura di Verona. Qui si sono svolte le pratiche di identificazione. Risultato essere un ghanese di 29 anni senza fissa dimora, M.G.M. è stato dichiarato in arresto con l'accusa di minacce aggravate a pubblico ufficiale e porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere.

Durante i controlli nei suoi confronti è inoltre emerso che il giorno precedente aveva già causato disturbi all'interno del medesimo supermercato, rifiutandosi poi di fornire le proprie generalità agli agenti intervenuti. Non solo. L'africano, infatti, si trova clandestinamente nel nostro Paese, in quanto la sua richiesta di rinnovo del permesso di soggiorno è stata da tempo respinta.

Processato durante la mattinata di lunedì, il 29enne è stato condannato a 4 mesi di reclusione, ma ha ricevuto la sospensione della pena.

Commenti

oracolodidelfo

Mar, 22/10/2019 - 16:54

Come fa ad esse pregiudicato e clandestino in Italia? 4 mesi con sospensione della pena? Nome e cognome di questo giudice, please.....

Brutio63

Mar, 22/10/2019 - 17:45

Sentenza molto soffice a favore della risorsa! Non è congrua con la fattispecie dei fatti ed è diseducativa facendo passare il messaggio che in Italia ci si può comportare a piacimento senza rischi, tanto i giudici sono comprensivi! Basta con le nostre città d’arte trasformate in suk e centrali di spaccio e bordelli a cielo aperto! Espulsione coatta con accompagnamento presso la sua ambasciata e consegna all’ambasciatore con braccialetto elettronico di controllo e divieto di uscire se non per tornare nel suo paese di origine

killkoms

Mar, 22/10/2019 - 17:51

Espulsione immediata!

cgf

Mar, 22/10/2019 - 17:52

Poi se paghi un tributo il giorno dopo vorrebbero metterti in gslera

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Mar, 22/10/2019 - 18:51

E poi si offendono se gli fai buuuuu!!

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Mar, 22/10/2019 - 18:52

E poi si offendono se gli fai buuuuu!!

Renadan

Mar, 22/10/2019 - 20:35

Poverino lasciatelo fare....o i comunisti Buonisti si arrabbiano