Il vescovo di Bologna difende l'immigrazione e rilancia lo ius soli

L'arcivescovo di Bologna, parlando a un gruppo di studenti, ha detto che l'immigrazione deve diventare "un'opportunità". C'è stato spazio pure per affrontare il tema della cittadinanza: "...i due ragazzini figli di immigrati del bus a San Donato Milanese. Sono italiani, anche se magari non è così burocraticamente"

Avanti tutta con l'accoglienza dei migranti e con la promozione dello ius soli. L'arcivescovo di Bologna, monsignor Matteo Maria Zuppi, ci ha abituato a questo genere di dichiarazioni. Fa parte dei consacrati progressisti che si sono distinti per la critica alla gestione restrittiva dei fenomeni migratori.

L'immigrazione, per il presule, deve diventare una "opportunità", mentre sul tema della cittadinanza basterebbe guardare al caso dell'attaccante della Juventus Moise Kean, che per il vescovo non può essere ritenuto un cittadino del Belpaese solo quando butta la palla in rete con la nazionale. Pure i "i due ragazzini figli di immigrati del bus a San Donato Milanese" per il monsignore sono già italiani.

L'ecclesiastico ha avuto modo di pronunciarsi durante un'assemblea degli studenti dell'istituto Salvemini, così come riportato da Repubblica. Secondo la sua ottica, non sono tanto le procedure burocratiche a fare la differenza in materia d'integrazione, quanto la sostanza. C'è stato spazio pure per una ferma condanna degli episodi di razzismo. Matteo Maria Zuppi ha detto di provare "imbarazzo" nel vedere le scene in cui alcuni cittadini del quartiere romano di Torre Maura vengono ritratti mentre calpestano il pane destinato ai rom: "Ma è tutto sbagliato - ha sottolineato - , la vera lotta è alla povertà non ai poveri, per costruire il futuro. Ci sarà di più se le cose funzionano per tutti".

Il presule non lo dice apertamente, ma c'è un chiaro riferimento all'estensione della cittadinanza. Quello, del resto, è uno degli strumenti individuati da buona parte della Chiesa cattolica per procedere con l'integrazione degli stranieri che risiedono in Italia. Pure perché "il prossimo" - ha insistito l'arcivescovo della diocesi dell'Emilia Romagna - deve essere considerato alla stregua di una "categoria umana".

Commenti

Rossana Rossi

Ven, 05/04/2019 - 11:46

Che se li porti tutti nella sua canonica e li mantenga lui......

Ritratto di sailor61

sailor61

Ven, 05/04/2019 - 11:47

quando il suo capo farà entrare i rom, gli italiani e tutto il mondo liberamente in Vaticano allora potrà parlare a noi italiani

Ritratto di pulicit

pulicit

Ven, 05/04/2019 - 11:53

Un altro prete che fa politica e non guarda il suo orticello.Regards

pasquale1058

Ven, 05/04/2019 - 11:56

NON GLI DATE L'8x1000. L'UNICA FREQUENZA CHE OSCILLA. IL RESTO E' UN DIALOGO TRA SORDI.

nopolcorrect

Ven, 05/04/2019 - 11:56

Questi, direbbe Salvini, dovrebbero tutti candidarsi e diventare dei politici. Ma non c'è stato un Tale che disse "Date a Cesare quel che è di Cesare" e mai disse ai Romani come dovevano comportarsi? Ma i vescovi hanno capito si o no che l'Italia non è lo Stato della Chiesa?

VittorioMar

Ven, 05/04/2019 - 12:00

...la FU' Chiesa Cattolica !!

Ritratto di giordano

giordano

Ven, 05/04/2019 - 12:14

Anche la chiesa è imbarazzante, e non da oggi.

zadina

Ven, 05/04/2019 - 12:17

Arcivescovo di Bologna Matteo Maria Zuppi che vorrebbe trasformare l'Italia come un paese africano, si è informato quante persone africane hanno ricevuto la cittadinanza dello stato africano e quanti ne hanno accolti sempre come stato del vaticano non hanno considerato che fra 50 anni la religione mussulmana sostituirà la cattolica e il corano sostituirà la bibbia e le chiese saranno trasformate in moschee e san Pietro diventerà la seconda mecca, la strada la avete scelta giusta per vanificare la guerra vinta dai crociati.

kayak65

Ven, 05/04/2019 - 12:30

quindi se ho capito bene posso chiedere la cittadinanza vaticana come chiunque in questo mondo senza ma e senza se. provate ad attraversare il cancello vicino alla basilica di san Pietro super mega vigilata e vedrete come vi "accoglieranno" calorosamente. sepolcri imbiancati!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 05/04/2019 - 12:39

Eccellenza io sto con il Papa Emerito che ha predicato il diritto a non emigrare come attività prevalente. Stia sempre in salute

BALDONIUS

Ven, 05/04/2019 - 12:48

E se li portasse a Bologna che li sono tutti pidioti e saranno contenti.

