"Veronica Panarello insultava il piccolo Loris"

Dalle pagine delle moitvazioni sulla sentenza di condanna di Veronica Panarello emergono nuovi retroscena sul rapporto tra la madre e il bambino

Dalle pagine delle moitvazioni sulla sentenza di condanna di Veronica Panarello emergono nuovi retroscena sul rapporto tra la madre e il bambino. Secondo quanto scrivono i magistrati, Veronica Panarello avrbbe picchiato il bambino e lo avrebbe insultato nei giorni precedenti all'omicidio. E a raccontarlo sarebbero stati alcuni genitori dei compagni di classe del bambino: "Ultimamente mio figlio mi ha riferito che Lorys gli ha confidato che non stava molto volentieri con la mamma e che non vedeva l'ora che tornasse il papà perché la mamma lo picchiava" e ancora "Raccontava ai compagnetti che litigava spesso con la mamma e che gli mancava il papà", si legge nelle motivazioni come riporta fanpage.it.

E a questo quadro inquietante si aggiungono i racconti dei vicini di casa della mamma di Loris: "Quasi quotidianamente la signora Panarello era solito proferire parole del tipo ‘testa di cazzo' e ‘coglione'. Si sentivano rumori di sedie e oggetti sbattere per terra" al punto che, una volta, un compagnetto del piccolo Lorys l'ha definita una pazza".

Commenti

un_infiltrato

Ven, 17/02/2017 - 01:58

Ma se gli agenti di custodia... senza volerlo, inavvertitamente, dimenticassero di chiudere la cella... la situazione verrebbe risolta in pochi minuti.