Vicenza, famiglia intossicata dalla cioccolata della nonna: scaduta da 25 anni

Tre bambini e due adulti che sono arrivati in pronto soccorso per un’intossicazione alimentare dovuta al prodotto scaduto

Una cioccolata calda amorevolmente preparata dalla nonna. Cosa c'è di meglio? Nulla, se poi, però, non si finisce in ospedale. È quello che è accaduto a tre bambini e due adulti che sono arrivati in pronto soccorso per un’intossicazione alimentare. Infatti, il prodotto era scaduto da ben 25 anni fa.

Una storia incredibile accaduta a Vicenza dove un'anziana signora ha deciso di preparare una dolce merenda a due nipoti e ad un loro amico che erano andati a trovare la donna. Si è ricordata di avere delle buste di cioccolata nella credenza, ha scaldato il latte, mescolato il cacao, e servito con biscotti. Ma in serata sono iniziati i primi disturbi: il primo ad accusare vomito e diarrea è stato l’amichetto, poi è toccato ai due figli, al loro papà ed anche alla stessa nonna. I sospetti son caduti sulla cioccolata che tutto il gruppetto aveva consumato. Ed è stata la stessa nonna a fare la scoperta: le buste di cioccolata utilizzate scadevano nel 1990. A carico della donna è scattata una segnalazione alla procura.