EnricoV8

Ven, 05/04/2019 - 12:49

Quì di imbarazzante ci sono i vescovi e loro accoliti!!!

Ritratto di tox-23

tox-23

Ven, 05/04/2019 - 12:55

Oddio, un altro monito da parte di un'alta carica ecclesiastica ! Sto tremando di paura... :D

me.so.rotto....

Ven, 05/04/2019 - 13:06

Imbarazzante sei tu, che dovresti essere guida spirituale e invece, sei un razzista spregiudicato nei confronti degli italiani. Non date piu` l'8 x 1000 a questi ciarlatani antiitaliani.

antoniopochesci

Ven, 05/04/2019 - 13:20

Chi conosce Roma sa benissimo che i suoi quartieri sono l'immagine plastica della discriminazione sociale. Scaricare i problemi dei migranti e dei rom nelle periferie già devastate dalla crisi economica e dall'abbandono sistematico è come buttare benzina nel fuoco. Guarda caso, i paladini del buonismo, quelli che si esibiscono nel teatro dell'ipocrisia che calano poi il sipario dopo lo spegnimento dei riflettori,abitano tutti nei quartieri bene e chic della città. Fortunatamente ogni tanto, qualche illuminato della sinistra rinsavisce e getta il sasso nel lago del fariseismo per smascherare le colpe di chi ha alimentato questi gravi fenomeni sociali, ormai incontrollabili, preferendo nascondere la testa sotto la sabbia. Ripeterò sempre all'infinito che ormai è solo una questione di CREDIBILITA': c'è chi ce l'ha e chi non ce l'ha. E tra questi stanno conquistando posizioni di spicco anche i papaveri del clero, sempre più lontani dalla gente comune.

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Ven, 05/04/2019 - 13:38

IMBARAZZANTE? SE LI PORTI NEL SUO VESCOVATO E SELI TENG BEN STRETTI

gadu

Ven, 05/04/2019 - 13:42

imbarazzante è lui e la sua chiesa

Giorgio Colomba

Ven, 05/04/2019 - 13:47

Se penso che siede sullo scranno che fu del Card. Biffi...

rosolina

Ven, 05/04/2019 - 14:01

La chiesa moderna...la "post-chiesa"...la chiesa che non sembra… vorrei che Padre Pio fosse ancora vivo

stefano751

Ven, 05/04/2019 - 14:05

Ma ha letto questo vescovo quello che sta facendo in Canada Trudeau? "La strategia governativa prevede lo sgombero e la riqualificazione dei sobborghi abitati principalmente da persone di etnia araba e somala, giudicati dalle autorità come divenuti ormai delle “mini-repubbliche autonome fondate sulla sharia”. Secondo Ralph Goodale, ministro della Sicurezza pubblica, le comunità di immigrati musulmani stanziate in tali sobborghi avrebbero infatti finora amministrato in maniera indisturbata questi ultimi imponendo ai propri abitanti precetti comportamentali derivanti da una lettura integralista del Corano e contrastanti con l’ordinamento nazionale". E l'Italia cosa fa per evitare che nascano gli stessi problemi?

giovanni235

Ven, 05/04/2019 - 14:09

Fate felice questo infelice vescovo:portateli tutti nel suo vescovado!!! Ce ne stanno molto più di settanta!!!!!

piardasarda

Ven, 05/04/2019 - 14:54

Non si è sentito imbarazzato quando la protesta si è verificata a CAPALBIO

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Ven, 05/04/2019 - 15:05

ma perché tutti questi benefattori in tonaca, ma anche quelli di sinistra, non provano a vivere un anno nelle case popolari, lavorando fino a tardi e prendendo la metro intorno alle 10 di sera, o dimenticandosi di portare il cane a spasso troppo presto o troppo tardi, perché al parco ci sono gli spacciatori e quelli dalla cerniera dei pantaloni perennemente abbassata... che provino a vivere così un anno, poi ne parliamo.

MarcoTor

Ven, 05/04/2019 - 17:02

uh guarda, se è solo per questo certi vescovi sono molto ma molto più imbarazzanti. Tipo per esempio quelli che ci vogliono imporre immigrazione e ius soli, io piuttosto che dare soldi a loro li darei pure agli avventisti del settimo giorno (che non so manco chi siano)

jaguar

Ven, 05/04/2019 - 17:18

Ma il vescovo di Bologna si è reso conto del marciume in cui versa la città?

