Verona, prete si fa crocifiggere: "Per i migranti e i disoccupati"

Don Diego Castagna, 41 anni, parroco di Arcole, si fa crocifiggere in piazza ad Arcole (Verona): "L’idea partita dalla presenza di migranti nella nostra comunità"

Don Diego Castagna, 41 anni, parroco di Arcole, a Gesù dice di assomigliargli "nell'aspetto, non per essere adorato come lui". Eppure quella sua somiglianza l'ha fatta fruttare in questi giorni di Settimana Santa. Ieri sera, infatti, nella sua parrocchia si è svolta - come in diverse parti del mondo - la Via Crucis, ricordo della passione del Figlio di Dio. Ebbene: don Diego non si è limitato a ripercorrere il viaggio del Nazareno al Golgota solo idealmente, lo ha fatto nella pratica: trasportando la croce in giro per la città. Infine: arrivato sul "luogo del cranio", si è fatto pure crocifiggere. Fingendo di morire.

Mica è da tutti farsi crocifiggere. "Da tempo la recitazione è una mia passione – ha detto don Diego al Corriere – ho scritto io la sceneggiatura di questa Via Crucis". Non poteva mancare, ovviamente, un richiamo all'attualità e all'ormai ricorrente tema dei migranti: "È una provocazione - spiega - contiene molti elementi di contemporaneità: il tema dei profughi, quello del femminicidio e della violenza contro le donne, la perdita del lavoro. Se Cristo oggi fosse tra noi, si occuperebbe di questo, sarebbe in prima linea tra i profughi, tra le donne e accanto a chi ha perso il lavoro". Tre le tappe della serata: donne, migranti e disoccupati: "Il mio percorso di sacerdote è sempre stato accanto agli ultimi – dice – vicino ai poveri e a chi sta ai margini. L’idea di questa Via Crucis è partita proprio dalla presenza di un gruppo di profughi nella nostra comunità. Così Gesù sbarca ad Arcole da un barcone, insieme ai migranti. E poi ad una successiva stazione, è chiuso in gabbia con le donne picchiate, sfregiate, violentate, che poi verranno liberate. Infine marcia sopra un carro con chi ha perso il lavoro per la crisi". Un po' lontano, insomma, dalla Sacra rappresentazione cui siamo abituati: la cattura, il processo, "Gesù cade per la prima volta", Ponzio Pilato, Barabba, le pie donne e via dicendo.

In fondo don Diego ha avuto anche esperienze di missioni di Ecuador e vorrebbe "abbattere ogni muro che divide". La rappresentazione della via Crucis l'ha realizzata insieme all'amico Maggeo Buratti D'Arcole. A completare la scena circa 60 attori concittadini (guarda il video).

Commenti

ilbelga

Ven, 30/03/2018 - 10:45

sceneggiata da evitare se si vuole essere miti e compassionevoli...

babilonia

Ven, 30/03/2018 - 10:58

TSO OBBLIGATORIO!!!!!

oracolodidelfo

Ven, 30/03/2018 - 11:31

Fermatelo subito per favoreggiamento, complicità all'invasione dei baldi giovani clandestini, vilipendio del popolo italiano umiliato ed offeso, vilipendio della religione ed abuso della credulità popolare. Se Cristo oggi fosse fra noi, rovescerebbe i banchetti nel Tempio e vi chiamerebbe col nome che meritate: scribi e farisei. Illustre, coloro che vivono in mezzo alla guerra, coloro che soffrono fame sete e malattie, sono ancora tutti là e sono pelle ed ossa. Illustre, legga e mediti il cap.23 del Vangelo di Matteo. Illustre, la Chiesa si sta svelando ogni giorno in più per quel che è: un Comitato d'Affari in uno Stato totalitario. Salvo poche e lodevoli eccezioni. Illustre, il popolo italiano è crocefisso tutti i giorni e da molti anni. Vergogna.

emigrante

Ven, 30/03/2018 - 11:35

Di rappresentazioni "viventi" della crocifissione ve ne sono molte: famosa quella di Erto. Si faceva anche al mio Paese, finché capitò che al momento di innalzare la Croce, questa rischiò di ribaltarsi, schiacciando il Figurante che vi era legato: passato l'attimo di terrore, qualcuno non seppe soffocare il riso, e tutto andò "in v@cc@". Così finì la tradizione. Ma al di là di questo aneddoto, è l'interpretazione di don Diego Castagna ad essere del tutto personale e opinabile: Cristo avrebbe parlato del Padre, dell' Amore e delle Beatitudini, come fece oltre 2.000 anni fa. Gesù di Nazareth non fu, nè mai volle essere un "capopopolo". Per questo gli venne alla fine preferito Barabba; e Lui morì in Croce.

