Veterinaria travolta da auto dopo aver salvato cane abbandonato

Una veterinaria di 52 anni, Elisabetta Pellizzari, è morta dopo essere stata travolta da un'auto mentre salvava un cagnolino dalla strada

In foto, Elisabetta Pellizzari, 52 anni

Morire dopo aver salvato la vita ad un cagnolino abbandonato sul ciglio della strada. È il nobile gesto compiuto da Elisabetta Pellizzari, una veterinaria di 52 anni che, un attimo dopo aver messo in sicurezza tra le sue braccia la bestiola, è stata travolta da un'auto in corsa.

Una tragedia che sconvolge e rattrista quella occorsa alla 52enne originaria Ferrara. Medico per scelta, amante degli animali per vocazione e istinto. Quello stesso istinto che l'ha spinta ad attraversare una carreggiata priva di passaggi pedonali e marciapiedi per raccattare un cane solitario prima che sopraggiungesse la notte. E la Mini Cooper da cui è stata sbattuta all'aria.

Stando a quanto si apprende dalla testata d'informazione Estense.com, l'incidente si sarebbe verificato poco dopo le ore 18 di sabato 16 novembre in via Fratelli Borselli, a Bodeno-Vigarano, piccolo comune del ferrarese. Da una prima ricostruzione della vicenda, pare che la donna stesse rincasando a bordo della propria auto quando avrebbe notato la bestiola vagabondante sul ciglio della strada provinciale. Senza indugiare neanche per un solo istante, si sarebbe precipitata in soccorso del fido accogliendolo tra le braccia. Ma nel momento in cui avrebbe provato ad attraversare per raggiungere nuovamente il veicolo, è stata travolta da una Mini Cooper in arrivo dal centro cittadino. La 52enne è atterrata dapprima sul parabrezza dell'auto poi, è ricaduta violentemente sull'asfalto: un impatto fatale.

Ad allertare i sanitari è stata la ragazza al volante della vettura investitrice ma nonostante la solerzia dell'intervento, le condizioni della vittima sono apparse subito disperate. Elisabetta Pellizzari è morta qualche ora dopo essere stata trasportata presso l'ospedale di Cona, presumibilmente per una vasta emorragia interna. Sul luogo del sinistro, intanto, interveniva la polizia Municipale nel tentativo di trovare elementi utili alla identificazione della donna, risultata difficoltosa in quanto sprovvista di documento di riconoscimento. Soltanto dopo aver recuperato lo smartphone e un mazzo di chiavi, che nell'impatto erano finiti sull'asfalto, sono riusciti a rintracciarne le generalità.

La notizia della morte di Elisabetta ha sconvolto un'intera comunità. Messaggi di cordoglio sono stati dispensati su Facebook da amici e conoscenti nelle ultime 24 ore. Tra questi, vi è anche quello della sindaca di Bondeno-Vigarano Barbara Paron che ha affidato ai social il saluto alla "dolce e gentile" veterinaria, "professionista e donna di grandi valori".

Commenti

Kino

Lun, 18/11/2019 - 15:25

Rip.