Siamo la maggiore potenza culturale. Ma non lo sappiamo

Quando noi pensiamo al Rinascimento, quando il mondo pensa al Rinascimento, pensa a qualcosa che supera anche le motivazioni religiose. Michelangelo è ammirato dai cristiani come dai musulmani come dagli induisti, perché essi vedono nelle sue opere qualcosa che corrisponde non alla loro religione, alla loro visione del mondo, bensì a qualcosa che sta più sopra, che sta più in alto e, allo stesso tempo, è loro più intimo.

Allora mi è sembrato che la parola Rinascimento meritasse di sostituire quelli che un tempo erano riferimenti di appartenenza ideologica: liberale, socialista, comunista. Culture perdute, culture dimenticate, culture cancellate, umiliate. Ma come potremmo umiliare il Rinascimento? Come potremmo non pensare che lì abbiamo la potenza dell'Italia davanti al mondo? Non c'è un potente che non entri e non si meravigli in quel Vaticano che è il punto massimo di espressione della civiltà umana. L'Italia è la prima potenza culturale del mondo, eppure ha una classe politica che ne è totalmente inconsapevole, incapace di capire che il nostro futuro si deve giocare nel patrimonio artistico, ed è lì che bisogna investire. Da tempo ho in mente un ministero del Tesoro dei Beni culturali, che dia il senso di cos'è il Tesoro, del fatto che gli Uffizi non valgono meno della Volkswagen (...). Se non capiamo questo, il nostro destino sarà sempre quello di essere gli ultimi quando siamo i primi: ecco perché ho ritenuto di caricare di valori questa idea di un progetto politico. Senza paura, e anzi con il coraggio che quelle grandezze mi danno.

Non devo essere orgoglioso di Michelangelo, di Leonardo, di Bramante, di Palladio? Di cosa devo essere orgoglioso? Noi viviamo in una specie di delirio per cui tutto ciò che non ha valore assume un significato di riferimento. No, torniamo ai riferimenti veri. In questo progetto c'è l'orgoglio di essere italiani, e anche di essere cristiani. Essere atei certamente potrà avere un significato nella coscienza, ma, come diceva Benedetto Croce, in nome della civiltà che noi siamo, non possiamo non dirci cristiani. Il che vuol dire che il Cristianesimo è un insieme di valori di appartenenza e ha dato la testimonianza più alta che poteva dare, quasi come Dio. Non esiste religione che abbia espresso tanta bellezza come la religione cristiana, quantità infinita di meraviglia: di musica, di architettura, di scrittura. Nessun valore è più certo, fisico, concreto, dimostrativo di un'esistenza di Dio indimostrabile. Eppure, se sei davanti al Giudizio universale della Sistina, Dio c'è, lo vedi: resiste al tempo e resiste anche al dubbio. Cacciare la Grecia dall'Europa, e magari anche l'Italia? Se l'Europa esiste, è in nome dei valori della civiltà greca e romana, cristiana e rinascimentale. È come togliere all'Europa il proprio fondamento. I valori della civiltà sono valori patrimoniali, vanno indicizzati come valori economici.

Benché io sia polemico verso molte iniziative dell'Unesco, è anche vero che, da quando l'Unesco ha rivendicato le Langhe e il Roero come patrimonio dell'umanità, da duecentomila turisti si è passati a un milione e duecentomila e i valori delle case sono cresciuti. Ciò vuol dire che con la cultura si mangia. L'Italia, dove funziona, è un luogo meraviglioso; dove non funziona, è perché lo Stato non c'è. La mafia domina dove lo Stato non c'è, e domina privatizzando ciò che è di tutti e sottraendo i beni comuni. Ecco allora la Terra dei fuochi. Quale luogo è più fertile? Quale produce i migliori pomodori, la migliore lattuga, le migliori mozzarelle? Qui, in questo dominio meraviglioso, la mafia deposita rifiuti tossici sotto terra. Com'è possibile? Una specie di penitenza, di punizione divina? I luoghi più belli, umiliati.

