Viene giù tutto. Tranne Conte

Borse a picco, la Ue nel panico non sa che fare. Ci consoliamo solo con il trionfo della Nazionale

La slavina Brexit comincia a farsi spessa. Le Borse europee, e quella italiana in particolare, segnano perdite record da tempi di vigilia di guerra. Ci si avvia a un meno trenta per cento che mette i brividi perché colpisce banche e aziende già stremate. Così come il voto è l'architrave della democrazia, piaccia o no, il libero mercato finanziario è il perno su cui si regge il sistema occidentale. Che sia paura, corretta analisi della situazione o speculazione, poco importa. Funziona così da queste parti. Non altrove. Recentemente, in Russia e in Cina, di fronte a situazioni critiche simili alla Brexit, la soluzione è stata drastica: Borse chiuse a oltranza, per decreto, in attesa di tempi migliori. Non facciamo cambio di regimi (anche se ogni tanto, per sconforto, il pensiero ci sfiora) ma non si può stare neppure sul ring a barcollare come pugili suonati.

Mi sembra di capire che i mercati non abbiano paura della Brexit, sono spaventati dalle non risposte dell'Europa. La casa brucia e questi, dalla Merkel a Hollande passando per Renzi, parlano e litigano tra ordini e contrordini: gli inglesi devono uscire subito, no c'è tempo facciano con calma, adesso vedremo. E le banche? Ferme, immobili a prendere botte, e fa paura l'idea che Unicredit, primo gruppo italiano sullo scenario internazionale, sia e resti senza amministratore delegato, cioè senza guida e strategia. Vien da pensare, dopo quattro giorni da incubo, che hanno ragione quelli che Oltremanica hanno votato Brexit. Stare in questa Europa non solo è inutile ma è davvero pericoloso. Del resto sperare che arrivino soluzioni da chi - politici, economisti e burocrati che siano - non ha saputo prevedere, prevenire ed evitare il pericolo, da chi si è fatto sorprendere così impreparato, è come chiedere al piromane di spegnere l'incendio da lui stesso appiccato.

Pensate in che mani siamo: solo poche settimane fa, come documenta oggi su questo giornale Nicola Porro, il principale consulente finanziario di Matteo Renzi consigliava ai clienti del suo fondo di acquistare titoli bancari. Cioè scommetteva sul fallimento di Brexit.

Un genio. Ha rovinato persone, famiglie e, visto che evidentemente il premier lo ha ascoltato, il Paese intero. Ridateci Berlusconi. O chi per lui, basta che non sia un ragazzino presuntuoso e inesperto. Piuttosto Antonio Conte, italiano e vincente.

Commenti

Rossana Rossi

Mar, 28/06/2016 - 16:11

Considerazioni perfette. Purtroppo gli italioti capiscono poco o niente.

Ritratto di manasse

manasse

Mar, 28/06/2016 - 17:15

se gli italioti sinistri si toccano nel portafolio forse e dico forse apriranno gli occhi sulla nullità di politiche comuniste,perchè non è detto che capiscano ho degli amici piccoli imprenditori di sx che non ostante le batoste di tasse che hanno subito continuano a credere nella terra promessa

PAOLINA2

Mar, 28/06/2016 - 18:08

Rossana Rossi:penso che anche lei faccia parte del gruppo degli italioti e dei destronzi.

Sabino GALLO

Mar, 28/06/2016 - 18:38

Le analisi di Sallusti sono sempre condivisibili, perché è un uomo che pensa prima di parlare. Qualche volta si può non essere del tutto d'accordo con lui, ma questa qualità nessuno può metterla in dubbio. Per quanto riguarda la Brexit, in particolare, io sono più ottimista di lui. Avremo certamente qualche scossa sismica. Ma questo ci permetterà di rinnovare il "palazzo Europa" e, molto probabilmente, anche la nostra "bella casa Italia". E lo faremo in tempi non molto lunghi. Qualcuno perderà la parola, altri parleranno meno. Ma l'Italia starà meglio ! In Europa! Un sincero e cordiale saluto ad Alessandro Sallusti ed a tutti i collaboratori di "il Giornale". Sabino Gallo

Ritratto di hellmanta

hellmanta

Mar, 28/06/2016 - 18:52

"Ridateci Berlusconi"?!?!? AHAHAHAHAHAHHAHAH. Sandro, sei incorreggibile. Intanto mentre tu hai perso la giornata a pensare a 'ste perle, Milano ha fatto + 3 e passa %.

lupo1963

Mar, 28/06/2016 - 19:05

Senza dimenticare l'invasione dei negri.Io sono razzista ,e populista.Non me lo devono dire gli altri,me lo dico da solo.

