Il vicesindaco perde i soldi del Comune al gioco

Davide Bruno Plutino, vicesindaco di Palizzi, paesino in provincia di Reggio Calabria, è indagato per peculato dopo che ha perso al gioco i soldi delle casse del Comune, quasi 300mila euro

Indagato per aver perso i soldi del Comune al gioco. È successo al 32enne Davide Bruno Plutino, vicesindaco di Palizzi, un paese di 2mila abitanti vicino Reggio Calabria.

Secondo la Procura di Locri, Plutino ha sottratto circa 300mila euro dalle casse del Comune, per giocarsi quasi tutto con le scommesse online. Il Messaggero ricorda che il vicesindaco era anche responsabile dell’area economico-finanziaria ma, ora, il primo cittadino di Palizzi, Walter Scerbo, si dice pronto a revocargli la delega. Plutino, che nel 2014 è stato con una lista civica, viene descritto dagli inquirenti come un appassionato del gioco d’azzardo. Nel novembre 2015 ottiene l’incarico di responsabile dell’ufficio Ragioneria, grazie a una legge che consente agli assessori dei comuni con meno di 5mila abitanti di svolgere anche compiti gestionali. Ma lo scorso 4 ottobre il sindaco, in base a una direttiva del prefetto di Reggio Calabria, lo solleva da tale incarico. Una scelta dettata “dal piano anticorruzione”, spiega ora il sindaco. Ora è sotto accusa per peculato in quanto, secondo i magistrati, avrebbe approfittato del suo ruolo per fare un uso improprio del denaro della collettività. Per la minoranza parla il capogruppo, Mariella Bevilacqua, che spiega: “è stata scritta una pagina nera mai visto al Comune tutto questo dispiegamento di forze dell’ordine. La maggioranza ci aveva chiesto di votare il bilancio senza il parere del revisore dei conti, ma noi abbiamo presentato ricorso al Tar, che ci ha dato ragione”.

Commenti

mariod6

Gio, 13/10/2016 - 15:22

Uno col vizio del gioco d'azzardo a gestire i soldi del comune. Ma ci vuole proprio un cervello da microcefalo (sindaco!!) per affidare le chiavi del pollaio ad una volpe affamata.

spectre

Gio, 13/10/2016 - 15:56

solo in Italia possono accadere cose simili (chiaramente escludendo le nazioni di sottosviluppati incivili)

PorcaMiseria

Gio, 13/10/2016 - 16:17

Non può esistere! Un paesino di 2000 abitanti, l'amministratore non può avere in cassa 300.000 euro a disposizione senza una valida giustificazione, è la banca che gli a concessi la responsabile e si divide la torta con qualcuno del giro. Appunto perchè siamo a Reggio Calabria.

Trinky

Gio, 13/10/2016 - 19:09

Mettiamo i lupi a guardia delle pecore.........

Fjr

Gio, 13/10/2016 - 23:05

È come travestire Masha da cotoletta e farla giocare con orso a Masterscef

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Ven, 14/10/2016 - 08:20

@@ mariod6 @@ Grazie per questo esilarante commento. Una bella risata di cuore di primo mattino é salutare. Grazie ancora