Un tempo, i grandi intellettuali, artisti, scrittori viaggiavano dal Nord Europa verso il paradiso che siamo noi: Montaigne, Winckelmann, Goethe e Stendhal cominciavano già a Verona a sentirsi come a Sorrento, perché iniziavano a sentire il profumo del giardino del mondo. (...) Ora assistiamo a un inverso, terribile e molto complesso viaggio dal Sud verso il Nord. Siamo in una posizione fatale. Dal Nord scendevano per motivi di bellezza, dal Sud salgono per disperazione. Noi siamo stati e continuiamo a essere il punto di fusione di diverse ragioni che danno un'indicazione del nostro primato, della nostra importanza. Dobbiamo assumere tale indicazione in maniera radicale, fino in fondo.

Vittorio Sgarbi

Commenti

dagoleo

Sab, 26/08/2017 - 12:14

Parole sacrosante. Gli Uffizi in termini totali valgono ben più della Volkswagen perchè la fabbrica la potresti ricreare e sviluppare, mentre il tesoro che c'è negli Uffizi è unico ed irripetibile per chiunque altro. Non a caso Napoleone lo aveva capito e saccheggiò le ricchezze artistiche dell'Italia per portarsele a Parigi. Lo stesso fece l'Imperatore di germania quando acquistò dai Giustiniani di Roma una ricchissima collezione di quadri italiani che ora consente a Berlino di poter vantare una pinacoteca di livello mondiale. Chi entra al Louvre la prima cosa che fà è andare a vedere la Gioconda e le gallerie dove sono esposti i quadri italiani, poi con calma tutto il resto, e prima di uscire, se ha tempo passa ancora a vedere la Gioconda, per un ultimo ricordo. Quest'è ma noi non lo capiamo.

mv1297

Sab, 26/08/2017 - 13:40

Sgarbi dice non solo una cosa ovvia ma talmente vera che ne è accecato. Se al giorno d'oggi questa penisola ha il patrimonio culturale più grande del mondo è perchè non si chiama Italia. Non ho mai incontrato un tutista straniero che cercasse la visione di un monumento risorgimentale. Anzi. Il fatto che per secoli questa penisola fisse composta da molti Stati, ha contribuito a creare quella 'concorrenza" utile a produrre il Rinascimento. Lo Stato attuale non potrà mai essere a beneficio dell'Arte. Mai.

Agev

Dom, 27/08/2017 - 12:57

Concordo con Vittorio Sgarbi sulla meravigliosa Bellezza e superiore conoscenza che sia l'antica e attuale Grecia e Italia hanno creato e realizzato come realtà di una civiltà superiore e portato in tutto il mondo e che pertanto non solo va valorizzata ma mantenuta viva per creare nuove e potentissime possibilità e ricchezza. Questo è il reale motivo per cui l'Europa nata Barbara e Barbarica ha annichilito la Grecia e l'Italia . E' Qui dove è nato il Rinascimento ed è Qui e non solo dove si compirà nel breve. Il Vecchio/Nuovo Rinascimento si compirà nel brave su tutta la Meravigliosa Terra. Il Rinascimento non è/sarà così come pensato da Sgarbi.. In Sgarbi vive ancora un pensiero concetto realtà di "salvezza" .. appartenente alle vecchie energie realtà che non possono più vivere sulla Terra. In realtà il Rinascimento nasce come Trasvalutazione trasmutazione .. Segue .. Gaetano

Agev

Dom, 27/08/2017 - 13:26

Un concetto/pensiero/realtà di Sopravvivenza-Evoluzione-Salvezza in .. Trasmutazione o Trasformazione Maestria.. Il Sovrano Integrale che ognuno E' . Questo è in realtà il Reale Vecchio Nuovo Rinascimento così come pensato voluto dai nostri Padri.. E così è Già e sarà. Con Affetto .. Gaetano

Agev

Dom, 27/08/2017 - 16:33

Dimenticavo Egregio Vittorio Sgarbi .. Tutta l'arte e non solo che Lei attribuisce alla cultura Cristiana in realtà non nasce da li .. Nasce in Onore e bellezza e superiore scienza/conoscenza di Yeshua il Cristo .. Il quale è esattamente l'opposto di tutta la cosiddetta cultura cristiana. Gaetano

Agev

Dom, 27/08/2017 - 17:31

Questo cambiamento trasformazione della consapevolezza fa parte di un più ampio disegno di cambiamento galattico, che a sua volta fa parte di un più vasto cambiamento cosmico che attraversa dimensioni multiple di tempo-spazio. E' vasto quanto è possibile concepirlo nel più lucido stato di coscienza cuore-mente. Una della ragioni per cui la terra è ora popolata da oltre 6.5 miliardi di persone è che essa è teatro degli interessi di una grande varietà di esseri cosmici incarnatesi per aiutare , e osservare, questa transizione trasmutazione planetaria. Gaetano