Ggerardo

Mar, 28/06/2016 - 19:22

Che sorpresa ! Sallusti che invoca il ritorno di Berlusconi ! E' una soluzione molto logica, se ci fosse stato lui gli inglesi non sarebbero usciti dall'Europa. L'Italia avrebbe 5 punti di crescita, le tasse sarebbero state abolite, esattamente come ha fatto quando era al governo. O no ?

Ggerardo

Mar, 28/06/2016 - 19:36

Se Berlusconi non fosse mai stato al governo, forse uno potrebbe anche credere che un signore di 80 anni ha le idee molto chiare e tutte le soluzioni giuste per l'Italia. Ma purtroppo l'abbiamo gia' visto all'opera e sappiamo com'e' finita. Nessuna promessa mantenuta, poche idee ma confuse, i suoi interessi personali prima di tutto, la sua maggioranza a pezzi, le serate "eleganti "come se niente fosse, alla faccia dell'Italia in crisi. E questo che ci vuole ?

An_simo

Mar, 28/06/2016 - 19:39

Ridateci Berlusconi ? Siete ancora nell'altra era...

robytopy

Mar, 28/06/2016 - 20:03

Notare che quando si vende un' azione c'è sempre un' altra persona che la compra. Quindi chi non si lascia prendere dal panico vendendo, compra in questi momenti e a questi prezzi sicuramente a lungo termine farà grossi affari.

robytopy

Mar, 28/06/2016 - 20:06

per Sallusti, Manasse e Rossi. Seguire un pò di lezioni di economia e borsa non vi farebbe certamente male.

sparviero51

Mar, 28/06/2016 - 21:01

SIAMO PEGGIO DELLE LUMACHE: CORNUTI E SENZA SPINA DORSALE !!!!!!!

bilancino

Mer, 29/06/2016 - 03:46

Uscire Dall'UE come disse anche Berlusconi nei suoi anni migliori, è l'unico modo per non crollare. Riprendere la Lira e ciao. E' la maggioranza degli Italiani che lo vuole e non succederà come in Grecia, noi siamo un popolo straordinario che sa risalire la china in qualunque situazione.

acam

Mer, 29/06/2016 - 09:10

tanto pe di accontentamoce de quello che ci avemo, questo passa l acasa!

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mer, 29/06/2016 - 10:20

I crucchi vogliono primeggiare nel continente. Dopo due guerre mondiali perdute ora puntano su tecnologia e finanza. Sembra che aiutino una cucciolata di stati ma l'intento è il primato. Fuori dalla retorica l'Europa è una fesseria che somiglia molto all'URSS. Restare o uscire conta poco. I giochi li fanno altrove.

dietelmo

Mer, 29/06/2016 - 13:10

Per Conte aspettiamo a dirlo, ancora deve vincerli questi Europei e non è detto che ci riesca. Salvo poi crocifiggerlo nel caso floppi

Ritratto di manasse

manasse

Mer, 29/06/2016 - 13:44

certo che robytopy deve essere un genio di economia come il bocconiano monti però quello che non arrriva a capire è che per i piccoli investitori il comprare e vendere come pretende lui dipende in primo luogo dalla disponibiltà e in secondo da un consiglire economico che nella maggior parte dei casi non hanno,i grandi capitali hanno frEgato il popolino che credeva nella banca territoriale che finchè era una cosa seria garantiva un dividendo e una stabilità dell'investimento,pretendere che gente giunta all'età della pensione faccia un corso di economia è un discorso che non vale NIENTE

Ritratto di LordPBA

LordPBA

Mer, 29/06/2016 - 17:12

L'EU ci sara' solo se riprende l'antica e forte cultura classica dell'occidente latino/cristiana. Se si rendera' completamente indipendente da USA/URSS/CINA. Se avra' una forza militare efficiente ed autonoma (anche nucleare). Il resto sono solo merende e party tra finanzieri e politici.

maxvinella

Mer, 29/06/2016 - 17:37

ridateci silvione, anche nelle condizioni di salute in cui si trova è veramente impeccabile. Il problema è che se poi torna, con quest'europa cattiva e di cattivi può fare poco. siamo in un vicolo cieco?

