Vicenza, ghanese colpisce moglie con accetta e beve dell'acido

Lo straniero avrebbe agito spinto dalla gelosia. Dopo essersi accanito sulla moglie a colpi di accetta, ha ingerito quasi un litro di acido muriatico: entrambi lottano ora fra la vita e la morte

Orrore a Marchesane, frazione di Bassano del Grappa (Vicenza), dove una furiosa lite fra coniugi si è conclusa nel sangue. Marito e moglie sono adesso ricoverati in gravissime condizioni.

L'episodio si è verificato nella notte fra sabato e domenica, all'interno dell'abitazione condivisa dalla coppia di ghanesi. Secondo quanto riferito dai quotidiani locali, sarebbe stata una cieca gelosia dell'uomo a scatenare la violenza.

Si tratta dei 43enni Prince Jonson e Lydia Apraqu, sposati da circa 4 anni e con una bimba nata da una precedente relazione, fortunatamente assente in quegli attimi. I due vivevano da tempo in un appartamento all'ultimo piano di un piccolo palazzo abitato da altri stranieri. Entrambi erano chiusi in camera da letto quando, intorno all'una del mattino, ha avuto inizio la feroce discussione. Dopo avere rivolto alla moglie delle accuse, Jonson l'ha aggredita, accanendosi su di lei con un'accetta. Soltanto quando la donna è rimasta a terra, inerme, il 43enne ha deciso di farla finita, ingerendo quasi un litro di acido muriatico.

Momenti di autentico terrore all'interno della palazzina. Dopo avere udito le urla dei coniugi, alle quali ha fatto seguito un inquietante silenzio, il loro coinquilino di 26 anni Haruna Sarpong ha deciso di contattare le forze dell'ordine, temendo il peggio.

Sul posto gli agenti della questura locale, che hanno trovato la donna distesa in una pozza di sangue e con profonde ferite al volto ed alla schiena. Vicino a lei, l'arma del delitto, subito sequestrata. L'uomo aveva invece raggiunto il parcheggio dello stabile, dove si è poi accasciato a terra in preda ai dolori, prima di perdere i sensi.

Immediata la chiamata al 118. I due feriti, entrambi gravissimi, sono stati trasportati d'urgenza al pronto soccorso dell'ospedale di Bassano, dove si trovano tuttora ricoverati nel reparto di rianimazione.

Dopo avere posto sotto sequestro la camera dei due coniugi, gli inquirenti hanno subito dato avvio alle indagini per ricostruire l'esatta dinamica della vicenda.

Pare che Lydia, incinta di alcune settimane, si fosse recata di recente in Germania, per andare a fare visita ad alcuni conoscenti. Qualcosa deve aver fatto scattare la rabbia e la gelosia del marito, che ha agito in preda alla furia.

Il 43enne, al momento accusato di tentato omicidio, è piantonato in ospedale, come disposto dalla procura di Vicenza.