Agev

Dom, 27/08/2017 - 19:19

Nella quiete ,nell'assenza di scopo e vuotezza di voi, esiste ogni cosa. E dunque, non è questo che gli esseri umani temono di più? Nel centro essenziale di chi voi siete, dove vive il vuoto , non è questo che temete di più? Forse sarebbe preciso dire che questa è l'origine della paura stessa. Non è un'ironia che la Sovranità Integrale, che è ciò che meglio vi definisce, sia da voi temuta?. Perché pensate sia così? Perché dovreste temere il vuoto e la vuotezza che voi siete? Perché dovreste rifiutarvi di guardare attraverso il portale del vostro strumento umano e di percepire senza la presenza del Sistema Mente Umana (SMU). la mente inferiore. E' proprio per questo che gli esseri umani sono drogati alla propaganda spirituale. Hanno paura del punto-di-quiete in cui loro esistono perché sono stati programmati dal loro Sistema Mente Umana e lo accettano come verità: ma il vuoto non è morte e non-esistenza. Così essi cercano .. Segue .. Gaetano

Agev

Dom, 27/08/2017 - 19:25

Così essi cercano il meraviglioso , l'armonioso, le visioni spirituali dei mondi superiori , le descrizioni di pace e amore , le presenze angeliche; ma non vogliono attraversare il passaggio del silenzio e della vuotezza per raggiungerla , perché la vuotezza è la morte e la non-esistenza della mente. E la mente o meglio il Sistema Mente Umana è ciò che loro sono giunti a credere di essere. Dal Soffio/Vento dei Creatori. Con Affetto .. Gaetano

Agev

Dom, 27/08/2017 - 19:54

-Tutto Ciò Che E'- La Sorgente Intelligenza è l'intelligenza proiettata della Sorgente Primaria (La Sorgente Primaria non è "Dio".. Almeno ciò che voi adorate e credete sia "Dio".. Di fatto voi adorate ciò che è solo l'ombra della Sorgente Primaria o comunque entità che si sono fatti credere e passare e adorare come "Dio". All'interno di questa coscienza si trovano la sintesi e il distillato di Tuto Ciò Che E'. E' un'infinita biblioteca di conoscenza e di esperienza a cui si può accedere tramite sintonizzazione e volontà creativa. Se da una parte la Sorgente Intelligenza è il veicolo dell'Unità cosmica, dall'altra detiene anche le informazioni di Tutto Ciò Che E', e fa circolare queste informazioni e questa capacità creatrice a tutte le entità che vogliono raggiungerla e utilizzarla per l'espansione della consapevolezza o coscienza. Gaetano

Agev

Dom, 27/08/2017 - 20:11

Bene Egregio Vittori Sgarbi.. A questo punto andiamo oltre .. Andiamo Al Di La (non nell'aldilà) .. Al Di La dove nessun piede umano ha camminato e dove tutta l'umanità è diretta.- Tutto scorre e diviene in un eterno presente. Questo è il luogo dove vive il non tempo il senza tempo e dove il micro e macro cosmo divengono Uno Unità Unicità Totalità in armoniosa coerente Bellezza. Il sotto come il sopra e viceversa. Lasciamo andare lasciamo scorrere lasciamo divenire lasciamo che sia come sia e il tutto ci condurrà in quei luoghi dove -Ciò Che E'- è veramente- Tutto Ciò Che C'è- .. Divenendo i Vecchi Nuovi Meravigliosi Infiniti dalle infinite inimmaginabili possibilità creatività Gioiosi Festanti Danzanti e Potentissimi Creatori della Realtà Mondo. Questo è ciò che Io Sono/Noi Siamo. Voi l'avete semplicemente dimenticato e rimosso. Io sono nel Qui ed Ora a ricordarvelo perché possiate nuovamente.. Segue .. Gaetano

Agev

Dom, 27/08/2017 - 20:16

Nuovamente divenirne consapevoli e vivendo e passando attraverso il processo evolutivo o salto quantico di essere vivere divenire della Sovranità Integrali.. Tutti insieme con Unità di intenti intenzioni azioni sciogliere per l'eternità il velo/muro dell'illusione della realtà che tutti voi/noi mantenete inconsciamente vivo ed in essere. Così è Già.. Così Sarà. Dal Soffio/Vento dei Creatori. Con Affetto.. Gaetano