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Mer, 29/06/2016 - 18:35

Questi omuncoli a capo della commissione UE, in primis l'oligarca Juncker e il degno compare Schultz, pensano di mettere in difficoltà una potenza economico-finanziaria mondiale con la GB. Siamo al tragicomico. Il problema della Borsa non esiste; c'è il solito balletto di vendite/acquisti dei "regolatori" del mercato. Il grosso guaio è che la Germania, per crescere nella produttività, ha bisogno che i servi (in particolare i "latini") non muoiano del tutto, ma siano ancora un mercato "attivo". gli schiavi devono vivere con poco ma, innanzitutto, spendere, "spendere" come auspica lo scout al loro servizio.

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Mer, 29/06/2016 - 18:49

#Cgerardo 19:36 certamente chi si vanta continuamente di riforme inutili, dannose e "di facciata", cavalcando il regime dei "voti di fiducia", fa peggio del Berlusconi"passato". La schiavitù dell'Italia alla UE, la finta riforma del lavoro con la disoccupazione al galoppo dal 2010, la crescita del debito pubblico, il mantenimento della legge Fornero, l'erosione di stipendi e pensioni per fare le elemosine degli 80 euro "elettorali", l'aumento della povertà, l'invasione dei clandestini strumentale alla globalizzazione del mercato, le tasse sopra il 44% e oltre.....e così via , sono cose che l'amico scout non le fa notare....lui, ti parla solo di frottole e inutilità, come Erasmus dei "giovani ricchi" e lo "spirito europeo" (che mai nessuno ha percepito)....

diwa130

Mer, 29/06/2016 - 19:05

Direttore, proprio lei su questo giornale poco dopo l'omicidio di Jo Cox, prevedeva un fallimento del Brexit, quindi cosa pontifica adesso su quelli che la pensavano come lei e' fuori dalla normale logica. Nessuno si aspettava questo risultato, ma adesso ovviamente e come sempre si personalizza questo evento sulla situazione Italiana. Mi aspetto a breve una santificazione di Farage e per riflesso di Salvini, su questo giornale. La sua brutta copia "Libero" lo ha gia' fatto.

Korintos

Mer, 29/06/2016 - 19:27

Io continuo ancora a credere che la Brexit sia l'inizio di un processo di trasformazione dell'Europa, da germanocentrica gestita da una oligarchia finanziaria a democratica gestita da una classe politica che guardi ad una Europa dei popoli, con il rientro partecipato del Regno Unito. Ho litigato con i miei familiari per questa mia convinzione pur rimanendo perplesso sul fatto che posa andare veramente così perchè non c'è una classe politica degna di questo nome, non ci sono economisti che abbiano un progetto di riconversione, non ci sono filosofi che ridiano pensiero, idee ed etica a questa Europa malata di “Banchite Acuta”. Comunque condivido gran parte dell'analisi del Direttore. Sta con i piedi per terra e dice cose serie e veritiere, secondo me.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Gio, 30/06/2016 - 08:15

Direttore ha ragione, a Conte non sono venuti giù neppure i capelli , anzi gli sono ricresciuti , miracolato !

robytopy

Gio, 30/06/2016 - 08:53

ripeto ma non sarò pubblicato. Ha rovinato persone, famiglie... Se uno ha comprato per rivendere dopo due o tre giorni è uno speculatore e quindi è giusto che si accolli tutti i rischi. Se invece è un risparmiatore, come penso intenda Sallusti nell' articolo, il consiglio dato è da analizzare a mediolungo termine.

robytopy

Gio, 30/06/2016 - 08:59

ripeto ma non sarò pubblicato. L'Italia poteva benissimo non entrare nell' Unione e potrebbe benissimo uscirne fuori, soltanto ad una condizione. Che fossero rivisti i meccanismi della borsa, non a livello italiano ma a livello mondiale. Ciò, eticamente e logicamente giusto, non è stato e non sarà mai possibile, e allora noi avremmo fatto e faremmo la stessa fine dell' Argentina e a pagare di più sarebbero stati e sarebbero gli stessi euroscettici.

Ritratto di LordPBA

LordPBA

Gio, 30/06/2016 - 11:15

L'italia fuori dalla UE se la mangiano a Dubai in una cena ( se la comprano )