billyserrano

Ven, 30/03/2018 - 11:56

Voglia di protagonismo. Vorrei informare il parroco che di poveri in Italia ce ne sono in abbondanza, anche se lui non se ne è accorto e si preoccupa di quelli lontani. Certa gente assomiglia a quel genitore che per soccorrere i figli di altri, lascia morire i propri, credendo di aver compiuto chissà quale impresa caritatevole.

ingenuo39

Ven, 30/03/2018 - 12:13

Lasciatelo li.

kayak65

Ven, 30/03/2018 - 12:22

chiedete a questa castagna se alla rappresentazione che rasenta il sacrilego ci fossero o meno I suoi adorati clandestine magari con cellular che riprendevano la scena e la inviavano nei loro paesi commentando che oltre a vitto alloggio scheda sim gratis e paghetta avevano pure il teatro nel servizio all inclusive

VittorioMar

Ven, 30/03/2018 - 12:27

..ESIBIZIONISTA DA CIRCO...!!

blu_ing

Ven, 30/03/2018 - 12:30

esaltato... paghi i danni che gli immigrati fanno in italia.... se tanto ci tiene, con i suoi soldi nn con quelli della parrocchia

Ritratto di hardcock

hardcock

Ven, 30/03/2018 - 12:40

Che Bravi tutti a citare i vangeli. Storielle scritte 1200 anni dopo la fondazione di Roma unicamente per cercare di avvalorare la neo leggenda del figlio di dio. Patetici creduloni. Mao Li Ce Linyi Shandong China

Ritratto di bracco

bracco

Ven, 30/03/2018 - 12:50

Sono nevidenti i danni che ha, e sta provocando la legge Basaglia

routier

Ven, 30/03/2018 - 12:53

Il fanatismo tout court (e segnatamente quello religioso) è forse peggiore di una brutta dittatura. Ma vallo a spiegare a certe teste!

Ritratto di TreeOfLife

TreeOfLife

Ven, 30/03/2018 - 12:55

@hardcock: convengo con la sua riflessione. Aggiungo che poteva fare questo show in Libia dato che da lì partono la maggior parte delle navi. Laggiù avrebbe trovato chiodi, corona di spine, e Longino veri, se voleva emulare veramente il martirio dei padri della Chiesa nel nome della sua fede! Facile fare spettacolo dove ricevi applausi e nessuno ti tocca, dove tutto finisce a fette di colomba e prosecco. A mio opinione è solo protagonismo, una ricerca dell'apparire per far carriera nelle schiere del potere religioso.

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 30/03/2018 - 13:21

La religione, se estremizzata,può portare al corto circuito della mente: di esempi,oltre a questo,ne abbiamo,purtroppo,migliaia.

effecal

Ven, 30/03/2018 - 13:26

MOLTO PITTORESCO

Ritratto di jasper

jasper

Ven, 30/03/2018 - 13:34

Ma un tizio come questo non deve forse essere rinchiuso in un manicomio con una bella camicia di forza e poi sedato profondamente

Ritratto di jasper

jasper

Ven, 30/03/2018 - 13:36

La setta cristiana é quella con il più gran Numero di creduloini, semplicioni e mentalmente tarati prede di pretonzoli furbi, pedofili e criminali a cominciare dal loro Capo.

Ritratto di ichhatteinenKam.

ichhatteinenKam.

Ven, 30/03/2018 - 13:51

mi viene in mente una commedia, ma lo hanno anche flagellato?meglio cambiare sesso andare a casablanca

tosco1

Ven, 30/03/2018 - 13:52

al titolo manca una parola.Io penso che lui abbia detto: "per i migranti e per i migranti disoccupati.",in linea con la religione del suo capo. Per me andrebbe internato,con estrema urgenza, oppure, forse ,opzione migliore, lasciato li' dove e'stato piazzato.

Tarantasio

Ven, 30/03/2018 - 14:03

una volta i buffoni erano dei commedianti da palcoscenico, ora li troviamo ovunque, ma non fanno ridere...

claudioarmc

Ven, 30/03/2018 - 14:05

Solita sceneggiata Bergogliana

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Ven, 30/03/2018 - 14:09

e anche questo è riuscito a finire sui giornali. già che c'era, poteva anche dire che lo faceva per opporsi al bullismo scolastico

titina

Ven, 30/03/2018 - 14:40

Fingendo di morire, dunque non è stato inchiodato sulla croce ma solo legato per la sceneggiata.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Ven, 30/03/2018 - 14:52

Con queste scene "teatrali" si sta esagerando. La ricerca della pace interiore, evangelica e di fratellanza non ha bisogno di queste sceneggiate ed è sufficiente la dovuta meditazione personale o collettiva che sia. Compito di un sacerdote è quello di riavvicinare a Cristo gli smarriti e di salvare più anime possibili. Il resto è misero misticismo, per lo più infruttuoso, portato avanti da persone che forse hanno sbagliato mestiere.