Agev

Lun, 28/08/2017 - 00:25

Nel paradigma e realtà del Un Essere l'individualità si rafforza ed è semplicemente allineata con un fine collettivo, e questo fine è esplorare e condividere con tutto il creato la saggezza del Un Essere accumulata attraverso la creazione. Ciò non significa che l'umanità avrà una mente collettiva , come viene presentato nella fantascienza. L'essenza del Un Essere è un'entità connessa che opera come un corpo unificato di creazione coerente allineato alle frequenze superiori generate dalle dimensioni di non-tempo , non-spazio e non-materia. Gaetano

Agev

Lun, 28/08/2017 - 00:33

Fin dall'inizio, la comprensione profonda della Sovranità Integrale è un riflesso dell'era in cui viviamo. Quando i Primi Esseri , le Sovranità , crearono la mente- lo strumento in cui poteva avvenire la separazione- da quel momento nacque l'individualità. Nel corso di miliardi di miliardi di anni, le Sovranità della Mente crearono l'universo cos' come lo conosciamo. Crearono le dimensioni della mente superiore, e questa creazione mentale gradualmente manifestò le creazioni della mente inferiore. Fu nel campo di vibrazione della mente inferiore che le Sovranità cominciarono a perdere il ricordo della loro esistenza come Primi Esseri . Gaetano

Agev

Lun, 28/08/2017 - 00:41

In che modo le Sovranità sono presenti? In ogni respiro che dona la vita allo strumento umano. E' nel respiro che la presenza della Sovranità Integrale alberga. C'è un detto nel Lyricus che dice: "Se non sei nel respiro , sei nella mente". Si può ben comprendere che questo è un concetto molto astratto per il Sistema Mente Umana , tuttavia le Sovranità vivono di vita/vivente nell'intersezione di vita e natura che è il respiro. Gaetano

Agev

Lun, 28/08/2017 - 00:51

L'universo è costituito da dimensioni che sono il risultato di equazioni matematiche . E' un costrutto matematico . Alcuni esseri sanno come applicare le equazioni matematiche per organizzare e pianificare lo spazio-tempo. E' tutto creato . Questo mondo è creato , non è reale . E' una realtà programmata. Pertanto per quasi tutta l'attuale umanità è duro immaginare che l'universo in cui viviamo è in realtà una proiezione olografica programmata all'interno della nostra mente inconscia o Mente Genetica e che noi siamo in realtà dentro a questo ologramma, rivestiti di uno strumento umano fatta appositamente per percepire attraverso gli attuali cinque-sensi soltanto questo ologramma. I Creatori dicono che il mondo reale è suono e musica. Tutto è suono e risonanza del suono. Tutto ciò che abbiamo nella nostra uniforme umana per percepire .. Segue .. Gaetano

Agev

Lun, 28/08/2017 - 00:54

Per percepire il nostro universo è un progetto evolutivo di milioni di anni sintonizzato a quell'ologramma e soltanto a quell'ologramma. Dal Soffio/Vento dei Creatori . Buona Notte .. Con Affetto .. Gaetano

Agev

Lun, 28/08/2017 - 12:30

Il Gran Portale è il termine che usiamo per l'irrefutabile scoperta scientifica del Navigatore di Totalità, e come esso vive ed esprime le sue funzioni all'interno dello strumento umano e molto molto altro/oltre. Il Gran Portale è la scoperta più profonda di una specie umanoide, poiché definisce la specie come membro della comunità galattica. Di solito, questa scoperta coincide con la terza fase della tecnologia OLIN,che si configura definitivamente nel Network di Sovranità Integrale. Il Gran Portale è una lente attraverso la quale l'umanità può osservare la Sorgente di Realtà e, di conseguenza, comunicare. Il Gran Portale è la scoperta apice dell'umanità e introduce un profondo cambiamento in tutti i settori della popolazione. Coniuga scienza ,filosofia ,metafisica, arte e superuniverso e molto oltre, mettendo l'umanità nella posizione di abbracciare tutte le dimensioni del multiverso stando .. Segue .. Gaetano