PaoloPan

Ven, 05/04/2019 - 17:22

La falsa chiesa di Bergolio ha perso credibilità ... mi chiedo sempre perché non li accolgano nel RICCHISSIMO VATICANO?

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Ven, 05/04/2019 - 17:28

Arriverà la resa dei conti anche per loro, quando diranno messa soli col chierichetto ed il picuozzo.

Ritratto di Walhall

Walhall

Ven, 05/04/2019 - 17:28

Di imbarazzante e bestiale, ci sono 4 cose. 1-il suo capo disse, quando fu eletto, che la Chiesa non si sarebbe intromessa nella politica e invece la fa sistematicamente con ingerenza sulla sovranità altrui, addirittura poi smentendo alla stampa di farla! 2-migliaia di vite rovinate dagli abusi dei vostri ministri che invece di essere pastori di uomini, sono stati lupi di bimbi. 3-continuate a dire agli altri cosa devono fare, ad aprire porti e porte, e voi in Vaticano continuate a presiedere i vostri confini con la vigilanza armata fino ai denti. 4-siete l'unica religione del mondo che non crede nella stessa fede che propinate al popolo, ossia aver fiducia nella provvidenza divina, quando voi siete padroni di una delle più potenti banche del mondo e possedete milioni di immobili sparsi in tutto il globo. Eccellenza, silenzio e penitenza pasquale per cortesia.

labcos

Ven, 05/04/2019 - 17:54

Quando se lo mettono in testa che l'integrazione e società multiculturali non sarà mai possibile per la maggior parte dei casi?

Happy1937

Ven, 05/04/2019 - 18:47

Vorrei sapere perché queste Eccellenze e Eminenze infilano continuamente il becco in cose che non le riguardano. Libera Chiesa , ma in Libero Stato. Si occupino delle anime e, per quanto riguarda il potere temporale, si limitino al territorio della Città del Vaticano. Ci hanno veramente stufato e cosi`quest'anno l'8per mille "scurdateviello". Il linguaggio del denaro sembra essere il solo capace di toccarli.

Happy1937

Ven, 05/04/2019 - 18:53

Predicano bene e razzolano male. Proprio la Curia di Bologna qualche anno fa, ereditata un'importante azienda da un'imprenditore che malauguratamente decise di lasciar tutto alla Chiesa, disloco` immediatamente la produzione in un Paese dell'Est Europeo, mettendo sul lastrico le maestranze italiane.

Ritratto di jasper

jasper

Ven, 05/04/2019 - 19:21

Questo vescovone da corsa perchè non si dedica ai suoi pretonzoli criminali, pedofili e homo a centinaia di migliaia che ne hanno combinate di tutti i colori?

Ritratto di akamai66

akamai66

Ven, 05/04/2019 - 19:28

Vi era un tempo in cui i prelati nel periodo pasquale andavano nello scuole per incontrare i giovani religiosamente, oggi vanno a fare politica o perlomeno una politica distorta, ingannevole e mendace. Maestà, guardi come i suoi pupilli africani si comportano per le strade di Bologna... fariseo.

ortensia

Ven, 05/04/2019 - 19:47

Ehi arcivescovo, fai un giretto nelle periferie bolognesi cosi' ne vedi quanti ne vuoi di questi immigrati, poi ci sono anche i rom, le donne islamiche incartate fino agli occhi, le moschee camuffate.Non ti bastano ancora? Incontinente.

inventocolori

Ven, 05/04/2019 - 20:24

la Chiesa ha bisogno di "nuovi clienti"...per un ritorno al passato, quando si era poco evoluti

sparviero51

Ven, 05/04/2019 - 20:28

QUESTI COMUNISTI TRAVESTITI DA PRETI ,INSIEME AI LORO OMOLOGHI BOLSCEVICHI ,HANNO TRASFORMATO BOLOGNA IN UN LABORATORIO DEGLI ORRORI SOCIALI . LE PEGGIORI FREGNACCE DEI SINISTRI PROVENGONO DA LI' . CHE SIA COLPA DELL' ACQUA POTABILE ???

lappola

Ven, 05/04/2019 - 22:21

Ah ma questa setta di preti non vuole proprio mollare... Già il capo svenderebbe le nostre ciappe ai musulmani e farebbe le moschee nelle chiese, poi lo ius soli che nemmeno ci incastra con le religioni perché è un problema puramente ed esclusivamente politico. E poi, se è vera l'universalità della chiesa, Italiani, stanieri, bulgari, ostrogoti dovrebbero essere tutti uguali; perché li vuole italiani? Qualcuno glie lo dica a quel ca... di prete.