Scirocco

Ven, 30/03/2018 - 14:58

Queste azioni sono delle buffonate da imbonitori come del resto l'usanza di lavare e baciare i piedi a chi capita (per non dire altro) fatta dal Papa. Sono tradizioni ormai fuori dal tempo che potevano avere presa secoli fa sulle popolazioni ignoranti e sulle menti più deboli che trovavano rifugio nell'oppio della religione per dimenticare la crudezza della realtà. Oggi il mondo è cambiato e certe cose non hanno veramente più senso e questo vale per la religione Cristiana,Ebrea ed Islamica.Chi vuole veramente pregare sa come fare e di solito lo fa in modo riservato.

Gianni11

Ven, 30/03/2018 - 15:06

Malato mentale. Va' ricoverato subito.

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Ven, 30/03/2018 - 15:07

Scusate, ma il copione evangelico non prevederebbe anche che il prete-pistola fosse trapassato con un colpo di lancia? E i legionari che si giocano a dadi gli abiti firmati da qualche stilista gay e di sinistra, dove sono?

gurgone giuseppe

Ven, 30/03/2018 - 15:23

Niente mi potrà mai convincere che il Papa e i preti credano In dio. E' gente troppo intelligente, scaltra, e in genere hanno una buona cultura.Insomma hanno tutto ciò che serve per fregare il prossimo; infatti da oltre un millennio scialano a spese altrui. Non ho niente contro i credenti ma penso che forse farebbero bene a pregare in casa propria senza intermediari furbacchioni.

oracolodidelfo

Ven, 30/03/2018 - 15:23

hardcok 12,40 - se è rivolto a me, le faccio osservare che molto di quanto scritto nei Vangeli è storicamente dimostrato. O no?

gurgone giuseppe

Ven, 30/03/2018 - 15:25

Niente mi potrà mai convincere che il Papa e i preti credano In dio. E' gente troppo intelligente, scaltra, e in genere hanno una buona cultura.Insomma hanno tutto ciò che serve per fregare il prossimo; infatti da oltre un millennio scialano a spese altrui. Non ho niente contro i credenti ma penso che forse farebbero bene a pregare in casa propria senza intermediari interessati.

Beaufou

Ven, 30/03/2018 - 15:41

"...Se Cristo oggi fosse tra noi, si occuperebbe di questo, sarebbe in prima linea tra i profughi, tra le donne e accanto a chi ha perso il lavoro". Ma va' là, stupidello esibizionista con velleità teatrali. Studiati il Vangelo. Gesù Cristo ha specificato bene: «Il mio regno non è di questo mondo; se il mio regno fosse di questo mondo, i miei servi combatterebbero affinché io non fossi dato in mano dei Giudei; ma ora il mio regno non è di qui (Giov. 18-36)». Il pretonzolo come Francesco papa: non vedono un palmo più in là dei loro miserevoli occhi. Pauperisti da strapazzo.

Ritratto di ..£inciuccio...

..£inciuccio...

Ven, 30/03/2018 - 15:43

gli mancano i due ladroni clandestini di fianco

Ritratto di bettytudor

bettytudor

Ven, 30/03/2018 - 17:14

Visto che c'era, non poteva sacrificarsi davvero? Di penose sceneggiate ne abbiamo viste a bizzeffe. Inchiodatelo per favore, farete un piacere a lui e a noi

zingozongo

Ven, 30/03/2018 - 17:22

ma che crocifigger, niente chiodi niente sofferenza, si e solo fatto appendere,e troppo facile,

venco

Ven, 30/03/2018 - 17:37

Per i migranti?, tenetelo in croce a vita natural durante.

MgK457

Ven, 30/03/2018 - 19:16

NO prete falso Cristo ti direbbe " dai a Cesare quel che è di Cesare e a Dio quel che è di Dio" che tradotto significa agli ipocriti farisei che oggi sono molti preti Bergogliani, no ai clandestini senza documenti e agli atei vi farò un cxxo così.

Vostradamus

Ven, 30/03/2018 - 19:35

I danni della legge basaglia...

sparviero51

Ven, 30/03/2018 - 19:42

ECCO UN'ALTRO SINISTRATO " CELEBROLESO" . SIAMO ALLE SOGLIE DELL'AVANSPETTACOLO !!!

routier

Ven, 30/03/2018 - 19:44

"...prete si fa crocifiggere..." Non esageriamo, si è solo provvisoriamente fatto legare a due pali.