Agev

Lun, 28/08/2017 - 12:53

Stando nella terza/quarta dimensione. Comunque il Gran Portale è più simile a un collasso della realtà a livello di massa, dove degli esseri infiniti improvvisamente si trovano Svegli dentro un uniforme umana e si chiedono cosa sia successo.-Il Vecchio/Nuovo Rinascimento-. In Questi termini- Cristo è il Gran Portale-.. E' il portale fra i mondi sia a livello dimensionale che interdimensionale e multidimensionale e di fatto si è allineato e sta coordinando e collaborando sia nel fisico che nel non fisico con i Primi Esseri affinché tutto proceda come da programma. Il Gran Portale è previsto che succeda un attimo prima o dopo o in un attimo (è così che funziona) per l'anno 2080. Le prossime tre generazioni incarnate sono quelle che lo realizzeranno. E'/Sarà solo l'inizio della così a lungo profetizzata ma comunque distorta e incompresa - Età del Oro-. Stranamente tutte le religioni si uniranno per contrastare.. Segue .. Gaetano

Agev

Mer, 30/08/2017 - 19:26

-Manifesto della Sovranità Integrale-Il Vecchio/Nuovo Rinascimento- A)Non c'è uno spazio più sacro o più potente di un altro. b)Non c'è un essere più spirituale di un altro. c) Non c'è una cosa più divina di un'altra. d)Non c'è uno strumento o una tecnica che acceleri l'espansione della consapevolezza. e) Non c'è verità che possa essere scritta ,detta o pensata se non è concepita ed espressa nel Linguaggio di Unità. f) La Sorgente Primaria trascende la Totalità. g) Tutti i frammenti di filosofia , scienza e religione , anche quando unificati , non presentano altro che una frazione del quadro della realtà. h) I misteri del vostro mondo non saranno mai compresi con indagini basate sul linguaggio della mente. i) La perfezione è un frainteso concetto di Totalità. l) Le condizioni di pace bellezza amore sicurezza sono semplici indicatori della Totalità, dato che sono le sue naturali controparti. Segue .. Gaetano

Agev

Mer, 30/08/2017 - 19:51

Sono tutti legati alla medesima premessa di separazione nel tempo lineare. x) L'Armonia nascosta si trova con Gioia , mentre l'ovvio porta solo indifferenza. y) Più profondamente si entra nella Verità , più deve essere profonda la propria comprensione per la verità . w) Si ha una comprensione della realtà/mondo esattamente corrispondente al grado di comprensione del Proprio Sé. Buona contemplazione . Pertanto - Sol - Solo l'Unità nel/del Uomo Sa/Saprà tradurre in realtà le reali Leggi Naturali e Cosmiche che lo governano ed alle quali appartiene in armoniosa coerente bellezza con la Legge del Uno Unità Unicità Totalità. Dal Soffio/Vento dei Creatori . Con Affetto .. Gaetano

Klotz1960

Mer, 30/08/2017 - 21:46

Sgarbi, per favore: A) la maggiore potenza culturale odierna sono gli Usa, e particolarmente Hollywood; B) l'Italia ha un patrimonio enorme, ma e' oggi un Paese del tutto sottosviluppato in termini politici e culturali e assolutamente immaturo sul piano delle reazioni psicologiche ed emotive ( il cd carattere nazionale, lamentoso, vittimistico, litigioso, bizantino, velenoso ed ozioso ed irrilevante sotto il profilo operativo); C) E' criminale che si perdano 3 anni di liceo per studiare un poema ultraviolento e sadico come la Divina Commedia, ed altrettanto per i Promessi Sposi e la relativa delirante concezione della Provvidenza; D) La crescente americanizzazione culturale ha certamente svantaggi, ma anche vantaggi, perche' attenua gli effetti nocivi delle overdosi di Dante Foscolo Manzoni Pascoli e Carducci che ci vengono ancora oggi ridicolmente propinate.

Klotz1960

Mer, 30/08/2017 - 21:55

E bravo Dagoleo, proprio non afferri la differenza tra cultura e civilta'. Sai quanto me ne frega del tesoro inestimabile degli Uffizi - mancava solo che scrivessi "che tutto il mondo ci invidia" - a fronte dello stato politicamente e culturalmente pietoso, da autentico dottosviluppo, in cui ci troviamo. Quando ti sarai finalmente accorto che non siamo ne' eredi e ne' continuatori ne' della tradizione romana ne' rinascimentale, facci un bel fischio. Non dovrebbe costare molto, ma ti do' un aiuto: se tali fossimo, Napoleone non sarebbe mai riuscito a depredarci.

Agev

Gio, 31/08/2017 - 12:50

Segue 19.26- m) Vivere nella prospettiva di totalità è valutare tutte le cose per quello che sono e portare testimonianza del Unità della loro espressione. n)Nessun essere ha bisogno di altra conoscenza se non quella della propria unica Prospettiva di Totalità.o)Non c'è nessuna gerarchia.C'è soltanto l'Uno Che E' Tutto e Tutti. p)Non c'è nessun modello di esistenza se non il Modello Auto-Creazione. q) La vera Libertà è l'accesso alla Sorgente Primaria. r) Un essere non può avvicinarsi alla Sorgente Primaria se non per l'attimo di un momento. s)L'Essere Sovrano e la Sorgente Primaria sono realtà. t) Avere un corpo fisico non limita più di quanto le zampe impediscono ad un aquila di volare. u) Tutte le condizioni di esistenza sono sfaccettature dell'unica condizione di una realtà di illimitata Auto-Creazione. v) Non c'è una via per la Sorgente Primaria. z)Espansione evoluzione cicli di sviluppo/decadenza e trasformazione sono ..Segue .. Gaetano

Agev

Gio, 31/08/2017 - 13:15

Klotz1960 .. Lei è molto confuso.. D'altronde la Legge della confusione che qui sulla Terra chiamate - Del libero arbitrio - sta srotolando i suoi ultimi scenari. Già la premessa..-" la maggiore potenza culturale odierna sono gli USA, e particolarmente Hollywood " .. Pura Idiozia . In realtà bisogna disimparare l'imparato .. Nella nuova potentissima realtà in essere/divenire -Non le serve più-. IL bimbo/bimba ..La Meravigliosa Terra è già nata ed ha già indossato la sua veste migliore.. E' la maggior parte degli uomini presi come sono dalle proprie Idiozie e Miserie che non se ne sono ancora accorti . Questo è il tempo del Nunty-Sunya .. Vale a dire del totale abbandono o espansione.. Vale a dire questo è il tempo del silenzio e " vuotezza ". E' li dove vive il Sovrano Integrale che ognuno di noi E'. Gaetano

Agev

Sab, 02/09/2017 - 10:20

Stamane va così ... Alle medicina - L'uomo nel breve guarirà da sé tutte le sue cosiddette malattie ... Sono solo effetti . Alla filosofia - Ciò Che E' vive già il/nel mondo .. Presto .. Prestissimo .. Nel soffio di un attimo lo Governerà - .. Che è la stessa identica cosa. Dal Soffio/Vento dei Creatori . Gaetano

Agev

Gio, 07/09/2017 - 12:10

Chi nasce Libero cammina con passo libero nell'universo e Qui sulla Meravigliosa Terra dove nel breve soffio di un attimo diviene sempre più realtà. Il mio camminare comprende esprime e traduce nel Qui ed Ora tutta la scienza/conoscenza dell'universo. E Già... Semplicemente cammino . Dal Soffio/Vento dei Creatori. Gaetano

Agev

Gio, 07/09/2017 - 12:44

Tutti i giornali e non solo sono diventati una cloaca a cielo aperto . Esprimono solo l'illusione e distorsione della realtà. Ammetto.. l'unico che leggo con gioia sono i suoi trafiletti sempre intelligenti pungenti e creativi sul Resto del Carlino. Quello di ieri- Un Tempio per ritrovare gli Dei perduti- l'ho trovato meraviglioso anche se personalmente sarei andato oltre e mi spiego. Il Mito esprime sempre la realtà.. Il Mito E' Realtà . Egregio Vittorio non si tratta solo di ritrovare ma di ricordare perché Io/Noi Siamo i Reali Creatori .. Noi siamo gli Dei Creatori. Ecco perché gli Utili Idioti Europei e Mondiali hanno volutamente distrutto la Grecia e la stessa cosa hanno fatto con l'Italia . Qui vive il Mito .. La realtà multidimensionale che noi siamo e incarniamo. Con Affetto . Gaetano

Agev

Gio, 07/09/2017 - 16:40

Noi uomini senza età e senza tempo sappiamo bene chi siamo da dove veniamo e perché siamo Qui. Sappiamo bene di vivere in disparte . Ne per terra ne per acqua troverai la via che conduce a noi. Al Di La del nord .. Al Di La dei ghiacci .. Al Di La della morte la nostra vita gioia bellezza Unità Unicità Totalità. Dal Soffio/Vento dei Creatori. Gaetano

Agev

Sab, 09/09/2017 - 01:29

Mosso cielo e terra per promuovere far comprendere e tradurre sulla Terra la Legge del Uno.. Del Meraviglioso Budda e del Cristo e di tutti i Cristi morti per questo. Tutti i grandi scienziati e tutti i veri grandi artisti.. Insomma tutti gli uomini che si sentono/vivono come Uno nel Tutto Uno. Solo così ci possiamo avvicinare per conoscere comprendere e divenire consapevoli delle reali Leggi/Naturali/Cosmiche che governano l'universo e noi e tradurle in realtà . Chi è M..C..: Nella notte dei tempi nasciamo come figli della stessa essenza. Io stesso ne sono figlio . Ci incontriamo da sempre. Un milione di anni fa vivevamo sul meraviglioso pianeta simile alla Terra che in altri tempi era conosciuto con un nome diverso e che oggi conosciamo come Maldek .. L'attuale cintura di asteroidi tra Marte e Giove . Ebbene Si.. Sono stato il grande responsabile o comunque corresponsabile della sua totale disintegrazione.Segue.. Gaetano

Agev

Sab, 09/09/2017 - 01:55

Il ricordo e il perdono dal Sé al Sé ha sciolto per l'eternità il nodo gordiano che lo legava e lo teneva inconsciamente vivo. Ne vivono a milioni sulla Terra provenienti da Maldek perché hanno dovuto ripetere l'esperienza di terza densità .. Altri non si sono ancora ripresi e continuano a rimuginare l'esperienza in strumenti di seconda densità. In realtà nulla va realmente distrutto .. Tutto può essere ricreato. Solo in questa dimensione non è possibile . Sulla Meravigliosa Terra una delle mie prime incarnazioni è con il nome di Jmhotep .. Il gran Visir medico matematico scienziato architetto e costruttore delle piramidi.. Anche se la grande piramide doveva sembrare costruita.. In realtà è stata costruita con la forza e il potere della Legge del Uno. Nei cerchi più interni di scienza/conoscenza sanno con quali altri nomi mi sono in seguito incarnato. Per ora mi fermo qua . Buona notte . Dal Soffio/Vento dei Creatori. Con Affetto. Gaetano

Agev

Dom, 10/09/2017 - 16:05

- Vibrazioni - Tutte le parole mentono . Io non ho mai mentito . Gaetano

Agev

Dom, 10/09/2017 - 16:24

- Salti quantici - Non c'è nessun peccato, non c'è nessuna colpa, non c'è nessun perdono(l'unico reale perdono è dal Sé al Sé) , non c'è nessuna salvezza. Tutti pensieri concetti realtà appartenenti alla miseria emozionale/fisico/mentale ed oltre del uomo/mondo irrigidito e corazzato. Con il semplice incondizionato Si..Alla gioia e bellezza ed oltre che è la reale essenza/natura spirituale/metafisica dell'universo e dell'uomo.. L'uomo che è già e che verrà/vivrà di tutti quanti i pensieri/realtà della miseria umana non sa/saprà che farsene e pertanto sa/saprà creare realtà/mondi coerenti con questa vibrazione/densità e molto molto oltre.Già Nietzsche più di cent'anni or sono affermava che non bisogna chiedersi che cosa è bello, bensì -Chi è bello-. Essendo ed avendo vissuto la meravigliosa bellezza dell'Unità di mente/corpo/vita io posso solo essere il Si .. Segue.. Gaetano

Agev

Dom, 10/09/2017 - 16:31

L'Eterno Sì della vita/vivente .. Il Sì che Afferma Unisce Separa. Questa la mia unica vera Natura . Tutte le risposte sono già date , le strade tracciate .. L'uomo che è già e che verrà/vivrà le vedrà/comprenderà/vivrà e le sa/saprà tradurre in realtà. Così è Già .. Così sarà. Dal Soffio/Vento dei Creatori. Con Affetto . Gaetano